Cinesi e giapponesi si capiscono fra di loro?

Tempo di lettura: 11 minuti

Cinesi e giapponesi si capiscono?

Cinesi e giapponesi si capiscono fra di loro?

Quando ci soffermiamo a pensare al Giappone e alla Cina molto spesso pensiamo che questi paesi siano più vicini fra loro di quanto sia effettivamente.

La maggior parte delle persone, infatti, sbaglia nel pensare che condividano addirittura la stessa lingua.

Siccome pare essere una delle domande più rilevanti, una delle più richieste, in questo articolo abbiamo finalmente deciso di rispondere alla domanda: ma cinesi e giapponesi si capiscono fra di loro?

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

In più, grazie al codice sconto Ninja Wif-Fi Giappone, puoi usufruire dello sconto del 10% usando il nostro codice GIAPPONE23.

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO. Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️

Per te, lettore di Traveltherapists e Il Mio Viaggio In Giappone, una speciale offerta: 3 MESI GRATUITI IN PIU’ dopo l’anno di corso al costo di soli 130,00 euro.

Quanto sono diverse le lingue cinese e giapponese?

Alla domanda cinesi e giapponesi si capiscono, la risposta non può essere che negativa, poiché verbalmente è difficile per loro comprendersi.

Questa falsa credenza proviene dal fatto che alcuni parlanti cinesi e giapponesi bene istruiti possano effettivamente leggere l’uno nella lingua scritta dell’altro.

Questo perché diversi caratteri cinesi Han sono comuni a entrambi i sistemi di scrittura, sebbene la cosa sia un po’ complicata da spiegare.

Il giapponese e il cinese moderni sono il risultato della loro evoluzione nel corso della storia. Ecco perché in alcuni casi queste due lingue sono sovrapponibili e si sono influenzate a vicenda.

Il cinese e il giapponese non hanno somiglianze fonetiche e questa differenza fra cinesi e giapponesi si spiega con il fatto che in mandarino cinese ci sono quattro toni e un tono neutro. Mentre il sistema di accento giapponese ha un tono (ascendente e discendente) proprio come con i paradigmi di coreano, norvegese, svedese e serbo-croato.

In altre parole, rispetto al cinese, il giapponese ha un sistema molto più semplice. Diversi suoni possono avere fino a 3 significati diversi, a seconda che l’accento cada sulla prima sillaba, seconda sillaba o sia senza accento.

Se consideriamo la parola hashi はし) scritta in hiragana che significa bacchette, questa può essere resa in Kanji (sinogrammi), a seconda dell’accento diventerà:

  1. 箸 (bacchette) — con accento sulla prima sillaba: /haꜜsi/ háɕì
  2. 橋 (ponte) — con accento sulla seconda sillaba: /hasiꜜ/ hàɕí
  3. 端 (bordo) /hasi/ — senza accento: hàɕí.

Cinesi e giapponesi si capiscono? I fonemi

Giapponese e cinese hanno pochissimi fonemi. La lingua giapponese standard ha circa 110 combinazioni di suoni, molto differente dal  cinese standard che ha circa 420 combinazioni di suoni.

 

Le vocali giapponesi e cinesi 

Il giapponese ha solo 5 vocali: ä, i̥, ɯᵝ, e̞, o̞.

Il cinese mandarino ha 10 vocali: ͡ɨ, ͡ɯ, a, o, ɤ, ɛ, i, u, y, ɚ.

Secondo IPA (International Phonetic Alphabet), anche le vocali più essenziali presenti nella maggior parte delle lingue umane, variano in queste due lingue se pronunciate dai rispettivi madrelingua .

Cinesi e giapponesi si capiscono

Le consonanti giapponesi e cinesi

Il giapponese ha solo 18 consonanti mentre il cinese mandarino ne ha ben 25.

Utile sottolineare che il cinese mandarino ha numeri unici di consonanti nuove per molti parlanti di lingue dell’Europa occidentale: ne sono un esempio i suoni retroflessi che possono essere visti costantemente all’inizio di molte sillabe.

Molti parlanti cinesi monolingue non sanno come differenziare b/p, d/t, g/k, z/s, sebbene nello shanghainese sembrerebbe che questa distinzione sia possibile.

D’altra parte, il giapponese è considerato più facile da pronunciare per il minor numero di suoni.

Nella lingua giapponese, è difficile pronunciare parole consonantiche senza una vocale /a, e, i, o, u/ alla fine. Ed il suono /r/ in giapponese è lo stesso del coreano/r/.

Cinesi e giapponesi si capiscono

Cerchi il miglior VPN? Approfitta del nostro codice sconto Surfshark VPN e risparmia l’82%!

Cinesi e giapponesi si capiscono? Grammatica e sintassi

Ecco un’altra differenza fra cinesi e giapponesi. Anche la struttura di base della frase in giapponese e in cinese è diversa dato che in cinese lo schema è SVO (soggetto – parola azione – oggetto). Mentre in giapponese l’ordine delle parole è SOV (soggetto – oggetto – verbo), come quello delle proposizioni subordinate tedesche.

In cinese: Bevo acqua – Wǒhēshuǐ. 我喝水。

In giapponese: Bevo acqua – Watashiwamizu wo nomimasu. 私は水を飲みます。

 

Il cinese è una lingua analitica e manca di qualsiasi tipo di coniugazione e sottolineatura. I tempi verbali non esistono e verbi si esprimono generalmente come perfettivo, imperfettivo, progressivo, etc. utilizzando una particella prima o dopo di essi.

Per specificare, solitamente si include un avverbio temporale (oggi, ora, l’anno scorso, etc).

Anche nomi e pronomi cinesi non cambiano la struttura: non c’è distinzione nella struttura di un nome particolare e uno plurale o il nome/pronome nel caso nominativo (astratto) o nel caso accusativo (oggettivo).

Il giapponese che è una lingua agglutinante ha un significativo e complesso sistema di coniugazione verbale, ma anche dodici particelle che mostrano casi nominali.

I verbi si riconoscono continuamente e i tempi passati e non passati – presente e futuro – hanno una struttura simile in giapponese.

Con diversi aspetti concepibili (perfettivo, imperfettivo, progressivo, etc). Inoltre, hanno voce attiva e passiva e formalità (onorificenze).

bandiera cina giappone il mio viaggio in giappone traveltherapists Cinesi e giapponesi si capiscono?

Cinesi e giapponesi si capiscono? Un giapponese può leggere il cinese?

A molti sarà capitato di sentire che un giapponese potrebbe leggere perfettamente in cinese: non è vero, a meno che non studi il cinese in modo approfondito, non è probabile che un giapponese sappia leggere fluentemente il cinese.

E un madrelingua cinese può leggere il giapponese?

Un tempo in Giappone mancava un sistema di scrittura nativo, così il paese iniziò a prendere in prestito caratteri cinesi dalla Corea e dalla Cina all’inizio del V secolo: uno scambio che tuttora prosegue.

Dobbiamo tuttavia prendere atto che nonostante la differenza fra cinesi e giapponesi, le due lingue condividono questo passato. Perciò cinese e giapponese sono mutuamente intelligibili, differendo tuttavia in aree fondamentali come grammatica e sintassi.

Quindi, a meno che un parlante giapponese non abbia studiato davvero la lingua cinese, anche se potesse leggere un carattere probabilmente sbaglierebbe la pronuncia.

Un madrelingua giapponese può leggere il cinese quando può comprendere l’intero testo nella scrittura cinese, sebbene i giapponesi possono guardare cartelli, menu o testi stampati in cinese e riconoscere caratteri familiari.

Anche se si pronunciano in modo molto diverso, molte delle parole che usano ogni giorno sono mutuamente comprensibili per i lettori di entrambe le lingue.

Ecco alcuni esempi:

  • Tempio buddista: tera 寺
  • Ponte: hashi 橋
  • Scarpe: kutsu 靴
  • Pioggia: ame 雨
  • Sedia: isu 椅子
  • Telefono: denwa 電話
  • Scuola: gakkō 学校

Le due lingue hanno diversi problemi di reciproca comprensione. Nel cinese moderno, la parola per automobile non è 自動車 (jidōsha) ma 汽車 (qiche) e la parola per libro non è 本 (hon) ma 書 (shu).

Inoltre, un’altra differenza in cinese e in giapponese riguarda il modo  in cui i kanji sono stati semplificati. Infatti, entrambi hanno riformato le loro lingue scritte ed il cinese attuale, è differente dai caratteri tradizionali insegnati a Taiwan.

Il cinese fu riformato per la prima volta dopo la Seconda Guerra Mondiale e durante la rivoluzione comunista nel 1949.

Tuttavia, i cambiamenti in cinese e giapponese non sono simili.

I giapponesi non sono in grado di riconoscere tanti caratteri cinesi semplificati utilizzati oggi nella Cina continentale. Ciò include i cambiamenti nella scrittura della città di Guangzhou (Canton o Kōshū in giapponese) in 广州, che si contrappone a 広州 in Giappone e 廣州 a Taiwan.

Certo, le due lingue condividono diverse radici storiche e motti, proverbi e aforismi che hanno avuto origine molti anni fa in Cina.

Da considerare che le due lingue scritte hanno iniziato a cambiare molti anni fa e mentre molti studenti giapponesi stanno ancora lottando per imparare oltre 2000 kanji, la lingua si sta arricchendo di un vasto numero di prestiti stranieri.

Comunque i giapponesi che hanno capacità di lettura avanzata, possono facilmente riconoscere le frasi cinesi e comprendere caratteri cinesi, ma non fino al punto di comprendere l’intera frase.

I giapponesi che vogliono conoscere correntemente il cinese sia nel parlare che nello scrivere, devono studiarlo e non c’è altra via e la stessa cosa vale per un madrelingua cinese che cerca di leggere il giapponese.

Possono capire una buona parte dell’argomento del contenuto, ma non tutto. Ciò che è possibile fare, è selezionare alcune parole riconoscibili e cercare di capire di cosa si tratta.

Molti cinesi non istruiti possono capire i kanji giapponesi, ma non essere in grado di pronunciarli.

 

Pensieri finali

In questo articolo abbiamo messo in rilievo la differenza fra cinese e giapponese, cercando di rispondere nelle nostre capacità, ad una delle domande che più ci hanno chiesto: cinesi e giapponesi si capiscono fra di loro?

Il cinese e il giapponese sono lingue molto diverse, anche se c’è tanto vocabolario preso in prestito sia dal cinese al giapponese, che dal giapponese al cinese.

Solo per iscritto le due lingue sono in qualche modo comprensibili a causa dei caratteri cinesi utilizzati.

Poiché alcuni dei caratteri linguistici sono presi in prestito da entrambe le lingue, non è necessario studiare il giapponese per comprendere il significato di intere frasi.

Un cinese che legge i kana, può non comprendere l’intero significato della parola. Tante parole prese in prestito dai cinesi sono arrivate centinaia di anni fa: ecco perché attualmente potrebbero essere davvero diverse.

In sintesi: parlare giapponese e cinese non ha alcuna somiglianza, mentre a volte le parole giapponesi somigliano più al coreano, cosa che non avviene con il cinese.

Per un giapponese, parlare cinese mandarino è davvero difficile e la maggior parte dei giapponesi non sa parlare cinese.

I giapponesi non possono leggere i caratteri cinesi semplificati scritti in cinese (簡体字), ma possono comprendere i caratteri cinesi originali scritti in cinese (繁体字) perché si usano gli stessi caratteri anche in Giappone.

Tuttavia, il significato dei caratteri cinesi in Cina e quello dei caratteri in Giappone non sono sempre gli stessi.

Ad esempio, la parola 先生 significa “Sig.” in cantonese, ma in giapponese è sensei “insegnante”.

Sono differenze che possono confondere, ma consentono una minima comunicazione scritta in cinese.

Lasciamo come Bonus i migliori hotel di Tokyo, Kyoto e Osaka!

stretta di mano cina giappone il mio viaggio in giappone traveltherapists Cinesi e giapponesi si capiscono

Dove dormire a Tokyo? Migliori Hotel 

Hotel Emit Shibuya

Ai Hotel Keikyu Kamata

Hotel Emit Shibuya – Vacation STAY 40894v

Shibuya Tobu Hotel

The Millennials Shibuya

Shibuya Creston Hotel

Hotel Wing International Premium Shibuya

sequence MIYASHITA PARK / SHIBUYA

Hotel Owl Tokyo Shinbashi

bnb+ Kanda Terrace Ogawamachi

 

 Migliori Hotel a Ikebukuro

 Henn na Hotel Tokyo Asakusabashi

ID STAY Ikebukuro 

Sunshine City Prince Hotel Ikebukuro

Hotel Wing International Ikebukuro

Tokyu Stay Ikebukuro

Restay Frontier (Adult Only)

Hotel VARKIN Ikebukuro

Hotel Wing International Select Ikebukuro

APA Hotel Ikebukuro Eki Kitaguchi

HOTEL MYSTAYS Higashi Ikebukuro

Hotel Metropolitan Tokyo Ikebukuro

 

Top hotel Ueno per qualità prezzo

Tabata Oji Hotel

GUEST HOUSE SaKURa

Time Sharing Stay Asakusa

Tabist ヒロマスホテル 上野

unito CHIYODA

 

Migliori hotel a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

Sotetsu Fresa Inn Yokohama Higashiguchi

APA Hotel & Resort Yokohama Bay Tower

Hotel Resol Yokohama Sakuragicho

Hotel Edit Yokohama

Chisun Hotel Yokohama Isezakicho

Hotel New Grand

InterContinental Yokohama Grand IHG Hotel

Richmond Hotel Yokohama-Bashamichi

Oakwood Suites Yokohama

Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

firma marzia parmigiani

 

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

Differenza fra cinesi e giapponesi

 

Perché in Giappone si parla meno l’inglese rispetto a Cina e Corea?

 

Quanto impiega un bambino cinese a imparare a scrivere caratteri e radicali?

 

Cosa vedere a Kobe? Itinerario di due giorni

 

Cose che non sai sui maneki neko del Giappone

 

Cosa sono i Goshuin? I sigilli dei santuari e dei templi giapponesi

 

Meibutsu: le cose famose del Giappone

 

 

F.A.Q.

Cinesi e giapponesi si capiscono fra loro?

No, perché quando si tratta di esprimersi a livello verbale, sembra difficile per loro capirsi.

Questa falsa credenza deriva dal fatto che alcuni parlanti cinesi e giapponesi con buona istruzione possono leggere la lingua scritta l’uno dell’altro.

Molti cinesi non istruiti possono capire i kanji giapponesi, ma non essere in grado di pronunciarli. Parlare giapponese e cinese non ha alcuna somiglianza, mentre a volte le parole giapponesi somigliano più al coreano, cosa che non avviene con il cinese.

Cinese e giapponese hanno diversi problemi di reciproca comprensione.

In più, un’altra differenza fra cinese e giapponese riguarda il modo in cui i kanji sono stati semplificati. Infatti i giapponesi non sono in grado di riconoscere tanti caratteri cinesi semplificati utilizzati oggi nella Cina continentale.

 

La struttura della frase in cinese è simile al giapponese? 

No, la struttura di base delle frasi in lingua giapponese e in lingua cinese è diversa: in cinese lo schema è SVO (soggetto – parola azione – oggetto).

In lingua giapponese l’ordine delle parole è SOV (soggetto – oggetto – verbo), simile alle proposizioni subordinate tedesche.

Inoltre, il cinese è una lingua analitica e i tempi verbali non esistono. I verbi si esprimono generalmente come perfettivo, imperfettivo, progressivo, etc. utilizzando una particella prima o dopo di essi.

Il giapponese, che è una lingua agglutinante, ha un significativo e complesso sistema di coniugazione verbale e i tempi verbali si riconoscono continuamente e hanno una struttura simile.

 

Un giapponese può leggere il cinese?

A molti sarà capitato di sentire che un giapponese potrebbe leggere perfettamente in cinese. Non è vero, a meno che non studi il cinese in modo approfondito. I giapponesi non possono leggere i caratteri cinesi semplificati scritti in cinese (簡体字), ma possono comprendere i caratteri cinesi originali scritti in cinese (繁体字) perché si usano gli stessi caratteri anche in Giappone.

Un cinese può leggere il giapponese?

In passato, il Giappone prese in prestito caratteri cinesi dalla Corea e dalla Cina all’inizio del V secolo: uno scambio che tuttora prosegue. Le due lingue condividono una storia comune e cinese e giapponese sono mutuamente intelligibili, differendo tuttavia in aree fondamentali come grammatica e sintassi.

 

Cinesi e coreani possono capirsi?

Anche se giapponese e coreano si somigliano, il cinese e il coreano non sono mutuamente intelligibili. Infatti, coreani e i cinesi non possono capirsi usando la loro lingua madre in una conversazione.

 

Giapponesi e coreani possono capirsi?

Un giapponese può capire un coreano? Il giapponese e il coreano differiscono notevolmente nella pronuncia e nei sistemi di scrittura. In effetti, il coreano ha molti più suoni diversi rispetto al giapponese, ma ha un sistema di scrittura molto più semplice.

Coreano e giapponese non sono lingue mutuamente intelligibili. Si pensa che le due lingue non abbiano similarità, poiché i loro vocabolari non si somigliano foneticamente tra loro.

Tuttavia, il giapponese e il coreano condividono forti somiglianze nella struttura delle frasi e nell’uso delle particelle.

 

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!