Tutto ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone

Tempo di lettura: 10 minuti

Ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone.

Tutto ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone

Per un occidentale, comprendere la figura dell’Imperatore del Giappone e quello che rappresenta per il suo popolo, è tutt’altro che semplice. Ognuno di noi ne ha sentito parlare e spesso si pensa che l’Imperatore sia semplicemente una figura di spicco, simile ad una personalità politica nel panorama globale ed in parte è davvero così.

Tuttavia, questo è solo l’ultimo tassello della storia di un simbolo che dà sempre è stato al centro  della coscienza giapponese e che ogni cittadino era tenuto per legge a venerare.

L’imperatore è vicario essenziale dello shintoismo e il nipote di Amaterasu Omikami divinità shintoista – è l’antenato dell’imperatore.

Per questo, il compito più importante dell’imperatore è custodire il suo antenato, il dio dello shintoismo.

Infatti, la dinastia imperiale del Giappone è da sempre concomitante all’identità nazionale di ciascun abitante, incorporata nella cultura, nella storia e nella tradizione nipponica.

In questo articolo ti sveleremo tutto ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

In più, grazie al codice sconto Ninja Wi-Fi Giappone, puoi usufruire dello sconto del 10% usando il nostro codice GIAPPONE23.

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO. Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️

Per te, lettore di Traveltherapists e Il Mio Viaggio In Giappone, una speciale offerta: 3 MESI GRATUITI IN PIU’ dopo l’anno di corso al costo di soli 130,00 euro.

Albero genealogico della famiglia imperiale giapponese

Ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone: perché gli imperatori del Giappone definiscono un’era?

Proprio in considerazione dell’imperatore regnante il Giappone definisce le sue “ere”. Infatti, l’era di un imperatore inizia dalla sua salita al trono, fino alla sua morte.

Il nome dell’epoca è dato prima dell’incoronazione. Attualmente, siamo nell’era Reiwa (令和).

Infatti, sebbene il Giappone utilizzi per convenzione il calendario gregoriano, la particolarità è quella di designare ogni anno indicando anche l’era dell’imperatore corrente.

Ecco perché il 2022 è chiamato Reiwa 4 (令和 4 年), in considerazione di Naruhito (l’attuale 126º imperatore) e il 2023 sarà Reiwa (5 令和 5 年) e dopo la morte, l’attuale imperatore sarà conosciuto come Reiwa Tennō, poiché l’imperatore non è comunemente chiamato col suo nome, bensì Tennō Heika 天皇陛下, ovvero “Sua Maestà l’Imperatore”.

Il nome dell’era è un augurio di buon auspicio e di pace, nel caso dell’attuale poiché è una combinazione dei due caratteri Rei e Wa. Rei può significare “comandi”, “ordine”, “buon auspicio” o “buono”. Wa significa “armonia” e “pace”.

L’epoca di Akihito invece, iniziata nel 1989 era detta Heisei (平成, “diventa pace”) ed è terminata con l’abdicazione il 30 aprile 2019.

L’era Heisei era iniziata l’8 gennaio 1989, il giorno dopo la morte dell’imperatore Hirohito, quando Akihito, salì al trono come 125° imperatore. Sempre in conformità con il costume giapponese, Hirohito fu ribattezzato postumo “Imperatore Shōwa” il 31 gennaio 1989.

Dal momento della morte, l’imperatore è chiamato con il nome della sua era e per questo l’imperatore Hirohito è passato da Tennō Heika in giapponese in vita a Showa Tennō dopo la morte.

A questo punto però dobbiamo fare una precisazione su una celebrazione molto importante del Giappone che cade durante la Golden Week.

imperatore hirohito il mio viaggio in giappone traveltherapists miglior blog di viaggio

Hirohito, Imperatore Shōwa

Ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone: lo Showa day (Showa no hi)

Il termine Showa deriva da due parole: Shō (昭) che significa splendente, wa (和), che significa pace.

Showa quindi è l’incarnazione dello splendore e della pace. Si tratta di un periodo attualmente celebrato ogni anno.

Rende omaggio al compleanno dell’imperatore Shōwa (Hirohito, il 124esimo imperatore del Giappone). Hirohito regnò dal 1926 al 1989, nell’era appunto definita come Showa.

Bisogna dire che la festa stessa è causa di polemiche e controversie nel paese del Sol Levante.

Nell’era dell’imperatore Hirohito – ben 63 anni di potere – il Giappone non ha avuto vita facile. Conflitti rovinosi come la II Guerra sino-giapponese e la II Guerra Mondiale. Infatti nel 1989, dopo la morte di Hirohito, questa celebrazione fu abolita.

Tuttavia nel 2007 è stata reintrodotta, ma con un altro scopo.

Oggi lo Showa Day è più un monito che il ricordo di un passato glorioso. Ovvero, una celebrazione affinché le persone possano guardarsi indietro e riflettere.

Solitamente in questa giornata, le persone si recano alla tomba di Hirohito a Hachiōji, Tokyo.

Per andarci occorre recarsi al Musashino Imperial Mausoleum (武 蔵 陵墓 地, Musashi ryōbochi).

Per approfondire, puoi anche visitare il Museo Memoriale Nazionale di Showa.

Troverai esposizioni permanenti, una ricca biblioteca, riviste e pannelli relativi alla vita durante e dopo la guerra con una descrizione dettagliata e approfondita delle complessità e dei dettagli dell’epoca.

Indirizzo: 1 Chome-6-1 Kudan Minami, Chiyoda City, Tokyo 102-0074.

famiglia imperiale giapponese palazzo imperiale tokyo il mio viaggio in giappone traveltherapists

La famiglia imperiale del Giappone – fonte: Wikipedia

Ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone: chi è l’attuale imperatore del Giappone?

In data primo maggio 2019, il Giappone ha consegnato il potere a Naruhito, figlio dell’imperatore Akihito, che regnava come monarca costituzionale dal 1989. Il trasferimento di potere è passato dall’85enne imperatore Akihito che ha abdicato in favore del figlio maggiore Naruhito, all’epoca 59enne.

La Casa Imperiale del Giappone (皇室) possiede un suo registro anagrafico separato che obbedisce a leggi diverse da quello comune. Certamente, è conosciuta come Famiglia Imperiale, Casa di Yamato.

L’attuale imperatore Naruhito (徳仁) ha un nome dove il secondo carattere “hito” è il nome tradizionale. Infatti, il padre è Akihito, il nonno Hirohito, il bisnonno Yoshihito, etc.

naruhito imperatore del giappone il mio viaggio in giappone traveltherapists Ciò che devi sapere sull'imperatore del Giappone

L’attuale imperatore del Giappone Naruhito – fonte: Wikipedia

Ancora oggi si evita di usare il nome, non solo per tradizione ma anche per fini scaramantici e per questo è semplicemente Tennō Heika 天皇陛下, Sua Maestà l’Imperatore.

In passato, il nome era considerabile parte stessa della persona che lo portava, perciò conoscendo il nome di una persona era possibile nuocergli. Ecco perché a volte era chiamato Mikado, (帝, in origine, 御門, ovvero “Onorevole Porta”).

Le regole di successione degli imperatori giapponesi che risalgono al XIX secolo, non permettevano questo passaggio di poteri se non alla morte del precedente imperatore.

Di fatto, un nuovo imperatore può ascendere soltanto dopo la morte del predecessore e per consentire questa forma di abdicazione, il Parlamento giapponese ha dovuto scrivere una nuova legge per consentire a Naruhito di salire al trono.

Questa è stata la prima volta nella storia giapponese e nonostante l’abdicazione con i suoi 88 anni, Akihito è l’imperatore emerito giapponese verificabile più longevo nella storia documentata.

akihito imperatore il mio viaggio in giappone traveltherapists Ciò che devi sapere sull'imperatore del Giappone

L’imperatore emerito Akihito – fonte: Wikipedia

Cerchi il miglior VPN? Approfitta del nostro codice sconto Surfshark VPN e risparmia l’82%!

Ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone: la costituzione Meiji del 1889

Andando indietro di un secolo esatto, prima dell’ascesa di Akihito, sotto la costituzione Meiji del 1889, l’imperatore era al centro di tutte le istituzioni giapponesi contemporanee, ovvero Costituzione, Parlamento e Burocrazia.

Insomma, a quel tempo, l’Imperatore era l’emblema principale del Giappone e attorno alla sua figura era basata ogni tipo di decisione.

Tuttavia, dopo la Seconda Guerra Mondiale e la nuova Costituzione giapponese del 1946, l’Imperatore divenne meramente una figura simbolica.

Infatti, l’articolo 1 della Costituzione post guerra, dichiara che l’imperatore giapponese è “il simbolo dello Stato e dell’unità del popolo”. Per questo motivo, sebbene i nipponici fossero sotto il potere americano, l’imperatore dell’epoca – Hirohito – non fu mai processato per crimini di guerra.

Ciò perché l’America prevedeva che ridurre la simbologia dell’imperatore sull’identità giapponese, avrebbe danneggiato significativamente tutto l’assetto sociale, ma anche le riforme previste dall’occupazione.

Ciò che devi sapere sull'imperatore del Giappone

Cosa fa attualmente l’Imperatore del Giappone?

l’Imperatore del Giappone non è un capo politico, sebbene svolga responsabilità governative formali, ma si tratta di ruoli in gran parte cerimoniali, poiché concretamente le decisioni effettive sono prese dal Gabinetto.

Perciò l’Imperatore è semplicemente una specie di sigillo simbolico di approvazione sulle decisioni prese effettivamente dagli organi politici.

Inoltre, molte donne facenti parte della Dinastia Reale hanno in passato abbandonato la monarchia per sposare cittadini comuni.

Questo anche perché nonostante l’esistenza di imperatrici del passato in Giappone, la legge sulla successione rimane per ora esclusivamente maschile e non è chiaro se la Dinastia o il Governo vorranno modificare questa limitazione.

Infatti, nel corso della storia del Giappone, ci sono state 8 imperatrici (6 imperatrici di cui due regnarono due volte) tra il 593 e il 770, come lìmperatrice Shōtoku e altre due nel periodo Edo.

L’imperatrice Kōken (718 – 28 agosto 770), nota anche come Imperatrice Shōtoku (Shōtoku-tennō) – fonte: Wikipedia

Ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone: Il Palazzo imperiale

Il Giappone è stato dominato dallo shogun Tokugawa per circa 250 anni durante il periodo Edo, che era l’antico nome di Tokyo. Il Palazzo Imperiale – Kokyo in giapponese – fu di fatto costruito dove precedentemente si trovava il Castello di Edo.

Tokugawa Ieyasu, il fondatore dello shogunato di Edo, credeva profondamente nello shintoismo e non interferiva con le feste religiose dell’imperatore.

“京(Kyo)” significa “帝都(Teito)”, ovvero “la capitale dove si trova il Palazzo Imperiale”. In Giappone c’erano Fujiwara-kyo, Heijo-kyo, Nagaoka-kyo e Heian-kyo.

La capitale del Giappone a Kyoto fu stabilita nel 794 e l’attuale sede del Palazzo Imperiale di Kyoto fu costruita nel 1331 e utilizzata per circa 500 anni fino all’imperatore Meiji nel 1869. Infatti, l’imperatore visse nel palazzo imperiale di Kyoto fino alla Restaurazione Meiji.

Poi, la capitale del Giappone di concerto con la residenza imperiale, fu trasferita da Kyoto a Tokyo nel 1868, dopo la deposizione dello shogunato. E da quell’anno, il Palazzo Imperiale è la residenza degli imperatori e qui si tengono anche diverse cerimonie ed eventi pubblici.

Ciò che devi sapere sull'imperatore del Giappone

Parte de palazzo imperiale di Kyoto

Il Palazzo Imperiale fu danneggiato dai bombardamenti nel corso della Seconda Guerra Mondiale, quindi ricostruito nello stesso stile, insieme ad altre sale ed aree del palazzo.

Si dice che nel periodo della celeberrima bolla immobiliare degli anni Ottanta, il Palazzo Imperiale di Tokyo con i terreni valeva più dell’intero stato immobiliare della California.

Oggi, chi visita il Palazzo Imperiale può vedere solo una piccola parte di tutto quello che è e dei giardini, ma qui è anche bello ammirare i fiori di ciliegio. Ed ogni anno, il palazzo organizza celebrazioni durante le quali l’imperatore e famiglia incontrano il popolo.

Ciò che devi sapere sull'imperatore del Giappone

Palazzo imperiale di Tokyo

Ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone: perché il crisantemo è diventato il simbolo dell’imperatore giapponese?

I crisantemi arrivarono in Giappone nell’VIII secolo d.C. durante il periodo Nara (710–794 d.C.). In quell’epoca la gente comune era contadina e praticava l’adorazione sia degli spiriti naturali che dei loro antenati. Ma le classi superiori erano influenzate dalla Cina in termini di scrittura, abbigliamento e religione.

Con il sistema di scrittura cinese, apparvero anche le prime opere letterarie del Giappone che parlavano di storia e documentavano l’istituzione del Buddismo, introdotto in Giappone durante il VI secolo d.C., sebbene non fu abbracciato dalla popolazione fino al periodo Nara.

Ed è stato nel momento in cui i giapponesi adottarono parte della cultura cinese che i crisantemi arrivarono nel paese. E la famiglia imperiale era talmente affascinata dal fiore, da usarla sul sigillo ufficiale, ma anche sul trono.

Così, il termine “trono di crisantemo” si riferisce sia al trono vero e proprio che all’imperatore stesso ed è ancora il simbolo dell’imperatore attualmente.

Finora – e da oltre 2000 anni –  il Giappone è stato governato da una sola famiglia imperiale, sebbene l’Imperatore sia stato spesso un simbolo unificatore in lunghi periodi complessi della storia giapponese.

Considerato agli albori un semidio, è attualmente ancora molto venerato ed è una parte integrante dell’identità, della storia, della politica e della cultura giapponesi.

Il crisantemo, sigillo ufficiale dell’imperatore del Giappone – fonte: Wikipedia

Dove dormire a Tokyo? Migliori Hotel 

Hotel Emit Shibuya

Ai Hotel Keikyu Kamata

Hotel Emit Shibuya – Vacation STAY 40894v

Shibuya Tobu Hotel

The Millennials Shibuya

Shibuya Creston Hotel

Hotel Wing International Premium Shibuya

sequence MIYASHITA PARK / SHIBUYA

Hotel Owl Tokyo Shinbashi

bnb+ Kanda Terrace Ogawamachi

 

 Migliori Hotel a Ikebukuro

 Henn na Hotel Tokyo Asakusabashi

ID STAY Ikebukuro 

Sunshine City Prince Hotel Ikebukuro

Hotel Wing International Ikebukuro

Tokyu Stay Ikebukuro

Restay Frontier (Adult Only)

Hotel VARKIN Ikebukuro

Hotel Wing International Select Ikebukuro

APA Hotel Ikebukuro Eki Kitaguchi

HOTEL MYSTAYS Higashi Ikebukuro

Hotel Metropolitan Tokyo Ikebukuro

 

Top hotel Ueno per qualità prezzo

Tabata Oji Hotel

GUEST HOUSE SaKURa

Time Sharing Stay Asakusa

Tabist ヒロマスホテル 上野

unito CHIYODA

 

Migliori hotel a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

Sotetsu Fresa Inn Yokohama Higashiguchi

APA Hotel & Resort Yokohama Bay Tower

Hotel Resol Yokohama Sakuragicho

Hotel Edit Yokohama

Chisun Hotel Yokohama Isezakicho

Hotel New Grand

InterContinental Yokohama Grand IHG Hotel

Richmond Hotel Yokohama-Bashamichi

Oakwood Suites Yokohama

Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

firma marzia parmigianiAltro, in questo blog di viaggio:

 

Cose che non sai sui maneki neko del Giappone

 

Perché i giapponesi si tolgono le scarpe prima di entrare in casa?

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Mystery Box dal Giappone Traveltherapists

 

Articolo Repubblica Traveltherapists

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!