Qual è la forma di governo del Giappone? Panoramica storica e contemporanea

Tempo di lettura: 10 minuti

Giappone forma di governo.

Qual è la forma di governo del Giappone? Panoramica storica e contemporanea

In molti ci avete chiesto informazioni sulla politica del Paese del Sol Levante e, in particolare, precisazioni sulla forma di governo del Giappone. Di seguito, cercheremo di rispondere dando informazioni generali, cominciando col dire che tutte l’assetto ha subito trasformazioni significative dalle sue antiche origini alla sua struttura moderna. Oggi, il Giappone opera come una monarchia costituzionale parlamentare unitaria, guidata da un quadro stabilito nel periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale. Questo articolo esplora l’evoluzione storica del governo giapponese, dai suoi primi giorni attraverso periodi di governo shogunale, regno imperiale e governo democratico moderno.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO.

Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

Giappone forma di governo

Prime strutture politiche

Lo stato del Giappone iniziò nel 660 a.C. con l’imperatore Jinmu. La prima struttura politica del Giappone era in gran parte feudale, con il potere decentralizzato tra signori regionali noti come daimyo. Questo periodo, che abbraccia i periodi Heian (794-1185) e Kamakura (1185-1333), vedeva l’imperatore come una figura di rappresentanza simbolica mentre il potere reale era detenuto da questi signori locali e governanti militari, o shogun. Il periodo Heian segnò l’apice della corte imperiale giapponese e il perfezionamento della sua cultura, ma il potere politico era sempre più detenuto da potenti famiglie nobili come il clan Fujiwara. Il periodo Kamakura vide l’ascesa della classe dei samurai e l’istituzione del primo shogunato sotto Minamoto no Yoritomo. Lo shogunato era un governo militare che coesisteva con la corte imperiale ma esercitava il vero potere politico, relegando l’imperatore a doveri cerimoniali. Gli shogun, pur essendo nominalmente sotto l’autorità dell’Imperatore, esercitavano un controllo diretto sulla terra e sul suo popolo.

Jinmu-tennō Il mio viaggio in Giappone traveltherapists blog giappone elina e marzia blogger miglior blog di viaggio

Jinmu-tennō

Giappone forma di governo: l’era dello shogunato

Dalla fine del XII secolo, il Giappone entrò nell’era dello shogunato, a partire dallo shogunato di Kamakura (1185-1333), seguito dallo shogunato di Ashikaga (1336-1573) e dallo shogunato di Tokugawa (1603-1868).

Ogni shogunato segnò periodi distinti di governo militare e ordine sociale:

  1. Shogunato di Kamakura: fondato da Minamoto no Yoritomo, quest’era fu caratterizzata dal consolidamento del potere dei samurai e dall’istituzione di un sistema feudale che enfatizzava la lealtà e il servizio militare.
  2. Shogunato di Ashikaga: fondato da Ashikaga Takauji, questo periodo vide una relativa decentralizzazione e frequenti conflitti tra clan di samurai rivali. Fu segnato dalla guerra di Onin (1467-1477) che portò al periodo Sengoku, un periodo di conflitti militari e sconvolgimenti sociali pressoché costanti.
  3. Shogunato Tokugawa: noto anche come periodo Edo, fu fondato da Tokugawa Ieyasu. Quest’epoca è nota per la sua rigida gerarchia sociale, la politica isolazionista (sakoku) e oltre 250 anni di relativa pace e stabilità. Lo shogunato Tokugawa implementò un rigido sistema di classi e un governo centralizzato che mantenne uno stretto controllo sui daimyo e sui samurai.
Tokugawa_Ieyasu il mio viaggio in giappone traveltherapists

Tokugawa Ieyasu

La restaurazione Meiji e la costituzione Meiji

La restaurazione Meiji del 1868 fu un momento cruciale nella storia giapponese, che segnò la fine dello shogunato e il ripristino del dominio imperiale sotto l’imperatore Meiji. Questo periodo diede inizio a diffuse riforme di modernizzazione e occidentalizzazione volte a trasformare il Giappone in una grande potenza mondiale. Il governo Meiji adottò modelli politici, militari e industriali occidentali per modernizzare rapidamente il paese.

La Costituzione Meiji, promulgata nel 1889, stabilì una forma di monarchia costituzionale.

Sebbene l’imperatore detenesse un significativo potere teorico, il governo effettivo era spesso condotto dal Primo Ministro e dalla Dieta imperiale eletta. La costituzione si ispirava ai modelli tedesco e britannico e prevedeva una magistratura indipendente, libertà civili e un sistema parlamentare in cui la Dieta aveva poteri legislativi.

Tuttavia, l’imperatore mantenne un’influenza sostanziale sul governo, in particolare negli affari esteri e nelle questioni militari. 

incipit della costituzione giapponese il mio viaggio in giappone traveltherapists

Incipit della Costituzione Giapponese

Giappone forma di governo: periodo Shōwa (1926-1989)

Il regno dell’imperatore Hirohito (nome regnante “Shōwa”), succeduto al padre Taishō nel 1926, durò 63 anni, il che lo rende il più lungo nella storia giapponese. Questo periodo vide sconvolgimenti e trasformazioni significativi per il Giappone.

Il 15 maggio 1932 si verificò un evento degno di nota, spesso erroneamente definito “incidente”. Una rivolta di alcuni soldati e contadini portò all’occupazione di centri di potere chiave, tra cui la banca principale della nazione e la residenza del primo ministro. Undici funzionari furono processati, ma durante il procedimento furono ritratti come eroi, innescando un’ondata di nazionalismo risorgente in tutto il Giappone. Una larga parte dell’opinione pubblica si schierò a sostegno degli imputati.

Un evento ancora più grave accadde il 26 febbraio 1936. Le truppe ribelli della Prima Divisione “Gemma” si ammutinarono, attaccando il distretto governativo nel centro di Tokyo e uccidendo diversi leader politici di alto rango. I giovani ufficiali ribelli chiesero profondi cambiamenti sociali e politici in Giappone e sostennero un espansionismo aggressivo contro l’Unione Sovietica, mentre si opponevano a un attacco alla Cina. La ribellione fu sedata entro il 29 febbraio 1936 e la maggior parte degli ufficiali fu processata, condannata a morte e giustiziata. Nonostante ciò, i leader militari aumentarono la loro influenza e continuarono il loro programma espansionistico in Asia.

imperatore hirohito il mio viaggio in giappone traveltherapists miglior blog di viaggio

L’imperatore Hirohito

Il Giappone all’inizio del XX secolo

All’inizio del XX secolo, il Giappone continuò le sue politiche di modernizzazione ed espansionismo, portando a una maggiore militarizzazione e al coinvolgimento nei conflitti internazionali. Quest’epoca vide la partecipazione del Paese alla prima guerra mondiale dalla parte degli Alleati, il che lo aiutò a ottenere territori e il riconoscimento come grande potenza. Durante il periodo tra le due guerre, il Giappone perseguì un’espansione aggressiva in Asia, che culminò nell’invasione della Manciuria nel 1931 e in ulteriori incursioni in Cina.

Il periodo tra le due guerre e il governo in tempo di guerra furono caratterizzati da un crescente autoritarismo e controllo militare.

I partiti politici furono soppressi e il governo cadde sempre più sotto l’influenza dei leader militari. Questo periodo vide l’ascesa dell’ultra-nazionalismo e l’istituzione di un governo militarista che perseguì politiche imperialiste che portarono alla Seconda guerra mondiale e durante la stessa.

bandiera della marina giapponese rossa e bianca con raggi giappone forma di governo

Giappone forma di governo: occupazione postbellica e Costituzione del 1947

Dopo la sconfitta del Giappone nella Seconda guerra Mondiale, il paese fu occupato dalle forze alleate dal 1945 al 1952. Durante questa occupazione, furono implementate significative riforme politiche e sociali sotto la guida del generale Douglas MacArthur, il comandante supremo delle potenze alleate. Uno dei cambiamenti più cruciali furono la stesura e l’adozione della Costituzione del Giappone nel 1947. Questa nuova costituzione segnò la trasformazione del Giappone in una monarchia costituzionale con un governo parlamentare, limitando significativamente i poteri dell’Imperatore e stabilendo un sistema basato sui principi democratici e sui diritti umani.

giappone forma di governo

Douglas MacArthur

Giappone forma di governo: la struttura del governo giapponese moderno

Oggi, il Giappone opera sotto una monarchia costituzionale parlamentare unitaria. L’Imperatore del Giappone, attualmente l’Imperatore Naruhito, funge da capo di stato cerimoniale senza poteri di governo. Il vero potere politico risiede nella Dieta nazionale, la legislatura bicamerale del Giappone, che è composta dalla Camera dei rappresentanti (camera bassa) e dalla Camera dei consiglieri (camera alta).

Il Primo ministro, che è il capo del governo, è nominato dall’Imperatore su proposta della Dieta. Il Primo ministro supervisiona il ramo esecutivo, che include un Gabinetto dei ministri responsabile di varie funzioni governative. Il ramo giudiziario è guidato dalla Corte Suprema, che garantisce la costituzionalità delle leggi e protegge le libertà civili.

naruhito imperatore del giappone il mio viaggio in giappone traveltherapists

Naruhito, attuale imperatore del Giappone

Quindi qual è la forma di governo del Giappone attuale?

Il sistema politico del Giappone è una monarchia costituzionale con una democrazia parlamentare, in cui il primo ministro è il capo del governo. Il sistema è multipartitico e l’imperatore è considerato il simbolo della nazione e dello stato. La sovranità del Giappone è affidata ai suoi cittadini, che eleggono rappresentanti in tutti i rami del potere. Viene praticato il suffragio universale e il quadro politico del Giappone assomiglia a quello del Regno Unito a causa delle influenze storiche.

parlamento giapponese il mio viaggio in giappone traveltherapists giappone forma di governo

Sede del Parlamento giapponese

Giappone forma di governo: panorama politico contemporaneo

Il panorama politico contemporaneo del Giappone è caratterizzato da un processo democratico stabile con elezioni regolari per entrambe le camere della Dieta. Il Partito Liberal Democratico (LDP) è stato la forza politica dominante per gran parte del periodo postbellico, sebbene altri partiti come il Partito Democratico Costituzionale e il Partito Komeito svolgano anche ruoli significativi.

camera del parlamento giapponese il mio viaggio in giappone traveltherapists giappone forma di governo

Camera dei rappresentanti del Giappone

Il Primo Ministro, attualmente Fumio Kishida dal 2024, guida il governo, concentrandosi su questioni come la politica economica, il benessere sociale e le relazioni internazionali. Il Giappone continua a navigare nella sua costituzione pacifista mentre affronta le sfide della sicurezza regionale, in particolare con i paesi vicini come Cina e Corea del Nord.

Fumio Kishida il mio viaggio in giappone traveltherapists

Fumio Kishida

Pensieri Finali

Lo stato giapponese moderno fu istituito con la Costituzione Meiji, ratificata nel 1889. Dopo la seconda guerra mondiale, il Giappone fu occupato dagli Alleati dal 1945 al 1952. La sovranità, precedentemente attribuita all’imperatore, ora risiede nel popolo.

La struttura politica del Giappone è una monarchia costituzionale combinata con una democrazia parlamentare, in cui il primo ministro è il capo del governo. Il sistema comprende più partiti politici e l’imperatore è considerato il simbolo della nazione e dello stato.

La sovranità in Giappone risiede nei suoi cittadini, che eleggono rappresentanti in tutti i rami del governo. È in vigore il suffragio universale e il quadro politico del Giappone è simile a quello del Regno Unito, influenzato da legami storici.

Candidati politici in Giappone giappone forma di governo

Candidati politici in Giappone

Le influenze dell’Occidente

Accademicamente, il Giappone è visto come una monarchia costituzionale, fortemente influenzata dal sistema britannico e dalle tradizioni di diritto civile di paesi europei come Germania e Francia. Nel 1896, il Giappone adottò il Minpo, un codice civile basato sul Bürgerliches Gesetzbuch tedesco. Nonostante le modifiche apportate dopo la seconda guerra mondiale, questo codice è ancora in vigore oggi.

La forma di governo del Giappone si è evoluta attraverso varie fasi, dagli antichi sistemi feudali e dal governo dello shogunato a una moderna democrazia parlamentare. La trasformazione è stata segnata da eventi significativi come la Restaurazione Meiji, l’adozione della Costituzione Meiji e le riforme postbelliche che hanno portato all’attuale Costituzione del 1947. Oggi, il Giappone è una nazione stabile e prospera con un mix unico di tradizione e modernità nella sua governance.

Questo viaggio storico evidenzia la resilienza e l’adattabilità delle istituzioni politiche del Giappone, garantendo il continuo progresso e la stabilità del paese nel mondo contemporaneo.

Se stai cercando un’agenzia viaggi Reggio Emilia, Milano, Parma, Mantova, Roma e nel resto d’Italia, contatta the travel therapist!

firma marzia parmigiani

FOTO: Credit by Depositphotos.com

 

Dove dormire a Tokyo? Migliori Hotel 

BELLUSTAR TOKYO, A Pan Pacific Hotel

HOTEL GROOVE SHINJUKU, A PARKROYAL Hotel

Hotel Emit Shibuya

Ai Hotel Keikyu Kamata

Hotel Emit Shibuya – Vacation STAY 40894v

Shibuya Tobu Hotel

The Millennials Shibuya

Shibuya Creston Hotel

Hotel Wing International Premium Shibuya

sequence MIYASHITA PARK / SHIBUYA

Hotel Owl Tokyo Shinbashi

bnb+ Kanda Terrace Ogawamachi

 

 Migliori Hotel a Ikebukuro

 Henn na Hotel Tokyo Asakusabashi

ID STAY Ikebukuro 

Sunshine City Prince Hotel Ikebukuro

Hotel Wing International Ikebukuro

Tokyu Stay Ikebukuro

Restay Frontier (Adult Only)

Hotel VARKIN Ikebukuro

Hotel Wing International Select Ikebukuro

APA Hotel Ikebukuro Eki Kitaguchi

HOTEL MYSTAYS Higashi Ikebukuro

Hotel Metropolitan Tokyo Ikebukuro

 

Top hotel Ueno per qualità prezzo

Tabata Oji Hotel

GUEST HOUSE SaKURa

Time Sharing Stay Asakusa

Tabist ヒロマスホテル 上野

unito CHIYODA

Migliori hotel a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

Sotetsu Fresa Inn Yokohama Higashiguchi

APA Hotel & Resort Yokohama Bay Tower

Hotel Resol Yokohama Sakuragicho

Hotel Edit Yokohama

Chisun Hotel Yokohama Isezakicho

Hotel New Grand

InterContinental Yokohama Grand IHG Hotel

Richmond Hotel Yokohama-Bashamichi

Oakwood Suites Yokohama

 

Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Hotel Excellence Enmachi Ekimae

Rest inn Kyoto

M’s Hotel Sanjo Omiya

Kyonoyado Kiyomizu Gojo Kuretakeso

Hotel Alfa Kyoto

Kamoya Ryokan

Stay SAKURA Kyoto TSUBAKI

Hanakiya

HOTEL THE POINT Kiyomizu Gojo

Sotetsu Fresa Inn Kyoto-Kiyomizu Gojo

Rinn Kiyomizu Gojo

Hotel IL Verde Kyoto

hotel MONday KYOTO MARUTAMACHI

Kyoto Crystal Hotel Ⅲ

The OneFive Kyoto Shijo

Hotel M’s Plus Shijo Omiya

Hotel M’s Est Nanajo

KYOSTAY Iroha Toji Main

Yukari Kyoto

FUUTEI Japanese-style lodge

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Rinn Horikawa Gojo

COCORO HOTEL

Kyomachirikyu Higashihonganji

Hilton Garden Inn Kyoto Shijo Karasuma

Hyatt Regency Kyoto

PARK HYATT KYOTO

Hyatt Place Kyoto

Villa Front Kyoto Seimei

Enzo Kyoto Gojo

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

THE THOUSAND KYOTO

 

Top Ryokan a Kyoto

京都駅前ひふみ旅館HifumiRyokan Kyoto station)

Ryokan Ryokufuso

Kyoto Machiya Ryokan Cinq

Gion Ryokan Q-beh

Kyomachiya Ryokan Sakura Urushitei

 

Migliori Ryokan a Tokyo

Japanese traditional house.Ryokan in asakusa with 2bedrooms

Ryokan ASAKUSA-chaka-

Onsen Ryokan Yuen Bettei Tokyo Daita

Sakura Ryokan Asakusa Iriya

PROSTYLE RYOKAN TOKYO ASAKUSA

 

Top Ryokan a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

 

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Kami Inari: lo spirito sacro del Giappone

 

Le basi della mitologia in Giappone: cultura spirituale e miti nella storia giapponese

 

Kitsune Giappone: la volpe come messaggero divino 

 

Quanto costa un viaggio in Giappone nel 2024?

 

Minazuki: il mese di giugno in Giappone fra usi e costumi

 

Nagoshi no Harae Giappone: la cerimonia di purificazione estiva

 

Il Gundam di Yokohama si trasferisce a Osaka per Expo 2025

 

Estate in Giappone: 6 top luoghi per foto magnifiche

 

Guida di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

Yomiya e Motomiya Festival al Santuario di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

Giugno in Giappone: cose da sapere se viaggi nel paese del Sol Levante

 

Qual è il periodo migliore per visitare Osaka? Meteo e clima mese per mese

 

Lezioni di sostenibilità dall’antico Giappone: tutto quello che dovremmo imparare

 

Perfect Days: i bagni pubblici di Shibuya location nel film di Wenders

 

Differenze tra templi e santuari in Giappone

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

 

pocket wifi Giappone come funziona

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!