Come fare il passaporto nel 2020 in Italia

Tempo di lettura: 4 minuti

Fare il passaporto in Italia nel 2020: tutto quello che c’è da sapere

In questo momento storico può essere difficile pensare al passaporto e quindi ai viaggi ma noi di Traveltherapists vogliamo essere ottimiste. Anche perché parliamoci chiaro, bisogna farsi trovare preparati al prossimo viaggio e con il passaporto pronto alla mano!

Quando torneremo a viaggiare sarà fantastico ed è probabile che sceglieremo una meta che non conosciamo ancora e forse ci sarà utile il Passaporto se è una meta che si trova al di fuori dell’Europa. Proprio per questo abbiamo pensato di fare questo articolo su come fare il passaporto nel 2020 in Italia.

 

A riguardo per i più pigri avevamo fatto un bel video dove abbiamo spiegato passo dopo passo come si fa il passaporto. E’ molto importante avere ben chiaro tutti i passaggi e i procedimenti per andare a richiedere il passaporto in Italia. Vi diciamo subito che è un’operazione abbastanza semplice e l’unica cosa indispensabile è avere ovviamente la maggiore età.

Per ottenere il passaporto come minorenni in Italia, ci vuole l’autorizzazione dei genitori e dovranno accompagnarvi. Tutte le informazioni in merito sono presenti nel sito della Polizia di Stato, facilmente reperibili.

 

come fare passaporto Il mio viaggio in Giappone traveltherapists miglior blog di viaggio

Il passaporto un ottimo compagno di viaggio

 

Quando ami viaggiare ti rendi conto che il passaporto non è altro che un mezzo, un compagno di viaggio fedele che ti accompagna nel tuo percorso di vita.

Sfogliare le pagine di un passaporto con i timbri, può essere un’esperienza unica e rigenerante. Avere tanti timbri vuol dire aver viaggiato, aver visto luoghi, aver sognato, insomma non poco.

La felicità di aver tra le mani un passaporto è inspiegabile, vuol dire avere il pass per il mondo, poter scegliere se andare in un luogo oppure in un altro. Pensare che alcuni Stati impongono delle limitazioni ai propri cittadini è pazzesco e ingiusto ma purtroppo alcuni Stati sono considerati pericolosi ed è per questo che è impossibile per i propri cittadini lasciarli.

A cosa serve il passaporto?

Il passaporto è utile per viaggiare in tutti quei Paesi che non rientrano nell’Unione Europea. Prima di prenotare comunque vi consigliamo di visitare il sito del Ministero degli Affari Esteri in modo da carpire tutte le informazioni di cui avete bisogno.

In alcuni Paesi è necessario anche un visto. Attenzione: alcuni Paesi richiedono una validità residua del passaporto superiore a 6 mesi. Quindi vi consigliamo sempre di controllare la validità del vostro passaporto e nel caso di rinnovarlo se sta per scadere.

Se volete sapere le procedure per il rinnovo del passaporto in Italia nel 2020, continuate a leggere il nostro articolo.

Quando è nato il passaporto?

Nel XV sec quando il sovrano inglese Enrico V, lo approvò per i suoi sudditi che potevano quindi viaggiare mostrando la propria identità.

Oggi infatti il passaporto viene rilasciato dalla Regina che però per l’appunto non lo ha!

Il colore del passaporto

Stati americani: blu

Paesi islamici: verde

Comunità europea: borgogna

Il colore venne scelto nel 1981 dalla Comunità Europea per quanto riguarda l’Europa e quindi anche l’Italia.

Caratteristiche del Passaporto

  • Il passaporto dura 10 anni e quando scadrà dovrete riconsegnare il vecchio passaporto per averne uno nuovo.
  • Il passaporto è digitale per cui la sua falsificazione è abbastanza difficile perché ha un microchip
  • La sua digitalizzazione è perfetta per passare ai controlli negli aeroporti ma anche alle frontiere dove a meno che non siate in Europa vi verrà richiesta il documento e nel vostro caso sarà appunto il passaporto
  • Il passaporto presenta la foto di riconoscimento ben visibile, il formato è più grande rispetto a quella del documento di identità
  • Il passaporto che viene rilasciato in Italia ha 48 pagine e presenta la vostra firma digitalizzata sulla seconda pagina

Quanto ci vuole per ottenere il passaporto?

 

Generalmente dalle 2 settimane ai 45 giorni. Dipende molto dalla richiesta e dalle tempistiche della questura dove andate a richiederlo.

 

Dove è possibile richiedere il passaporto?

 

Il passaporto può essere richiesto in uno di questi uffici:

 

  • Questura
  • Ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza
  • Stazione dei Carabinieri

Nel nostro caso parleremo del rilascio in questura.

 

Come si richiede l’appuntamento per ottenere il passaporto?

 

E’ molto facile, basta andare sul sito della Polizia di Stato e troverete dopo esservi registrati un calendario con le possibilità di appuntamento. E’ davvero semplice. Una volta compilato, sarà possibile scaricare e compilare un modulo con tutti i dati che vi servirà una volta che andrete all’appuntamento per ottenere il vostro passaporto.

 

Come si ottiene il passaporto in Italia?

 

In realtà è molto semplice, basta seguire tutti i passaggi che vi elenchiamo.

E’ possibile richiedere il passaporto dove avete il domicilio e non per forza dove si ha la residenza. Il vostro passaporto sarà comunque autenticato dalla questura della vostra città ma lo potrete ritirare nella questura dove siete domiciliati. Nel caso in cui siate domiciliati in un altro luogo aspetterete circa 30/45 giorni.

I documenti da presentare all'appuntamento per il passaporto

  • ricevuta dell’appuntamento che avete precedentemente prenotato dal sito della polizia di stato
  • modulo scaricato dal sito completato in tutte le parti
  • 2 fototessera (vi consigliamo di farle bene e che il viso sia visibile in tutti i suoi particolari) Solitamente si possono fare nei negozi vicini alla stazione, noi abbiamo trovato un negozio che con 4,50 euro ci ha fatto 8 fototessera
  • Ricevuta del pagamento effettuato per il bollettino di 42,50 euro in Poste Italiane (trovate nel sito
  • Marca da bollo di 72,50 che si trova al tabacchino
  • Fotocopia della vostra carta di identità
  • Nel caso in cui abbiate un passaporto vecchio allora dovete portarlo perché lo ritireranno.

Quanto costa fare il passaporto?

Come abbiamo detto i costi sono abbastanza contenuti, non esiste più il rinnovo con il bollo fortunatamente e quindi dopo 10 anni dovrete ripagare lo stesso importo. Il prezzo è di 119,50 euro per tutte le spese che abbiamo elencato precedentemente.

Come avviene il ritiro del passaporto?

E’ molto semplice e avete due opzioni, entrambe ovviamente vi permetteranno di ritirare in totale comodità il vostro passaporto.

La prima: andare di persona con la ricevuta che vi hanno dato all’appuntamento.

La seconda: compilare una delega e la ricevuta per uno vostro amico/familiare e potrà andare lui/lei a ritirare insieme al suo documento e al vostro.

Speriamo che il nostro articolo ti sia stato utile per il tuo prossimo passaporto o per il tuo rinnovo.

Elina Sindoni

Diffondi il verbo!