10 Superstizioni giapponesi che non conosci

Tempo di lettura: 8 minuti

Superstizioni giapponesi.

10 Superstizioni giapponesi che non conosci

Ogni paese del mondo ha le sue superstizioni. Dal toccare ferro, a fare gesti apotropaici più o meno coloriti; passando per i quadrifogli ai cibi particolari mangiati in specifiche ricorrenze, tutte le culture del mondo hanno tanto da raccontare in merito.

Ovviamente, anche il Giappone ha tantissime superstizioni. La sua complessa e turbolenta storia, la posizione geografica e l’esposizione ai terremoti ed alle eruzioni vulcaniche, ha sicuramente favorito una serie di superstizioni e rituali che contribuiscono a renderlo il paese affascinante che è per tutti noi.

In questo articolo parleremo di 10 superstizioni giapponesi che dovresti conoscere: siamo sicure che di alcune non avrai mai sentito parlare!

ragazza giapponese il mio viaggio in giappone traveltherapists

Prima di tutto, se volete conoscere ogni aggiornamento sulla possibile riapertura del Giappone estate 2022, curiosità sul Giappone, cultura giapponese e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, seguiteci sulla nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

Vuoi avere informazioni sulla riapertura del Giappone al turismo? Guarda il nostro video!

 

1) Superstizioni giapponesi: fischiare di notte

Iniziamo con questa superstizione poco nota, soprattutto ai giapponesi più giovani.

In Giappone, fischiare di notte è considerato un gesto che porta sfortuna. Infatti, secondo il folklore giapponese la pratica del fischio notturno attirerà la cattiva sorte.

Alcuni dicono che se fischi di notte, arriveranno i demoni a rapirti.

maschera demone il mio viaggio in giappone traveltherapists

Oggi, questa superstizione non è così diffusa, ma se ti metti a fischiare di notte per strada, potrebbe capitare che i passanti più anziani non ti guardino di buon occhio!

notte Shimokitazawa tokyo il mio viaggio in giappone traveltherapists blog giappone miglior blog di viaggio

2) Superstizioni giapponesi: tagliarsi le unghie di notte

In Giappone, in tanti sono convinti che le persone che si tagliano le unghie di notte moriranno prematuramente e quindi ai bambini viene vietato di farlo.

Ma come mai tagliarsi le unghie di notte porterebbe sfortuna?

Sebbene non sia chiaro, secondo alcuni storici questo dipenderebbe dal fatto che in passato, prima che arrivasse l’elettricità, le persone che si tagliavano le unghie di notte con poca luce, arrivavano a ferirsi anche in modo grave!

In più, data la scarsità delle medicine e delle condizioni igieniche dell’epoca, i soggetti maldestri che avevano la sfortuna di contrarre un’infezione non riuscivano a curarsi e potevano arrivare a morire.

Ecco da dove arriverebbe questa interessante superstizione!

tagliare unghie il mio viaggio in giappone traveltherapists

3) Superstizioni giapponesi: dormire rivolti a Nord

Secondo il Feng Shui il punto cardinale in cui si dorme, influisce sul magnetismo del corpo.

Si dice che dormire con la testa (ovvero il Polo Nord del proprio corpo) rivolto verso Nord, creerebbe un’attività di repulsione verso il Polo Nord terrestre, causando cattivo sonno o incubi. Quindi no a testiere rivolte verso Nord!

In Giappone e in diversi altri paesi dell’Asia, dormire con la testa rivolta verso Nord è considerata una pratica che porta sfortuna perché secondo la tradizione buddhista, i morti sarebbero collocati con il capo verso Nord, come la posizione in cui morì Buddha.

ragazze che dorme il mio viaggio in giappone traveltherapists

4) Superstizioni giapponesi: passare il cibo da una bacchetta all’altra

Questa è una superstizione molto più conosciuta anche agli stranieri: passare il cibo da una bacchetta all’altra quando si mangia è totalmente sconsigliato perché ricorda un rito dei funerali giapponesi.

Infatti, la tradizione funeraria giapponese consiste nel passare le ossa tra le bacchette dopo la cremazione.

Quindi, se ti trovi in Giappone e desideri passare del cibo a qualcuno dei tuoi commensali, poggialo nel piatto, affinché possa prenderlo usando le proprie bacchette (usando l’altro lato della bacchetta e non quello che metti in bocca, mi raccomando)!

bacchette giapponesi a tema hanami il mio viaggio in giappone traveltherapists

5) Superstizioni giapponesi: collocare le bacchette in verticale nel riso

Simile alla precedente superstizione, tsukitate-bashi (突き立箸) infilare le bacchette in posizione verticale nel riso, è associato ai funerali in Giappone.

Infatti, durante questa cerimonia, l’incenso (線香, senkou) in bacchette offerto ai defunti e posizionato in contenitori brucia-incenso somiglia incredibilmente alle bacchette verticali infilate in una ciotola di riso.

In più, sempre ai funerali, molte persone offrono riso all’altare di famiglia per i morti. Quindi, se stai mangiando e devi appoggiare le bacchette, usa un supporto per bacchette hashioki.

portate shojin ryori Il mio viaggio in Giappone traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio

6) Superstizioni giapponesi: nuotare durante Obon

Se ami il nuoto e sei in Giappone in agosto, durante Obon (お盆), fai attenzione ai tuoi bagni all’aria aperta nei laghi e nei fiumi.

In Giappone, i genitori dicono ai propri figli di non nuotare nei corsi d’acqua attorno alla data di Obon.

Il mese di agosto in Giappone, è particolare da un punto di vista rituale e spirituale.

Infatti, i giapponesi prendono una pausa dalle loro attività frenetiche per le celebrazioni di Obon (お 盆) o semplicemente Bon (盆).

ragazze giapponesi in Kimono per Bon Odori Il mio viaggio in Giappone traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio

Ragazze in Giappone per Festival di Bon

Nel tempo, questa pratica si è evoluta in una sorta di festa di ricongiungimento familiare.

Solitamente durante Obon, le persone tornano ai luoghi di origine per fare visita ed effettuare la pulizia delle tombe dei loro antenati, favorendo il ritorno degli spiriti dei defunti nei piccoli altari domestici.

Questo periodo è contraddistinto da una serie precisa di rituali che hanno a che fare con le celebrazioni del ritorno dei defunti in questo mondo.

Tra l’altro in questo periodo dell’anno che cade circa a metà agosto, i giapponesi amano raccontare le storie agghiaccianti di fantasmi chiamate kaidan.

gojin ishihara il mio viaggio in giappone traveltherapists

Obon è una delle celebrazioni più sentite in Giappone, una festa in cui i morti possono visitare i vivi.

Tuttavia, non solo i propri amati defunti possono attraversare i confini fra il mondo dei vivi e dei morti, ma anche spiriti maligni e vendicativi.

E la superstizione dice che nuotare in fiumi e corsi d’acqua durante i giorni Obon, potrebbe far sì che gli spiriti cattivi afferrino le gambe per tirare le persone sott’acqua per avere compagnia.

Da brivido, vero?

ragazza annega il mio viaggio in giappone traveltherapists

7) Superstizioni giapponesi: i grandi lobi fortunati

Dopo aver parlato delle cose che portano sfortuna, parliamo di ciò che è di buon auspicio!

La dimensione dei lobi in Occidente, non ha grande importanza se non per finalità estetiche.

Invece, in Giappone i lobi grandi sono un buon auspicio! Fukumimi (福耳) – orecchie fortunate in giapponese – dicono di te che sarai ricco nella tua vita.

Ma come mai nascere con grandi lobi delle orecchie è un segno di buona fortuna?

Si tratta di una superstizione legata ad una delle tante immagini di Buddha, dove la grande pancia e i sacchetti pieni di ricchezze e cibo, rappresentano la ricchezza e l’abbondanza non solo in Giappone, ma anche in Cina.

buddha grasso ragazze che dorme il mio viaggio in giappone traveltherapists

8) Superstizioni giapponesi: Teru Teru Bozu (てるてる坊主)

Chi vive in Giappone o ci ha passato buona parte dell’anno, sa che non esistono solo le quattro stagioni come da noi: abbiamo un’ulteriore stagione, ovvero tsuyu: la stagione delle piogge.

pioggia tokyo il mio viaggio in giappone traveltherapists

La stagione delle piogge giapponese arriva a giugno, momento in cui si celebrano tanti festival.

Per scongiurare il clima umido e le piogge, esiste un vero e proprio talismano: Teru Teru Bozu!

tusyu ragazze ombrello il mio viaggio in giappone traveltherapists

Si tratta di bambole fatte a mano, con carta velina o stoffa, bianche e simile ad un piccolo fantasma.

In Giappone sono appese all’esterno di porte e finestre, per favorire la venuta del bel tempo.

Ma attenzione a non appenderle a testa in giù: avranno l’effetto opposto!

Cerchi il miglior VPN? Approfitta del nostro codice sconto Surfshark VPN e risparmia l’82%!

 

9) Superstizioni giapponesi: Hatsuyume (初夢)

Hatsuyume significa “il primo sogno”. Si tratta del modo in cui i giapponesi predicono la fortuna personale l’anno nuovo, basandosi sul primo sogno dopo il 31 dicembre.

Si dice che i tre simboli della buona fortuna siano: il monte Fuji, il falco e la melanzana.

Come mai questi tre simboli così diversi? Il Fuji è considerato un luogo sicuro, il falco – detto Taka in giapponese – vuol dire superiore e Nasu (la melanzana in giapponese), rappresenta il risultato.

Insomma, i giapponesi credono che sognare uno o tutti questi simboli, sarà davvero di buon auspicio!

toji solstizio dinverno in giappone il mio viaggio in giappone traveltherapists

10) Superstizioni giapponesi: gambetto di tè verticale

Anche questa ultima superstizione porta bene e regala promesse di fortuna.

In Giappone, se bevendo tè trovi un gambo (茶柱, chabashira) in posizione verticale, la fortuna starebbe per bussare alla tua porta.

Le origini di questa superstizione giapponese non sono chiare, ma per alcuni, sembra che il gambo rappresenti il ​​basamento della famiglia e per questo trovarne uno si associa a tranquillità e prosperità.

Allora, ti abbiamo sorpreso con queste superstizioni giapponesi?

Ovviamente l’elenco non è esaustivo. Di altre, ne abbiamo parlato in diversi articoli a parte.

Piano piano ne racconteremo tante, poiché pensiamo sia davvero un bel modo per approfondire la conoscenza di un paese così affascinante come il Giappone!

 

Marzia Parmigiani

 

VOGLIA DI GIAPPONE?

PERCHE’ NON PROVARE LA NOSTRA MYSTERY BOX DE “IL MIO VIAGGIO IN GIAPPONE”? DIRETTAMENTE DA TOKYO HARAJUKU A CASA VOSTRA, GRAZIE AL LAVORO SINERGICO CON I NOSTRI COLLABORATORI GIAPPONESI!

Si tratta di una box piena di cibi dolci e salati e articoli direttamente dal Giappone a casa vostra in meno di una settimana con spedizione gratis!

Se volete dare un’occhiata qui trovate la MYSTERY BOX DE IL MIO VIAGGIO IN GIAPPONE! 

Guarda questo divertente video di unboxing della Mystery Box powered by Il Mio Viaggio In Giappone, fatto da Stefy1986!

KAWAII MYSTERY PACK de “Il Mio Viaggio In Giappone”: tutto il kawaii in una box

 La Kawaii Mystery Pack è una scatola con oggetti giapponesi a tema lifestyle, gaming, anime e manga super kawaii!

Fra gli oggetti a tema anime e manga troverai personaggi da mondo: Studio Ghibli, Pokémon, Nana, Attack On Titan, Super Mario Bros, One Piece, Death Note Detective Conan, Demon Slayer, Aggretsuko, Doraemon, etc.

In più, oggetti del folklore giapponese come koinobori e Omamori, ma anche bellissime bacchette ohashi di DAISO.

 

Scopri qui la Kawaii Mystery Pack de “Il Mio Viaggio In Giappone!

Di seguito un video della recensione spontanea della nostra kawaii mystery pack di Iolanda Sweets!

 

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Storie di fantasmi giapponesi da brivido

 

La sindrome di Parigi: lo shock culturale e i giapponesi

 

Guida di Shinjuku: il quartiere più movimentato di Tokyo

 

Il Giappone riapre a quattro paesi a fine maggio ma non all’Italia

 

Storia della Yakuza: il crimine organizzato in Giappone

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Mystery Box dal Giappone Traveltherapists

 

Ganghan Box (강한box) cibo dalla Corea

 

Diffondi il verbo!