Tempo di lettura: 4 minuti

Olimpiadi senza turisti stranieri.

Giappone: Olimpiadi senza turisti stranieri

Dopo un paio di settimane di cauto possibilismo, si sta delineando la decisione del governo giapponese in merito alla presenza del pubblico internazionale a Tokyo 2020.
Il Giappone ha deciso di non includere i turisti stranieri fra il pubblico delle Olimpiadi.
I funzionari hanno motivato questa scelta in seguito alla pressante preoccupazione dell’opinione pubblica e alla diffusione globale di varianti molto contagiose del Coronavirus.
Questa decisione si propone di scongiurare l’ulteriore diffusione del Covid-19.
Olimpiadi senza turisti stranieri giochi olimpici tokyo 2020 tokyo 2021 il mio viaggio in giappone traveltherapists odaiba senza turisti (2)

Il Giappone continua a bloccare gli ingressi internazionali

In linea di principio, il Giappone sta continuando a bloccare gli ingressi degli stranieri.
Questo perché il governo non riesce ad arginare il numero di contagi.
Il picco è stato di oltre 2500 casi al giorno a Tokyo, ai primi di gennaio.
Con la decisione, il governo dovrà anche rivedere le sue strategie di crescita.
In effetti, la possibilità di ripresa di turismo internazionale, poteva essere un’opportunità per rilanciare l’economia giapponese, soprattutto dopo il posticipo dei Giochi e la crisi creata dal Covid-19.
Olimpiadi senza turisti stranieri giochi olimpici tokyo 2020 tokyo 2021 il mio viaggio in giappone traveltherapists odaiba senza turisti (1)

In Giappone potranno entrare solo spettatori stranieri provenienti dagli sponsor

Il 3 marzo, i rappresentanti degli organizzatori – incluso anche il Comitato paraolimpico internazionale e il governo metropolitano di Tokyo – hanno deciso di prendere una decisione sugli spettatori stranieri entro la fine di marzo.
Si cercherà di capire in aprile quanti spettatori far entrare, in base alle restrizioni giapponesi sulla partecipazione ai grandi eventi.
yuriko koike tokyo traveltherapists
Yuriko Koike – governatore di Tokyo. Fonte: Wikipedia

Olimpiadi senza turisti stranieri: una perdita economica ingente

Il rinvio di un anno delle Olimpiadi, ha fatto aumentare i costi 1.64 trilioni di yen.
In passato, il comitato organizzatore aveva previsto di guadagnare 90 miliardi di yen dalla vendita dei biglietti.
In questi giorni, gli organizzatori stanno iniziando il rimborso ai titolari dei biglietti stranieri.
Si pensa che si valuterà diversamente – e separatamente – cosa fare con gli spettatori stranieri invitati dagli sponsor aziendali dei giochi.
Per questo, il CIO ha richiesto al governo giapponese (e probabilmente otterrà), la possibilità di far entrare spettatori stranieri dalle compagnie sponsor.
Prima del posticipo di Tokyo 2020, si stimava la vendita di oltre 9 milioni di biglietti.
E per questo, si prevedeva l’ingresso in Giappone di circa 1 milione di spettatori stranieri.
Nel paese sono già stati venduti circa 4.45 milioni di biglietti, di cui finora sono state fatte circa 810 mila richieste di rimborso.
Seiko Hashimoto il mio viaggio in giappone tokyo 2020 olimpiadi
Seiko Hashimoto – Fonte: Wikipedia

Olimpiadi senza turisti stranieri: le diverse opzioni in campo

Gli organizzatori giapponesi stanno studiando diverse opzioni in parallelo.
Per esempio, partite a porte chiuse, o con numero limitato di spettatori (solo dal Giappone).
L’assenza di spettatori dall’estero significa una preoccupazione in meno per Seiko Hashimoto – il nuovo capo del comitato organizzatore olimpico.
La decisione di non includere il pubblico è al 21 marzo definitiva.
Hashimoto ha cercato di capire se consentire ai visitatori provenienti dall’estero di guardare le partite dal vivo sugli spalti, prima che parta la staffetta della torcia olimpica, il 25 marzo.
La cerimonia di fine marzo, avverrà senza la presenza del pubblico, in streaming e con tante limitazioni.

Ricordiamo che le Olimpiadi si faranno tra il 23 luglio e l’8 agosto.

I Giochi Paraolimpici, dal 24 agosto al 5 settembre.

VOGLIA DI GIAPPONE?

PERCHE’ NON PROVARE LA NOSTRA MISTERY BOX DE “IL MIO VIAGGIO IN GIAPPONE”? DIRETTAMENTE DA TOKYO HARAJUKU A CASA VOSTRA, GRAZIE AL LAVORO SINERGICO CON I NOSTRI COLLABORATORI GIAPPONESI!

Si tratta di una box piena di cibi dolci e salati e articoli direttamente dal Giappone a casa vostra in meno di una settimana con spedizione gratis!

Se volete dare un’occhiata, CLICCATE QUI!

Oggi anche nella versione LIMITED EDITION solo GASHAPON. Per scoprirla, cliccate qui!

miglior box di prodotti giapponesi prodotti dal Giappone mistery box il mio viaggio in giappone traveltherapists

Se quello che avete letto, vi è piaciuto, seguiteci sulla nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio in Giappone”!

Ci trovate anche su Instagram sul nostro canale Traveltherapists!

 

Questo articolo è stato aggiornato in data 4 maggio 2021.

 

 

 

Marzia Parmigiani

 

 

Altro, in questo blog di viaggio:

Fatti interessanti sul Giappone che non immagini

 

Le cose da non fare in Giappone

 

Hanami 2021: dove ammirare le fioriture precoci dei ciliegi a Tokyo in questi giorni

 

Olimpiadi di Tokyo: giapponesi, tedeschi e britannici contro lo svolgimento dei Giochi

 

Dove è stato girato Alice in Borderland? Tutte le location del drama giapponese

Diffondi il verbo!

2 risposte

  1. Io volevo solo sapere Olimpiadi a parte che non mi interessano se sara possibile a metà agosto fare il turista in Giappone vogliamo sperare tutti che le cose a quel momento vadano meglio e e fare si che il turismo abbia una ripresa in fin dei conti come già ora molti viaggiano per lavoro e quindi mi auguro controllati sul fronte COVID perché non farlo anche per turismo ?certo credevo che un paese come il Giappone pensasse prima a vaccinarsi dato che aveva anche le Olimpiadi …..

    1. Ciao Mariella, al momento attuale non è possibile andare in Giappone, a meno che non ci siano motivi speciali al di fuori del turismo. La campagna vaccini in Giappone, è iniziata da poco e uno dei problemi principali è che molte persone hanno avuto reazioni avverse e allergiche. In più, la variante giapponese non è aggressiva come quelle che circolano in Occidente e ha fatto molte meno vittime. Questo, anche grazie alle abitudini igieniche e all’uso delle mascherine, indipendentemente dal Coronavirus. Se vuoi un consiglio (anche se immagino che tu abbia le ferie ad agosto), dovresti evitare un viaggio in Giappone in piena estate perché il clima è davvero torrido, umido e sgradevole. Molto diverso e più pesante di quello in Italia. I periodi migliori sono primavera, autunno e inverno. Anche se si potesse partire nel periodo delle Olimpiadi per turismo, non ti converrebbe molto dal punto di vista economico, perché probabilmente, dato l’evento, aumenterebbero anche i prezzi degli alloggi. Scriviamo quasi quotidianamente sul Giappone, quindi se ti va continua a seguirci e per ogni aggiornamento, ti consigliamo anche la sezione “Viaggiare Sicuri” della Farnesina! Ciao e buona fortuna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *