Tempo di lettura: 6 minuti

Cosa sono i Sentō?

Cosa sono i Sentō: guida all’utilizzo dei bagni pubblici giapponesi

In un viaggio in Giappone, vi capiterà sicuramente di imbattervi in un Sentō, magari senza capire subito cosa sia.

 

vasca sento medio Il mio viaggio in Giappone traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio nomadi digitali psicologia del viaggio travel therapy
Le vasche di un tipico Sentō giapponese.

Cosa sono i Sentō? Le origini

I Sentō (銭湯)sono dei bagni pubblici, diffusi e popolari in Giappone in cui i giapponesi si recano per rilassarsi e curare la propria igiene personale.

Sono strutture a pagamento, simili agli onsen – le sorgenti termali giapponesi – ma differenti perché l’acqua calda non è frutto di sorgente naturale, bensì di un impianto creato artificialmente.

In questo articolo, vi parleremo dei Sentō e l’utilizzo dei bagni pubblici giapponesi. Regole da seguire per accedere e come comportarsi correttamente durante questa esperienza.

Prima di tutto, se volete conoscere ogni aggiornamento, curiosità, posti da visitare, cultura e consigli sull’organizzazione dei viaggi relativa al Giappone, seguiteci sulla nostra pagina dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

 

parete sento decorato. Il mio viaggio in Giappone traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio nomadi digitali psicologia del viaggio travel therapy

Cosa sono i Sentō: quando nascono i bagni pubblici in Giappone?

Secondo gli antichi testi giapponesi, i Sentō erano popolari già nel periodo Heian (794-1185) a Kyoto.

Questi bagni divennero talmente apprezzati, da essere una routine quotidiana diffusa fra le persone nel periodo Edo (1603-1868).

Pensate che attorno all’anno 1810, sparse per il Giappone c’erano circa 523 strutture Sentō.

In quel periodo esistevano due tipi di Sentō: uno in stile bagno turco, dove ci si godeva il vapore simile alla sauna; l’altro in stile “ammollo”, rilassandosi nelle profonde vasche di acqua calda.

In ogni caso, dato che il pubblico preferiva di gran lunga lo stile in cui immergersi in ammollo nell’acqua calda, gradualmente il Sentō stile bagno turco è andato a diminuire.

Attorno alla fine del 1700 (periodo Edo), esistevano sia bagni misti che divisi per genere.

I bagni misti erano particolarmente diffusi nel Kansai a Edo (l’attuale Tokyo) e consentiva ai gestori di risparmiare negli impianti perché non occorreva costruire stanze separate per genere.

Ma nel periodo Meiji (1877), l’arrivo degli occidentali in Giappone sollevò diverse critiche a questo tipo di bagni e i giapponesi preferirono creare bagni separati fra uomini e donne, collegati ai rispettivi spogliatoi.

 

 

armadietto sento decorato guida all'utilizzo dei bagni pubblici giapponesi Il mio viaggio in Giappone traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio nomadi digitali psicologia del viaggio travel therapy
Armadietto per riporre i vestiti di un Sentō

 

Cosa sono i Sentō? I bagni pubblici oggi

Attualmente, nonostante i giapponesi amino molto i Sentō, il numero di questi bagni pubblici è sensibilmente diminuito rispetto al passato.

Questo, a causa della diffusione dei comuni bagni di casa.

Infatti, se nel picco di popolarità dei Sentō si contavano circa 16mila strutture sparse in Giappone, oggi ne sono rimaste solo un quarto.

Attualmente, i gestori si sforzano di continuo per migliorare le loro strutture in termini di design e relax e per questo, sono frequentati regolarmente anche dalle persone che hanno un bagno privato in casa.

 

 

lusso Il mio viaggio in Giappone traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio nomadi digitali psicologia del viaggio travel therapy
Sentō di lusso

 

Nelle strutture è possibile trovare bagni all’aperto per ricreare l’atmosfera piacevole e suggestiva dei tradizionali onsen, oppure bagni in cui fare le saune.

Sappiamo che il vapore è benefico per eliminare lo stress, sciogliere i muscoli, ridurre i dolori e migliorare la circolazione.

Molti Sentō hanno un servizio bar che permette di gustare una birra, un tè o un caffè, dopo essersi rilassati nei bagni.

 

donna in ammollo vasca esterno Il mio viaggio in Giappone guida all'utilizzo dei bagni pubblici giapponesi traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio nomadi digitali psicologia del viaggio travel therapy
Sentō che ripropone le atmosfere degli onsen

Cosa sono i Sentō: quali sono le regole dei Sentō?

Per un occidentale che si reca in un Sentō la prima volta, non sempre è facile capire come comportarsi.

Per prima cosa, occorre togliersi le scarpe e metterle nel ripiano predisposto.

Poi si paga il biglietto al Bandai che sta al bancone della reception.

 

 

reception bandai Il mio viaggio in Giappone traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio nomadi digitali psicologia del viaggio travel therapy
Bandai di un Sentō

 

Se non avete un asciugamano, potete richiederlo sempre alla reception. Solitamente nei Sentō non amano le persone con i tatuaggi, quindi chiedete per sicurezza ai gestori.

Come abbiamo detto, le strutture sono separate per genere e dovete andare nello spogliatoio, togliere i vestiti e riporli sugli scaffali negli armadietti.

Non si possono indossare i costumi da bagno.

 

 

nuda mari wada vasca bagno Il mio viaggio in Giappone Sento guida all'utilizzo dei bagni pubblici giapponesi traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio nomadi digitali psicologia del viaggio travel therapy
Mari Wada nota influencer giapponese al Sentō – fonte Instagram

 

Kayeku

Prima di entrare nella vasca da bagno, dovete lavarvi, facendo attenzione a non spruzzare acqua sugli altri.

 

 

 

kakeyu il mio viaggio in giappone sento traveltherapists blog giappone miglior blog di viaggio
Secchielli per Kayeku

 

 

Ci sono dei secchi fuori dalla vasca con cui potete lavarvi prima di entrare: questa pratica è detta kakeyu (掛け湯) e si fa per due motivi.

 

 

la pratica del kakeyu sento Il mio viaggio in Giappone Sento guida all'utilizzo dei bagni pubblici giapponesi traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio nomadi digitali psicologia del viaggio travel therapy
Kakeyu

 

Il primo è togliere il sudore dal corpo, il secondo è prepararlo all’immersione nella temperatura dell’acqua della vasca.

Ora dovete semplicemente sedervi in acqua e rilassarvi: ovviamente in queste vasche non si può nuotare.

Se avete con voi un asciugamano, è buona prassi metterlo sopra la testa per tenerlo al sicuro. Non mettetelo in acqua perché non è igienico.

Dopo questo bel bagno, asciugatevi e copritevi con la salvietta prima di entrare nello spogliatoio e ricordate di bere acqua per idratarvi.

Forse le persone timide penseranno che non sia una buona idea condividere un bagno simile nudi e con estranei.

E’ vero, all’inizio ci si potrebbe sentire strani, ma l’esperienza è altamente benefica e ne godrete in termini di relax e libertà.

Per questo, a meno che non siate ricoperti di tatuaggi, andare in un Sentō è un’esperienza davvero suggestiva in un viaggio in Giappone.

 

asciugamano mari wada sento Il mio viaggio in Giappone Sento guida all'utilizzo dei bagni pubblici giapponesi traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio nomadi digitali psicologia del viaggio travel therapy
Mari Wada nota influencer giapponese al Sentō – fonte Instagram

VOGLIA DI GIAPPONE?

PERCHE’ NON PROVARE LA NOSTRA MYSTERY BOX DE “IL MIO VIAGGIO IN GIAPPONE”? DIRETTAMENTE DA TOKYO HARAJUKU A CASA VOSTRA, GRAZIE AL LAVORO SINERGICO CON I NOSTRI COLLABORATORI GIAPPONESI!

 

miglior box di prodotti giapponesi prodotti dal Giappone mistery box il mio viaggio in giappone traveltherapists

 

Si tratta di una box piena di cibi dolci e salati e articoli direttamente dal Giappone a casa vostra in meno di una settimana con spedizione gratis!

Se volete dare un’occhiata, CLICCATE QUI!

 

 

 

Marzia Parmigiani

 

 

 

 

 

Altro, in questo blog di viaggio:

Rabuho: la cultura e la storia dei love hotel in Giappone

 

10 top esperienze da fare in Giappone a contatto con la natura

 

Vuoi assaggiare i sapori della Corea del Sud? Prova la Ganghan Box degustazione per un assaggio di specialità coreane

 

Uno dei santuari più antichi del Giappone: Itsukushima jinja sull’isola di Miyajima

 

Stile di vita in Giappone: 4 regole alimentari consigliate dai giapponesi per dimagrire

 

Gay in Giappone: guida LGBTQ di Tokyo per hotel bar Onsen e locali

 

10 cibi assurdi giapponesi che devi conoscere

 

FAQ:

Cosa sono i Sentō?

I Sentō (銭湯)sono bagni pubblici giapponesi in cui le persone vanno per rilassarsi e curare la propria igiene personale.

Si tratta di strutture a pagamento, simili agli onsen, ovvero le sorgenti termali giapponesi, ma diversi perché l’acqua calda non viene da una sorgente naturale, bensì da un impianto artificiale.

 

Quando sono nati i Sentō?

Si legge negli antichi testi giapponesi che i Sentō erano popolari già nel periodo Heian (794-1185), in particolare a Kyoto.

Queste strutture erano talmente apprezzate, che frequentarli divenne una routine diffusa fra le persone nel periodo Edo (1603-1868).

Attorno all’anno 1810, sparse per il Giappone c’erano circa 523 Sentō.

 

 

Quali regole ci sono nei Sentō?

 

Si può entrare con i tatuaggi nei Sentō?

Sebbene alcuni bagni pubblici siano più tolleranti di altri, la maggior parte dei Sentō non fa entrare persone con tatuaggi.

 

Diffondi il verbo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *