Giappone antico: edifici giapponesi con circa 1.000 anni di storia

Tempo di lettura: 11 minuti

Giappone antico edifici millenari.

Giappone antico: edifici giapponesi con circa 1.000 anni di storia

Il Giappone moderno vanta luci al neon e robot colossali come simboli, ma la nazione eccelle anche nel preservare il suo ricco patrimonio antico. Nonostante si trovi ad affrontare numerosi disastri naturali, il Giappone ospita con orgoglio diverse strutture secolari che resistono da un millennio, offrendo un’autentica finestra sul suo passato. In questo articolo presenteremo Giappone antico: edifici giapponesi con circa 1.000 anni di storia.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO.

Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️

Per te, lettore di Traveltherapists e Il Mio Viaggio In Giappone, una speciale offerta: 3 MESI GRATUITI IN PIU’ dopo l’anno di corso al costo di soli 130,00 euro.

 

Perché in Giappone non ci sono più edifici secolari?

La posizione geografica del Giappone lungo l’Anello di Fuoco e vari altri fattori lo hanno reso suscettibile a una moltitudine di catastrofi, tra cui terremoti, tsunami, incendi ed eruzioni vulcaniche. Storicamente, queste calamità, in particolare i terremoti, hanno ostacolato la costruzione di grandi strutture in pietra in Giappone. Poiché il legno è diventato l’alternativa principale, preservare gli edifici storici nel corso dei secoli ha rappresentato una sfida formidabile a causa delle continue minacce di incendio e decadimento.

Periodi di distruzione diffusa, come il periodo Sengoku (1467-1567) e la seconda guerra mondiale, testimoniarono la cancellazione di molti degli antichi paesaggi urbani del Giappone. Di conseguenza, numerosi antichi castelli, santuari e templi che vediamo oggi sono stati ricostruiti più volte, rendendo difficile classificarli come veramente “antichi”, nonostante la loro storia millenaria.

Tuttavia, sia che si tratti di un intervento divino o di una diligente manutenzione, il Giappone vanta una selezione di edifici antichi che sono riusciti a sfuggire a questo destino fin troppo comune. Qui presentiamo alcune delle strutture più antiche del Giappone, senza dubbio meritevoli del titolo di “antiche”.

1) Giappone antico edifici millenari: Konjikido (Prefettura di Iwate)

Konjikido, tradotto come “Sala d’Oro”, funge da fiore all’occhiello all’interno del complesso del Tempio Chusonji, un rinomato sito a Hiraizumi, l’antica capitale della regione di Tohoku. Fujiwara no Kiyohira, un devoto buddista e fondatore del clan Oshu-Fujiwara, commissionò la costruzione della sala nel 1124. All’interno dei suoi sacri confini riposano i resti di Fujiwara no Kiyohira e dei suoi discendenti, che ricoprirono anche incarichi di sovrani del clan.

Decorato sia all’interno che all’esterno con splendenti strati di foglia d’oro, Konjikido è un’eccezionale rappresentazione degli opulenti stili architettonici e artistici del periodo Heian (794-1185). Gli abbellimenti elaborati includono intarsi in madreperla, decorazioni elaborate in avorio e pietre preziose, intagli intricati e imponenti statue buddiste, che mostrano la ricchezza e la devozione della famiglia Fujiwara al buddismo.

Sebbene Konjikido fosse originariamente esposto alle intemperie, intorno ad esso fu eretta una struttura protettiva nel 1288. Oggi è protetto da cemento e vetro, preservando questo impareggiabile capolavoro di artigianato che difficilmente verrà mai replicato, lasciando i visitatori a bocca aperta.

2) Giappone antico edifici millenari: Tempio Horyuji (Prefettura di Nara)

Fondato nel 607 come istituzione buddista, il Tempio Horyuji occupa un posto venerato tra i Sette Grandi Templi di Nara. All’interno dei suoi terreni sacri troverai una collezione di strutture antiche, inclusi quelli che si ritiene siano gli edifici in legno più antichi del mondo! Tra questi, il Chumon (porta centrale), Kondo (sala principale) e la Pagoda a cinque piani testimoniano oltre 1.300 anni di storia.

Il principe Shotoku, una figura fondamentale nella diffusione del buddismo in Giappone, commissionò originariamente la costruzione del tempio. Anche l’imperatrice Suiko, la prima donna sovrana del Giappone, ha avuto un ruolo nella sua nascita. L’architettura maestosa e solenne del tempio continua a lasciare un profondo impatto. Non c’è da meravigliarsi che il tempio Horyuji sia stato tra i primi siti del patrimonio mondiale del Giappone.

panorama Horyuji tempio nara il mio viaggio in giappone traveltherapists

Sebbene il Tempio Horyuji sia stato sottoposto a numerosi lavori di ristrutturazione per garantirne la longevità, gran parte della sua essenza originaria è sopravvissuta, preservando i suoi tesori come autentiche reliquie del passato.

L’iconica Pagoda a cinque piani detiene con orgoglio il titolo di più antica del Giappone, mentre ogni edificio ospita una serie di inestimabili manufatti buddisti. Il Kondo è particolarmente rinomato per le sue antiche statue buddiste, tra cui una statua di Buddha in bronzo dorato realizzata alla morte del principe Shotoku nel 622. Anche le feroci statue Kongo Rikishi, protettori del Buddha che si trovano comunemente nei templi giapponesi, sono ritenute tra le più antiche del paese.

main hall of Horyu ji in Nara, Japan

Sala Principale di Horyu ji a Nara

3) Giappone antico edifici millenari: Tempio Hokiji (Prefettura di Nara)

Dopo la morte del principe Shotoku, suo figlio, il principe Yamashiro, fece erigere il tempio Hokiji nel 708 per soddisfare le aspirazioni del suo defunto padre. Fu costruito sul terreno del Palazzo Okamoto, dove il principe Shotoku aveva impartito insegnamenti sul Sutra del Loto. Sebbene inizialmente prosperasse, il Tempio Hokiji in seguito passò sotto gli auspici del vicino Tempio Horyuji e gradualmente svanì in un relativo oblio. Fortunatamente, il sacerdote Shinsei Ennin e i suoi seguaci intrapresero il restauro della sua caratteristica pagoda a tre piani e aggiunsero ulteriori strutture alla fine del XVII secolo. Oggi è giustamente considerato uno dei tesori più antichi e preziosi di Nara.

Con un’altezza impressionante di 24 metri, la Pagoda a tre piani del Tempio Hokiji detiene il primato di essere la più antica del Giappone nel suo genere ed è l’unica struttura originale che rimane sul terreno del tempio. Offre una rara opportunità di osservare da vicino l’autentica architettura del periodo Asuka (538-710), e anche chi ha occhi inesperti non può fare a meno di meravigliarsi della maestria e della precisione della falegnameria.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da mayks (@mayks_147)

4) Giappone antico edifici millenari: Tempio Yakushiji (Prefettura di Nara)

Yakushiji, un altro dei sette grandi templi di Nara insieme a Horyuji, fu costruito nel 680 sotto il decreto imperiale dell’imperatore Tenmu. La fondazione del tempio fu provocata dalla malattia della moglie dell’imperatore Tenmu, l’imperatrice Jito. Con un gesto accorato, l’Imperatore ordinò la costruzione di Yakushiji, dal nome del Buddha guaritore, per implorare la divinità per la sua guarigione, desiderio che fu presto esaudito.

Proprio come molte altre strutture in legno in Giappone, il Tempio Yakushiji ha resistito al passare del tempo con la sua giusta dose di sfide. Ripetutamente devastata dagli incendi, solo la Pagoda Est si presenta oggi come una struttura originale. Questo imponente edificio, che raggiunge un’altezza di 33,6 metri, rappresenta un notevole risultato architettonico, ingegnosamente progettato con tetti aggiuntivi per creare l’illusione di sei livelli.

Vanta con orgoglio una storia straordinaria che abbraccia 1.300 anni e detiene il primato di essere l’edificio più antico sopravvissuto dell’era di Heijo-kyo, l’ex capitale del Giappone durante il periodo Nara (710-784).

I visitatori del Tempio Yakushiji hanno anche l’opportunità di impegnarsi in “o-shakyo”, una pratica artistica di trascrizione dei sutra buddisti. Questi rotoli incarnano i desideri di guarigione da malattie, disastri naturali e altro ancora, custoditi nel tempio a beneficio delle generazioni future.

Yakushi-ji Temple in Nara, Unesco world Heritage site, Japan

5) Giappone antico edifici millenari: Tempio Shiramizu Amidado (Prefettura di Fukushima)

Costruito nel 1160 sotto gli auspici del clan Fujiwara, il tempio Shiramizu Amidado è l’esclusivo tesoro nazionale di Fukushima, una meraviglia da vedere. Il suo fascino principale risiede negli antichi giardini della Terra Pura, una parte dei quali rimane nel suo splendore originale sin dal suo inizio. Questi giardini sono stati meticolosamente progettati per emulare il “Jodo”, una rappresentazione buddista del paradiso, attraverso l’inclusione di stagni, cascate, isole, ponti e altro ancora.

Grazie al suo stato di conservazione straordinariamente buono, gli scavi condotti negli anni ’50 hanno permesso di ricostruire con precisione la sua planimetria. Successivamente furono avviati interventi di restauro per riconquistare il suo splendore originario. Oltre ai giardini sereni, la Sala Amidado ospita un’impressionante collezione di statue buddiste, con il suo design architettonico ispirato al famoso Konjikido.

Se ogni stagione offre una vista incantevole dei giardini, l’estate è particolarmente rinomata per la piena fioritura dei suoi fiori di loto, alcuni dei quali raggiungono altezze che superano il metro. Inoltre, i giardini sono celebrati per il loro affascinante fogliame autunnale, illuminato nelle notti da inizio a metà novembre.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 𝕞𝕒𝕤𝕒𝕜𝕒𝕫𝕦 (@mskz.k4k)

6) Giappone antico edifici millenari: Santuario Shingu Kumano Nagatoko (Prefettura di Fukushima)

Nagatoko, conosciuto come il “Pavimento Lungo” in giapponese, funge da sala di culto all’interno del Santuario Shingu Kumano. Composta da 44 pilastri di legno che sostengono un imponente tetto di paglia sin dal tardo periodo Heian (794-1185), Nagatoko è interamente aperta, priva di muri.

La leggenda narra che Nagatoko fungesse da luogo per l’addestramento ascetico e le esibizioni di kagura, con al suo interno una ciotola di rame originariamente utilizzata per sciacquare il riso come offerta agli dei giapponesi.

All’interno del santuario incontrerai un’altra meraviglia naturale: un imponente albero di ginkgo che abbellisce il paesaggio da oltre 800 anni. Il suo splendente fogliame dorato raggiunge il suo apice a metà novembre, aggiungendo uno spettacolo mozzafiato all’ambiente circostante. Inoltre, prenditi un momento per osservare la grande campana del santuario e, se lo desideri, falle suonare delicatamente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rediscover Fukushima (@rediscoverfukushima)

7) Giappone antico edifici millenari: Castello di Katsuren (Prefettura di Okinawa)

Le origini del castello di Katsuren possono essere fatte risalire al XIII secolo, un periodo precedente all’unificazione di Okinawa come Regno delle Ryukyu e alla sua successiva incorporazione al Giappone. Arroccate su un terreno elevato con una vista imponente sul mare, le sue caratteristiche fortificazioni in pietra curva evocano una parvenza di castelli in stile europeo, distinguendolo dai castelli che si trovano sulla terraferma del Giappone.

Il castello di Katsuren è rinomato soprattutto per la sua associazione con Amawari, un signore Ryukyuan ampiamente celebrato. La leggenda narra che Amawari, un tempo un bambino debole abbandonato sulle montagne, divenne un leader formidabile nella storia di Okinawa. Spinto da un’ambizione implacabile di conquistare tutta Okinawa, alla fine trovò la morte in uno sfortunato tentativo di impossessarsi della capitale del regno, il castello di Shuri.

Sebbene le strutture all’interno del castello di Katsuren siano scomparse da tempo, le sue robuste fondamenta in pietra resistono in condizioni straordinarie. Dal suo punto di osservazione più alto, i visitatori possono ammirare panorami maestosi dei pittoreschi dintorni di Okinawa. Mentre esplori questi terreni in tranquilla solitudine, sentirai senza dubbio l’eredità duratura di Ryukyu che echeggia attraverso le sue antiche mura.

8) Giappone antico edifici millenari: Santuario Ujigami Jinja (Prefettura di Kyoto)

Ujigami Jinja a Kyoto detiene il primato di essere uno dei santuari shintoisti più antichi sopravvissuti del Giappone. Questo venerato santuario è un patrimonio mondiale dell’UNESCO e si ritiene sia stato eretto inizialmente nel 1060.

Dedicato all’imperatore Ojin e ai suoi due figli, uno dei quali ascese fino a diventare imperatore Nintoku, funge da santuario guardiano del vicino tempio Byodoin. Eppure molti dettagli sulle sue origini storiche rimangono avvolti nel mistero.

Aderendo allo stile architettonico “nagare-zukuri”, l’Ujigami Jinja è avvolto da una vegetazione lussureggiante sui suoi terreni. Anche se spesso messo in ombra dal vicino Tempio Byodoin, costituisce una preziosa testimonianza dell’antica eredità del Giappone e funge da toccante promemoria delle profonde tradizioni shintoiste e del rispetto per la natura della nazione.

Dato che i conigli sono il simbolo emblematico dell’adiacente città di Uji, Ujigami Jinja offre una serie di affascinanti ninnoli a forma di coniglio da acquistare. Assicurati di tenere d’occhio altri aspetti intriganti, come mucchi di sabbia purificatrice e una capanna che ospita acqua sorgiva naturale per la purificazione delle mani dei visitatori.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marginal Archives (@marginal_archives)

Pensieri finali

In questo articolo abbiamo visto Giappone antico: edifici giapponesi con circa 1.000 anni di storia che fungono da ponte verso il passato e da messaggio per il futuro. Sebbene i siti storici del Giappone meticolosamente ricostruiti siano innegabilmente impressionanti, l’aura di autenticità che avvolge un edificio veramente antico è una forza eterea che non potrà mai essere duplicata. Quindi, durante le tue visite ai moderni centri della cultura pop del Giappone, assicurati di dedicare del tempo all’esplorazione di una o più di queste venerabili strutture giapponesi, rintracciando le radici del ricco patrimonio della nazione.

firma marzia parmigiani

Dove dormire a Tokyo? Migliori Hotel 

BELLUSTAR TOKYO, A Pan Pacific Hotel

HOTEL GROOVE SHINJUKU, A PARKROYAL Hotel

Hotel Emit Shibuya

Ai Hotel Keikyu Kamata

Hotel Emit Shibuya – Vacation STAY 40894v

Shibuya Tobu Hotel

The Millennials Shibuya

Shibuya Creston Hotel

Hotel Wing International Premium Shibuya

sequence MIYASHITA PARK / SHIBUYA

Hotel Owl Tokyo Shinbashi

bnb+ Kanda Terrace Ogawamachi

 

 Migliori Hotel a Ikebukuro

 Henn na Hotel Tokyo Asakusabashi

ID STAY Ikebukuro 

Sunshine City Prince Hotel Ikebukuro

Hotel Wing International Ikebukuro

Tokyu Stay Ikebukuro

Restay Frontier (Adult Only)

Hotel VARKIN Ikebukuro

Hotel Wing International Select Ikebukuro

APA Hotel Ikebukuro Eki Kitaguchi

HOTEL MYSTAYS Higashi Ikebukuro

Hotel Metropolitan Tokyo Ikebukuro

 

Top hotel Ueno per qualità prezzo

Tabata Oji Hotel

GUEST HOUSE SaKURa

Time Sharing Stay Asakusa

Tabist ヒロマスホテル 上野

unito CHIYODA

 

Migliori hotel a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

Sotetsu Fresa Inn Yokohama Higashiguchi

APA Hotel & Resort Yokohama Bay Tower

Hotel Resol Yokohama Sakuragicho

Hotel Edit Yokohama

Chisun Hotel Yokohama Isezakicho

Hotel New Grand

InterContinental Yokohama Grand IHG Hotel

Richmond Hotel Yokohama-Bashamichi

Oakwood Suites Yokohama

Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

FOTO: Credit by Depositphotos.com

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Come funzionano gli appuntamenti in Giappone? 5 differenze con l’Occidente

 

Yamaguchi fra i 52 posti da visitare del New York Times nel 2024

 

Amore in Giappone: flirt e relazioni fra i ragazzi giapponesi

 

100 anni di Hachiko: il Giappone celebra l’amato cane akita famoso in tutto il mondo

 

La statua in Giappone della bambina con i libri non è in Giappone

 

Giappone: ecco perché il kanji simbolo del 2023 è zei che significa tasse

 

Perché visitare il Giappone nel 2024? 5 novità entusiasmanti

 

Natale in Giappone guida: tradizioni luoghi e attività festive

 

Buoni propositi 2024: imparare il giapponese con il miglior corso online

 

Kabukicho Tower Shinjuku: primo grattacielo del Giappone progettato da una donna

 

Quali sono i migliori whisky giapponesi?

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

I torii più iconici del Giappone

 

5 Fatti sul Giappone da sapere prima di un viaggio

 

Perché i giapponesi fanno una fila così ordinata?

 

Top luoghi vicini a Tokyo da visitare in un giorno

 

Pocket Wi-Fi Giappone: come funziona? Ecco perché scegliere Sakura Mobile

 

Perché i tatuaggi sono proibiti negli onsen del Giappone?

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!