Cosa vedere a Kobe? Itinerario di due giorni

Tempo di lettura: 7 minuti

Cosa vedere a Kobe.

Cosa vedere a Kobe? Itinerario di due giorni

Kobe è la capitale della Prefettura di Hyogo, una delle città più grandi del Giappone e settima per popolazione.

Si trova nella  regione del Kansai e dista solo 30 minuti di treno da Osaka.

Assieme a Yokohama, Kobe è una delle più grandi città portuali del Paese del Sol Levante, hub commerciale fondamentale dopo sakoku: la riapertura del Giappone dall’isolamento di oltre 200 anni nel 1868.

Kobe ha un’atmosfera unica influenzata da svariate culture: la cosa si riflette nell’architettura con spunti presi dal mondo occidentale, ma anche ulteriori influenze asiatiche come Chinatown.

Kobe è celebre per la carne squisita, ma non solo: noi vi diciamo che è una delle città con il pane migliore del Giappone!

Ma Kobe ha avuto un ruolo fondamentale nella storia del Giappone come uno dei maggiori porti. Perciò il porto con le montagne sullo sfondo e la sua tradizionale produzione di sake, rendono la città davvero suggestiva e imperdibile per un viaggio nel Paese del Sol Levante.

In questo articolo parleremo di cosa vedere a Kobe itinerario di due giorni.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, consigliamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

heymondo codice sconto traveltherapists il mio viaggio in giappone

Cosa vedere a Kobe: come arrivare a Kobe da Kyoto?

Da Kyoto è possibile prendere lo Shinkansen fino alla stazione di Shin-Kobe: c’è un treno Hikari diretto che parte ogni ora. Oppure, si può prendere il treno rapido speciale JR che arriva in 50 minuti a Sannomiya nel cuore di Kobe, anche se sembra strano che la stazione centrale di questa città non sia semplicemente Kobe. In effetti, Sannomiya è la stazione più centrale e tutte le linee di trasporto pubblico partono proprio da qui.

Free to use under the Unsplash License Kobe Japan

Photo by Rokas Skeivys

Cosa vedere a Kobe: come arrivare a Kobe da Tokyo?

Da Tokyo, ovviamente l’opzione più comoda è sempre lo Shinkansen e ce ne sono tre: Nozomi, Hikari e Kodama. Ogni treno si ferma a Shin-Kobe, tuttavia è importante prendere quello diretto verso Okayama, Hiroshima o Hakata.

Se no, sarà necessario scendere a Shin-Osaka per fare un cambio. Poi da Shin-Kobe è disponibile il treno locale Seishinchuo che va dritto a Sannomiya in 2 minuti. Il viaggio totale da Tokyo è poco più di tre ore.

Per questi tragitti, ovviamente consigliamo il Japan Rail Pass che puoi acquistare cliccando sulla foto che segue.

Kobe in due giorni

Ecco un itinerario di 2 giorni, per un weekend a Kobe per scoprire le bellezze della città, cucina, cultura e storia.

porto sera kobe il mio viaggio in giappone traveltherapists

Giorno 1

Parco Meriken e Torre di Kobe

Il parco Meriken è davanti al porto di Kobe e qui troverai la Torre di Kobe (Kobe Port Tower), il Museo marittimo di Kobe e il Museo e memoriale del terremoto di Kobe. In quest’area le coppie passando serate romantiche, grazie alle luci decorative e all’atmosfera suggestiva.

Essendo racchiuso dal monte Rokko, il porto è rimasto uno dei principali più importanti dell’intero paese.

Questo almeno fino al terremoto del 1995 che distrusse parte degli edifici e delle strutture: la cosa ha penalizzato il porto di Kobe declassandolo nella classifica nazionale.

porto kobe kobe il mio viaggio in giappone traveltherapists

Sannomiya e Chinatown

Dal parco di Meriken andando verso la stazione Motomachi si arriva a Chinatown, o Nankinmachi, per gli abitanti del luogo.

La Kobe China Town è una delle città cinesi più grandi del Giappone conosciuta come Nankinmachi (南京町).

chinatown kobe kobe il mio viaggio in giappone traveltherapists

Parliamo di una lunga strada con tanti ristoranti cinesi e negozi che vendono oggetti e cibi di ogni tipo, dal cinese al giapponese, compresi panini al vapore (nikuman), ramen e bevande alla tapioca.

Cibo, edifici e atmosfera sono davvero unici, perciò non perdere Nankinmachi in un viaggio a Kobe.

Puoi fermarti nella piazza principale per provare alcuni panini al maiale cotti al vapore, morbidi e gustosi o provare alcuni “bao”, ovvero polpette di sesamo.

cibo cinese kobe il mio viaggio in giappone traveltherapists

Dopo Nankinmachi, andando verso est dove si trova Sannomiya, ti troverai nel cuore vivace della città di Kobe.

Sannomiya il mio viaggio in giappone traveltherapists

Qui puoi scoprire tanti ristoranti e bar, in un’area incentrata sulle stazioni della linea JR Sannomiya e Hanshin Kobe-Sannomiya. A disposizione, diversi centri commerciali e le vie dello shopping “shotengai”.

nankinmachi kobe il mio viaggio in giappone traveltherapists

Ovviamente è consigliabile provare la specialità locale, ovvero il manzo di Kobe: una bistecca costa dai 10000 ai 13000 yen circa a seconda del peso.

wagyu griglia il mio viaggio in giappone traveltherapists

Giorno 2

Santuario di Ikuta

Ikuta (生田神社) è uno dei santuari più antichi dell’area di Kobe e risale all’anno 201.

Posizionato a soli 10 minuti a piedi dalla stazione di Sannomiya, attualmente è un luogo popolare tra i giovani in quanto custodisce la dea – Wakahirume-no-Mikoto –  divinità del matrimonio e dell’amore e ha un bel bosco sul retro, perciò è particolarmente visitato da coloro che cercano fortuna in amore e nel matrimonio.

Si trova a soli 50 metri dalla strada principale del quartiere Sannomiya, con tanti bar e ristoranti.

ikuta kobe il mio viaggio in giappone traveltherapists

Santuario di Ikuta a Kobe -fonte: Wikipedia

Cerchi il miglior VPN? Approfitta del nostro codice sconto Surfshark VPN e risparmia l’82%!

Distretto di Nada e le fabbriche di sake

Il distretto di Nada a Kobe è uno dei primi hub produttori di sake del Paese del Sol Levante. E grazie alla combinazione di riso di alta qualità unita all’acqua di montagna, è una vera eccellenza. Il quartiere collocato sul lato orientale di Kobe vanta ben 26 stabilimenti per la produzione del sake e Hakutsuru è una delle strutture più antiche della zona, fondata nel 1743.

nada sake district il mio viaggio in giappone traveltherapists

In effetti, la Prefettura di Hyogo è una delle regioni di produzione di sake più importanti del Giappone: la sua storia risale al XVIII secolo.

Il Nada Sake District vanta anche il Museo della fabbrica di Sake di Hakutsuru dove è descritta ogni fase di produzione del sake con possibilità di degustazione.

Cosa vedere a Kobe? Altri punti d’interesse

L’itinerario indicato precedentemente è per due giorni, ma se avanza tempo ti consigliamo anche:

wagyu con bandiera giappone il mio viaggio in giappone traveltherapists

Rokkosan – vista mozzafiato su Kobe

Rokkosan non è solo una montagna, ma offre diverse attrazioni come un giardino botanico, l’osservatorio, il museo dei carillon e altro ancora.

Vista aerea della città di Kobe dal Monte Maya nella stagione autunnale, Giappone

Vista aerea della città di Kobe dal Monte Maya nella stagione autunnale, Giappone

Kobe Kitano Ijinkan (Kitano-cho) – architetture di influenza straniera del XIX secolo

Il Giappone nel 1858 ha firmato un trattato per la riapertura di 5 porti, compreso quello di Kobe. Perciò in quel periodo arrivarono diversi stranieri e il governo consentiva loro di vivere in alcune aree designate: una di queste era Kobe Kitano Ijinkan, un quartiere situato ai piedi della montagna Rokko. Qui nel XIX secolo furono costruiti diversi palazzi e case in stile occidentale.

Le strutture, dette Ijikan erano usate da diplomatici e mercanti internazionali e sebbene il Giappone abbia vissuto diverse guerre nel XX secolo, alcuni di questi antichi edifici sono ancora in piedi e vale la pena dare un’occhiata.

Speriamo di averti incuriosito e fatto scoprire qualcosa di nuovo con questo itinerario di 2 giorni a Kobe. Il territorio della Prefettura di Hyogo ha tantissimi spunti gastronomici e spunti da provare. Ti lasciamo con qualche suggerimento dei migliori hotel di Kobe.

 

Ijinkan il mio viaggio in giappone traveltherapists.jpg

Kobe Kitano Ijinkan

Dove alloggiare a Kobe? I migliori hotel di Kobe

firma marzia parmigiani

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Tutto ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone

 

Wagyu: tutto sul prelibato manzo del Giappone

 

Cinesi e giapponesi si capiscono fra di loro?

 

Perché i giapponesi fanno una fila così ordinata?

 

Cosa sono i Goshuin? I sigilli dei santuari e dei templi giapponesi

 

Come assistere all’epica asta del tonno del mercato Toyosu a Tokyo

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

Comportamenti accettati in Giappone maleducati altrove

 

Diffondi il verbo!