Tempo di lettura: 4 minuti
Cosa sono gli aizuchi?

Cosa sono gli aizuchi? La manifestazione di cortesia dei giapponesi

Chiunque abbia avuto il piacere di interagire con un giapponese – anche in altre lingue come per esempio in inglese –  avrà notato aspetti particolari del loro modo di fare.
Stiamo parlando di piccoli gesti di consenso, come annuire e fare piccole interiezioni mentre vi ascolta.
Parole come “Yes”, “I see” o “ok”, che danno la sensazione di aver ottenuto attenzione (ma anche che l’interlocutore sia d’accordo), sono davvero comuni quando si parla con un giapponese.
Ma fate attenzione: hanno un significato diverso rispetto all’Occidente.
Questo è spesso motivo di fraintendimenti, spesso in ambito commerciale.
Infatti, non è raro che imprenditori occidentali restino confusi dopo un incontro con un’azienda giapponese.
A volte, non è chiaro il motivo del fallimento di un accordo.
Perché succede – quando durante tutto l’incontro – i potenziali partner giapponesi hanno annuito e fatto capire di essere d’accordo?
Ebbene, in quel caso sono stati “vittime” degli aizuchi (相槌).
targa aizuchi il mio viaggio in giappone traveltherapists miglior blog di viaggio

Cosa sono gli aizuchi in Giappone?

Questa modalità di comportamento, in giapponese, è chiamata aizuchi. Tecnicamente in linguistica si parla di “interiezioni conversazionali”.
Sebbene siano una parte caratteristica della cultura giapponese, può sembrare quantomeno strano – a volte fastidioso – per gli occidentali.

Siccome gli aizuchi possono dare origine a fraintendimenti – soprattutto fra occidentali e giapponesi – cerchiamo di spiegarvi questi segni classici che punteggiano la conversazione con un giapponese.

Infatti, durante una conversazione con un/a giapponese, potrebbe sorprendere il continuo annuire o frasi come “è vero”, “si”, “è così”.

Soprattutto nello scoprire che non necessariamente dopo tutto questo annuire, il vostro interlocutore sarà d’accordo con voi!

Gli aizuchi sono semplicemente la manifestazione di buona volontà, attenzione e cortesia nei confronti di chi sta parlando.

Ma da dove vengono gli aizuchi e perché si sono consolidati nella cultura giapponese?

giappone targa aizuchi il mio viaggio in giappone traveltherapists miglior blog di viaggio

Cosa sono gli aizuchi? L’origine e la storia di Aizuchi

Gli aizuchi provengono da un’antica usanza: quella di forgiare una spada in due.
In effetti, nel periodo Edo (1603-1868), questo lavoro era compiuto da due fabbri che lavoravano in sinergia.
In giapponese, aizuchi significa “martello reciproco” e ha anche il significato di interiezione conversazionale.
La parola aizuchi è formata da “ai” (あ い o  相) che significa vicenda, insieme, mutuo, etc; mentre “zuchi” (ず ち o 槌) significa martello, mazza, o martelletto.
Quindi, in giapponese, la rapida successione di colpi alternati ha dato origine alla parola per definire l’interiezione conversazionale: aizuchi (相 槌).
Oggi la parola aizuchi ha perso il significato originario ed è usata principalmente in riferimento alle “interiezioni conversazionali” linguistiche.

tokyo asakusa aizuchi il mio viaggio in giappone traveltherapists miglior blog di viaggio asakusa

Cosa sono gli aizuchi? Alcuni esempi 

Questo tipo di interiezioni sono utilizzate principalmente per esprimere accordo e simpatia.
Espressioni come “hontou?/hontou ni”? (davvero? Sul serio?); oppure “naruhodo” (capisco); ma anche “ii desu ne/ii ne” (va bene! Bello!), sono alcune delle interiezioni conversazionali generalmente utilizzate per mostrare attenzione a chi parla.
Tuttavia, gli aizuchi possono anche variare in base alla situazione, per diventare più complessi.
Ora che sapete quanto siano importanti, ricordate che se state parlando con un giapponese e in qualche modo continua a interrompervi o a intervenire, sta semplicemente utilizzando gli aizuchi!
Nonostante la stranezza iniziale, ricordate che stanno semplicemente cercando di mostrarvi il loro interesse e tutta la curiosità!

VOGLIA DI GIAPPONE?

Lo sappiamo, siamo tutti stanchi della pandemia e abbiamo tanto nostalgia dei viaggi!

Se in questo momento volete avere comunque un assaggio di Giappone, perché non provare la nostra Mistery Box de “Il Mio Viaggio In Giappone”?

Si tratta di una scatola piena di cibi dolci e salati e articoli direttamente da Tokyo a casa vostra in meno di una settimana con spedizione gratis!

Se volete dare un’occhiata, cliccate qui!

 

miglior box di prodotti giapponesi prodotti dal Giappone mistery box il mio viaggio in giappone traveltherapists

 

Volete soltanto snack dolci e salati, magari a un prezzo inferiore? Provate la nostra SNACK BOX DEGUSTAZIONE CON DAGASHI DOLCI E SALATI!

Se invece non siete attratti dal cibo, ma siete veri otaku, abbiamo il prodotto che fa per voi! Provate la nostra box TESORI DAL GIAPPONE PER VERI OTAKU!

Se quello che avete letto, vi è piaciuto, seguiteci sulla nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio in Giappone”!

Ci trovate anche su Instagram sul nostro canale Traveltherapists!

 

 

 

Marzia Parmigiani

 

 

Altro, in questo blog di viaggio:

Nishiki Market: la cucina di Kyoto fra storia e prodotti unici
Passaporti vaccinali per viaggiare in Giappone
Mangiare a Tokyo: 5 top ristoranti di Ueno consigliati da giapponesi
Come esprimono l’amore i giapponesi? Dire ti amo in giapponese e altre differenze con l’Occidente
Diffondi il verbo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *