100 curiosità sulla Spagna

Tempo di lettura: 13 minuti

Curiosità sulla Spagna.

100 curiosità sulla Spagna

Terra di passione vivace, la Spagna è una nazione che sa infondere buon umore al solo pensiero. Con le sue tradizioni secolari, la cultura vibrante e un clima mediterraneo, questo paese offre qualcosa per tutti. Che tu voglia rilassarti al sole sulle spiagge assolate della Costa del Sol o ballare la salsa fino a tarda notte durante le feste a Barcellona, in Spagna ogni giorno è una festa. I suoi paesaggi mozzafiato, dalle aspre montagne ai vigneti ondulati, ispirano artisti e viaggiatori da secoli.

Vista su Granada da Calle San Matias - ph M. Parmigiani

Vista su Granada da Calle San Matias – ph M. Parmigiani

E poi ci sono le città; grandi metropoli brulicanti di vita come Madrid dove è stata ambientata la serie La casa di carta e Siviglia, e incantevoli cittadine come Toledo e Granada che sembrano uscite direttamente da un dipinto. Ovunque tu vada, la gioia di vivere dei suoi abitanti è contagiosa.

Se invece cerchi la storia, la Spagna ne ha in abbondanza. È stata conquistata dai Romani e dagli Arabi, lasciando dietro di sé magnifiche rovine e strutture architettoniche che ancora oggi lasciano senza fiato.

spagna marzia elina alicante nomadi digitali traveltherapists miglior blog di viaggio

Marzia ed Elina ad Alicante

Dalla gastronomia deliziosa alle tradizioni culturali uniche, questo affascinante paese mediterraneo ha qualcosa da offrire a tutti. Di seguito vedremo 100 curiosità sulla Spagna. Lo stile sarà quello dell’elenco per evidenziare fatti unici, interessanti e forse meno conosciuti sulla Spagna. L’articolo sarà suddiviso in categorie per renderlo più organizzato e accessibile

Marzia di fronte alla Boqueria, celebre mercato di Barcellona

1) Curiosità sulla Spagna: geografia e natura (1-10)

  1. La Spagna è il secondo paese più grande dell’Europa occidentale e dell’Unione Europea, dopo la Francia.
  2. Comprende un gruppo di isole conosciute come Isole Baleari nel Mediterraneo e Isole Canarie nell’Oceano Atlantico.
  3. La Spagna ospita l’unico deserto d’Europa, il deserto di Tabernas, situato ad Almería.
  4. Il punto più alto della Spagna è il Monte Teide, un vulcano a Tenerife, nelle Isole Canarie, che è anche il terzo vulcano più grande del mondo dalla sua base.
  5. La Spagna vanta climi diversi, dal nord piovoso e verde al sud secco e soleggiato.
  6. Il paese ha un parco nazionale nei Pirenei, il Parco Nazionale di Ordesa e Monte Perdido, riconosciuto per i suoi paesaggi mozzafiato.
  7. La regione della Rioja è rinomata in tutto il mondo per la produzione di vino, grazie alle condizioni ideali del clima e del terreno.
  8. Il Caminito del Rey a Malaga è conosciuto come uno dei sentieri più pericolosi al mondo.
  9. La lince pardina spagnola è una delle specie feline più a rischio di estinzione al mondo e si trova principalmente nella regione andalusa.
  10. Il fiume Ebro è il più lungo della Spagna e si estende per oltre 910 chilometri.
vista su madrid Il mio viaggio in Giappone traveltherapists miglior blog di viaggio

Vista su Madrid

2) Curiosità sulla Spagna: cultura e tradizioni (11-20)

  1.  La Spagna è famosa per le sue feste e festival, tra cui La Tomatina e la Corsa dei tori (San Fermín).
  2. Il flamenco, una danza riccamente espressiva e altamente evocativa, ha origine nella regione spagnola dell’Andalusia.
  3. La Spagna è la culla della lingua spagnola, la seconda lingua madre più parlata al mondo.
  4. La siesta, un tradizionale riposo o pisolino dopo il pasto di mezzogiorno, è un’usanza spagnola ben nota, anche se ora meno comune nelle principali città.
  5. Il concetto di tapas, piccoli piatti condivisi tra amici, ha origine in Spagna.
  6. La Spagna ha una ricca tradizione nella produzione di artisti di fama mondiale, tra cui Pablo Picasso e Salvador Dalí.
  7. La Sagrada Familia di Barcellona, progettata da Antoni Gaudí, è in costruzione dal 1882 ed è patrimonio mondiale dell’UNESCO.
  8. La Spagna è stato il terzo paese al mondo a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso, nel 2005.
  9. La chitarra tradizionale spagnola, o chitarra classica, è nata in Spagna nel XIX secolo.
  10. La Feria de Abril di Siviglia è uno dei festival più colorati e vivaci della Spagna e celebra la cultura andalusa.
marzia-elina-2-marzia-parmigiani-sagrada-familia-barcellona-traveltherapists-

Marzia ed Elina alla Sagrada Familia di Barcellona

3) Curiosità sulla Spagna: cucina (21-30)

  1. La paella, un piatto spagnolo aromatizzato allo zafferano preparato con diverse combinazioni di riso, verdure, carne, pollo e frutti di mare, è originario di Valencia.
  2. I churros, spesso gustati a colazione, sono una popolare delizia spagnola servita con una densa cioccolata calda da intingere.
  3. L’Jamón Ibérico, un tipo di prosciutto stagionato prodotto in Spagna, è considerato una delle carni più costose al mondo.
  4. Gazpacho e Salmorejo sono tradizionali zuppe fredde spagnole a base di pomodoro, pane, olio, aglio e aceto, originarie dell’Andalusia.
  5. La Tortilla Española, o frittata spagnola, fatta con uova, patate e cipolle, è un alimento base della cucina del paese.
  6. Il Pulpo a la Gallega (polpo galiziano) è un famoso piatto della Galizia, servito con paprika, salgemma e olio d’oliva.
  7. Il Cocido Madrileño, uno stufato tradizionale madrileno a base di ceci, combina carne, salsicce e verdure.
  8. Il Turrón, un torrone a base di mandorle e miele, è una delizia natalizia popolare in Spagna.
  9. Le patatas bravas, un piatto di patate fritte servite con salsa di pomodoro piccante, sono un piatto di tapas comune.
  10. Il pisto, spesso chiamato ratatouille spagnola, è uno stufato di verdure originario della regione di Castilla La Mancha.

 

cocido madrileno Il mio viaggio in Giappone traveltherapists miglior blog di viaggio

Il tipico Cocido Madrileño

 

marzia parmigiani boqueriatraveltherapists jamon serrano panino la torna

Marzia con panino “Jamon y tomate” de La Torna”

 

tortilla jamon serrano 100 curiosità sulla spagna traveltherapists

Tortilla, Jamon y pan e salsa di pomodoro

4) Curiosità sulla Spagna Bevande (31-40)

  1. La sangria, a base di vino rosso e frutta, è una bevanda popolare in Spagna, soprattutto durante l’estate.
  2. La Spagna è il più grande produttore mondiale di olio d’oliva e contribuisce in modo significativo all’offerta globale.
  3. L’horchata, una bevanda dolce con latte a base di noci tigre, è una bevanda tradizionale di Valencia.
  4. Il Cava, uno spumante catalano, compete con lo champagne francese in termini di qualità e gusto.
  5. La Rioja e la Ribera del Duero sono tra le regioni vinicole più prestigiose della Spagna, note per i loro vini rossi di alta qualità.
  6. Licor 43, o Cuarenta Y Tres, è un liquore spagnolo dolce e giallo brillante composto da 43 ingredienti diversi, tra cui vaniglia e agrumi.
  7. Clara, una bevanda estiva popolare, è una miscela di birra e soda o limonata.
  8. Il Café con leche, un caffè forte con latte, è un alimento base per la colazione nelle famiglie e nei bar spagnoli.
  9. Calimocho, una bevanda che mescola vino rosso e cola, è originaria dei Paesi Baschi ed è popolare nelle feste spagnole.
  10. L’Agua de Valencia è un cocktail a base di cava o champagne, succo d’arancia, vodka e gin, creato a Valencia.
casa batllo marzia parmigiani sagrada familia barcellona traveltherapists

Marzia davanti a Casa Batllò a Barcellona

5) Curiosità sulla Spagna: fatti storici (41-60)

  1. La Spagna è stata sotto il dominio musulmano moresco per quasi 800 anni, influenzandone in modo significativo l’architettura, la lingua e la cultura.
  2. L’impero spagnolo è stato uno dei più grandi imperi della storia e il primo impero globale, ponendo le basi per il mondo moderno.
  3. Cristoforo Colombo salpò dalla Spagna nel 1492, portando alla scoperta delle Americhe.
  4. Il Trattato di Tordesillas, firmato nel 1494, divise le terre appena scoperte fuori Europa tra Portogallo e Spagna.
  5. La Spagna ha il terzo maggior numero di siti patrimonio mondiale dell’UNESCO al mondo, mettendo in mostra la sua ricca eredità culturale e storica.
  6. La guerra civile spagnola (1936-1939) fu un grande conflitto che precedette la seconda guerra mondiale e portò alla dittatura di Francisco Franco.
  7. El Cid, un eroe nazionale della Spagna, era un leader militare che combatté contro le forze sia musulmane che cristiane.
  8. L’Inquisizione spagnola, fondata nel 1478, era nota per la persecuzione degli eretici e dei non cristiani.
  9. La Spagna ha introdotto il cioccolato, i pomodori e le patate in Europa dopo la colonizzazione delle Americhe.
  10. L’architettura mudéjar della Spagna è uno stile emerso come simbiosi tra l’arte cristiana e quella islamica.
  11. In Spagna c’è un festival chiamato “El Colacho” in cui uomini vestiti da diavoli saltano sui bambini nati nell’ultimo anno per purificarli dal peccato.
  12. Il ristorante più antico del mondo, secondo il Guinness dei primati, è il Restaurante Botín di Madrid, attivo dal 1725.
  13. La Spagna è l’unico paese europeo ad avere un confine fisico con un paese africano (Marocco).
  14. Lo spagnolo è la lingua ufficiale in 21 paesi, riflettendo l’influenza storica della Spagna sulla scena mondiale.
  15. In Spagna c’è una città il cui nome è lungo solo una lettera: “L”.
  16. La tradizionale lotteria spagnola, “El Gordo” (Il Grasso), è la più grande lotteria al mondo in termini di vincita totale.
  17. In Spagna, la tradizione di Capodanno prevede di mangiare dodici chicchi d’uva a mezzanotte, uno per ogni rintocco dell’orologio, per portare fortuna per ogni mese dell’anno successivo.
  18. Il concetto della siesta è preso così sul serio che alcune città spagnole hanno leggi che proteggono il pisolino dopo pranzo.
  19. La Liga spagnola è uno dei campionati di calcio più importanti del mondo e ospita club famosi come l’FC Barcelona e il Real Madrid.
  20. Il primo romanzo moderno, “Don Chisciotte” di Miguel de Cervantes, fu scritto e pubblicato in Spagna all’inizio del XVII secolo.
puerto lapice venta del quijote mulino sancho traveltherapists don chisciotte ruta don quijote miguel de cervantes

Miguel de Cervantes – fonte: Wikipedia

6) Curiosità sulla Spagna: fatti storici (61-70)

  1. L’Alhambra, una sontuosa fortezza a Granada, è un capolavoro dell’architettura islamica in Spagna, che riflette la raffinatezza della cultura moresca nella penisola iberica.
  2. L’inno nazionale spagnolo, la “Marcha Real”, non ha un testo ufficiale, il che lo rende uno dei pochi inni nazionali al mondo ad essere puramente strumentale.
  3. La Reconquista, il processo di riconquista dei territori spagnoli dal controllo moresco, durò quasi 800 anni e culminò nel 1492 con la caduta di Granada.
  4. Nel 1588, l’Armada spagnola, una delle flotte più grandi mai riunite, fu sconfitta dall’Inghilterra, segnando un momento cruciale nella storia del mondo.
  5. La Spagna fu neutrale sia durante la Prima che durante la Seconda Guerra Mondiale, una posizione che influenzò in modo significativo le sue relazioni internazionali nel corso del XX secolo.
  6. La Giralda di Siviglia, originariamente un minareto per la Grande Moschea della città, simboleggia la ricca eredità islamica della Spagna.
  7. Il re Filippo VI, salito al trono nel 2014, è un discendente diretto degli Asburgo, dinastia che governò la Spagna nei secoli XVI e XVII.
  8. La Costituzione spagnola del 1978 ha segnato la transizione del paese alla democrazia dopo la dittatura di Francisco Franco.
  9. La penisola iberica è abitata da almeno 1 milione di anni, con prove dei primi antenati umani trovate in siti come Atapuerca.
  10. Il matrimonio di Ferdinando II d’Aragona e Isabella I di Castiglia nel 1469 unificò la Spagna, gettando le basi per la sua nascita come regno unificato.
cattedrale-siviglia-marzia-parmigiani-traveltherapists

Marzia davanti alla cattedrale di Siviglia

7) Curiosità sulla Spagna: società (71-80)

  1. La Spagna ha uno dei più alti numeri di bar pro capite nell’UE, riflettendo l’importanza sociale e culturale dei bar nella vita spagnola.
  2. Il nome “Spagna” deriva dalla parola “Ispania”, che in cartaginese significa “terra dei conigli”.
  3. Madrid è la capitale più alta d’Europa, situata ad un’altitudine di 657 metri sul livello del mare.
  4. Le Isole Canarie spagnole sono geograficamente più vicine all’Africa che alla terraferma spagnola.
  5. La “Sobremesa”, la tradizione spagnola di rilassarsi a tavola dopo un pasto, può durare da pochi minuti a diverse ore.
  6. La Spagna è stata il primo paese al mondo ad avere il vento come principale fonte di elettricità, dimostrando il suo impegno nei confronti delle energie rinnovabili.
  7. Uno dei fari più antichi del mondo, la Torre di Ercole, si trova a La Coruña, in Spagna, e sembra risalire al I secolo, sebbene sia stato ricostruito nel II secolo.
  8. In Spagna, il primo di aprile si celebra il 28 dicembre ed è conosciuto come “Día de los Santos Inocentes” (Giorno dei Santi Innocenti).
  9. La tradizione di vestirsi di bianco e rosso durante la corsa dei tori a Pamplona è stata resa popolare dagli scritti di Ernest Hemingway.
  10. La Spagna ha un villaggio chiamato “Guarromán”, che in italiano si traduce ironicamente in “uomo sporco”, mettendo in mostra i nomi dei luoghi unici e talvolta divertenti che si trovano in tutto il paese.
marzia-barcellona-leoni-traveltherapists

Marzia sul leone alla base dell’obelisco dedicato a Cristoforo Colombo a Barcellona

8) Curiosità sulla Spagna: lingua (81-90)

  1. Lo spagnolo è la seconda lingua più parlata al mondo dai madrelingua, dopo il cinese mandarino. Serve come lingua ufficiale, nazionale o ampiamente parlata in 21 paesi in Europa, America e Africa.
  2. A causa dell’occupazione moresca della penisola iberica per secoli, lo spagnolo ha assorbito numerose parole dall’arabo. Si stima che fino a 4.000 parole spagnole abbiano origini arabe, tra cui “azúcar” (zucchero), “aceite” (olio) e “almohada” (cuscino).
  3. La Real Academia Española (RAE), fondata nel 1713, supervisiona la lingua spagnola. Si adopera per garantire l’unità linguistica tra i paesi di lingua spagnola, pubblicando dizionari ufficiali e guide grammaticali.
  4. Lo spagnolo è noto per la sua natura fonetica, il che significa che generalmente è scritto come sembra, rendendo più facile imparare a leggere e pronunciare per i principianti rispetto all’inglese o al francese.
  5. Voseo: in diversi paesi dell’America Latina, in particolare Argentina, Uruguay e parti dell’America Centrale, “vos” è usato al posto di “tú” per il pronome informale della seconda persona singolare, un fenomeno noto come “voseo”.
  6. “Ñ”: Lettera unica: la lettera “ñ” è unica nell’alfabeto spagnolo, originaria del Medioevo come abbreviazione per i suoni della doppia “n”. La sua introduzione è attribuita agli scribi spagnoli che cercavano efficienza nella copiatura dei manoscritti.
  7. Influenza su altre lingue: lo spagnolo ha influenzato anche i vocabolari di altre lingue, incluso l’inglese, con parole come “canyon”, “patio”, “plaza” e “ranch”, che riflettono le interazioni storiche tra lingua spagnola e lingua inglese.
  8.  I sostantivi spagnoli hanno un genere, classificati come maschili o femminili. Questa caratteristica influenza l’intera struttura della frase, compresi aggettivi e articoli, creando un aspetto ricco e talvolta stimolante dell’apprendimento della lingua.
  9. La lingua spagnola ha un sistema complesso di tempi e modi, con 14 tempi verbali e due modi (indicativo e congiuntivo), offrendo modi sfumati per esprimere tempo, stato d’animo e aspetto.
  10. Protetta dalle Costituzioni: la lingua spagnola è protetta dalle costituzioni di diversi paesi di lingua spagnola, sottolineando la sua importanza per l’identità nazionale e la conservazione culturale.

Marzia all’Acquario di Barcellona

9) Curiosità sulla Spagna: moda (91-100)

La Spagna ha dato un contributo significativo al mondo della moda, con una ricca storia e cultura che hanno influenzato le tendenze globali.

  1. La Spagna è la patria di alcuni degli stilisti più influenti del mondo. Cristóbal Balenciaga, considerato un maestro della couture, fondò una delle case di moda più prestigiose al mondo all’inizio del XX secolo. I suoi design innovativi e l’eccezionale maestria stabiliscono nuovi standard nel settore della moda.
  2. L’azienda spagnola Zara, parte del gruppo Inditex, è una pioniera del concetto di fast fashion. Fondata da Amancio Ortega e Rosalía Mera nel 1975, Zara ha rivoluzionato il settore della vendita al dettaglio di moda riducendo drasticamente il tempo necessario per portare i modelli dalla passerella agli scaffali dei negozi, influenzando le culture dello shopping in tutto il mondo.
  3. Il flamenco, una forma d’arte spagnola profondamente tradizionale, ha il suo stile di abbigliamento distintivo, caratterizzato da colori vivaci, volant voluminosi e ricami intricati. La moda del flamenco, in particolare l’iconico abito da flamenco, è diventata il simbolo dell’identità culturale spagnola e viene celebrata ogni anno in eventi come la Feria de Abril a Siviglia.
  4. Cibeles Madrid Fashion Week: conosciuta come Madrid Fashion Week, questo evento è una delle vetrine della moda più importanti della Spagna, mettendo in risalto la creatività e la diversità della moda spagnola. Fornisce una piattaforma sia per i designer affermati che per i nuovi talenti per presentare le loro collezioni a un pubblico globale.
  5. La Spagna è rinomata per i suoi articoli in pelle di alta qualità, con una lunga storia di artigianato in regioni come Ubrique. Marchi spagnoli come Loewe hanno ottenuto riconoscimenti internazionali per le loro squisite borse, scarpe e accessori in pelle, che combinano tecniche tradizionali con un design contemporaneo.
  6. La storia e la cultura spagnola hanno avuto un impatto duraturo sulle tendenze della moda in tutto il mondo. L’influenza spagnola fu particolarmente evidente nel XVI secolo, con elementi come il farthingale e la gorgiera che divennero parte integrante della moda di corte europea.
  7. La Spagna è anche in prima linea nel movimento della moda sostenibile, con numerosi marchi spagnoli impegnati in pratiche etiche e rispettose dell’ambiente. Ecoalf, ad esempio, è un marchio spagnolo che crea abbigliamento e accessori realizzati interamente con materiali riciclati, aprendo la strada all’innovazione della moda sostenibile.
  8. La mantiglia è un tradizionale velo spagnolo di pizzo o seta che viene spesso indossato sopra la testa e le spalle, soprattutto durante le cerimonie e le feste religiose. È un simbolo dell’eredità e della femminilità spagnola, il cui utilizzo risale al XVII secolo. La mantiglia mette in mostra l’intricata maestria della lavorazione del merletto spagnolo e rimane un elemento distintivo dell’abbigliamento tradizionale spagnolo, particolarmente evidente durante eventi come la Semana Santa (Settimana Santa) e i matrimoni.
  9. Adolfo Domínguez è uno stilista spagnolo noto per il suo impegno a favore della sostenibilità molto prima che diventasse una tendenza nel settore della moda. Alla fine degli anni ’80 lancia una campagna con lo slogan “La arruga es bella” (Le rughe sono belle), promuovendo tessuti naturali confortevoli, resistenti e con un minore impatto ambientale. Questa filosofia ha sfidato le norme prevalenti nel settore della moda e ha posizionato Adolfo Domínguez come un pioniere nel sostenere un approccio più sostenibile ed etico alla moda.
  10. La Spagna è rinomata per la sua eccellenza nel settore calzaturiero, con la regione di Alicante, in particolare la città di Elche, che è uno dei centri calzaturieri più importanti d’Europa. Marchi spagnoli come Camper, Pikolinos e Chie Mihara sono riconosciuti per la loro qualità, creatività e design innovativo. L’industria calzaturiera del paese combina l’artigianato tradizionale con la tecnologia all’avanguardia, producendo scarpe esportate in tutto il mondo. La FICE (Federazione delle industrie calzaturiere spagnole) svolge un ruolo significativo nella promozione delle calzature spagnole sulla scena mondiale, evidenziando l’impegno del Paese per la qualità, l’innovazione e il design nel settore calzaturiero.
Ballerine di flamenco a Siviglia - ph M, Parmigiani

Ballerine di flamenco a Siviglia – ph M, Parmigiani

Questa esplorazione completa di 100 curiosità sulla Spagna offre uno sguardo sulla profonda storia della nazione, sulla sua vivace cultura, sulla sua cucina diversificata, sui contributi innovativi e sulle numerose peculiarità che la rendono unica. Dalle sue antiche radici alle moderne tradizioni, la Spagna è un paese ricco di storie e peculiarità che affascinano sia la gente del posto che i visitatori.

firma marzia parmigiani

Dove dormire a Madrid? Hotel economici con buone valutazioni

  1. Hostal Suárez
  2. Hostal Maria Cristina
  3. Hostal La Perla Asturiana
  4. Hostal Vara Madrid
  5. Hostal San Martin
  6. Bastardo Hostel
  7. Hostal Zamora
  8. Hostal Alexis Madrid
  9. Hostal Santo Domingo
  10. Hostal Pio Centro

Top hotel Madrid

  1. NH Collection Madrid Gran Vía
  2. 60 Balconies Iconic
  3. Hostal Central Palace Madrid
  4. Casón del Tormes
  5. II Castillas Madrid
  6. Hyatt Regency Hesperia Madrid
  7. Only YOU Hotel Atocha
  8. Gran Versalles
  9. AC Hotel Carlton Madrid by Marriott
  10. Hotel Montera Madrid, Curio Collection By Hilton
  11. Hyatt Regency Madrid Residences
  12. AC Hotel Recoletos by Marriott
  13. Hotel Moderno Puerta del Sol
  14. Emperador
  15. Hyatt Centric Gran Via Madrid
  16. AC Hotel Atocha by Marriott
  17. Atocha Hotel Madrid, Tapestry Collection by Hilton
  18. Pestana CR7 Gran Vía Madrid

Top Boutique hotel Madrid

  1. Boutique Hotel H10 Villa de la Reina
  2. Leonardo Boutique Hotel Madrid
  3. Posada del León de Oro Boutique Hotel
  4. Only YOU Boutique Hotel Madrid
  5. Amor de Dios 17 Boutique Hotel

 

Dove dormire a Barcellona? Hotel Barcellona

Ostelli Barcellona

 

  1. Sant Jordi Hostels Rock Palace
  2. Unite Hostel Barcelona
  3. Feetup Yellow Nest Hostel Barcelona
  4. Hostal Portugal
  5. Hostal River
  6. Hostalin Barcelona Diputación
  7. Hostal Rio De Castro

 

Top Hotel Barcellona

  1. Inout
  2. Roma Reial
  3. Hotel Raval House
  4. ABaC Restaurant Hotel Barcelona GL Monumento
  5. Colón Hotel Barcelona
  6. Leonardo Hotel Barcelona Gran Via
  7. Hotel El Palace Barcelona
  8. Leonardo Boutique Hotel Barcelona Sagrada Familia Barcelona
  9. Europark
  10. Boutique Hotel H10 Montcada
  11. Leonardo Hotel Barcelona Las Ramblas
  12. Chic & Basic Lemon Boutique Hotel
  13. Boutique Hotel H10 Catalunya Plaza
  14. Wilson Boutique Hotel
  15. Musik Boutique Hotel
  16. Yurbban Ramblas Boutique Hotel
  17. Hilton Barcelona
  18. Alexandra Barcelona Hotel, Curio Collection by Hilton Barcelona
  19. Hilton Diagonal Mar Barcelona
  20. Best Western Premier Hotel Dante Barcelona
  21. Hotel SOFIA Barcelona, in The Unbound Collection by Hyatt
  22. Lets Holidays Apartment Barcelona near beach
  23. Lets Holidays Terrace Barcelona

 

Altro, in questo blog di viaggio:

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!