Gli Anime rappresentano davvero fedelmente la vita in Giappone?

Tempo di lettura: 5 minuti

Gli Anime rappresentano davvero fedelmente la vita in Giappone?

Molte persone nel mondo hanno iniziato ad interessarsi al Giappone, dopo aver visto gli anime o letto i manga.
elina demon slayer traveltherapists parola ordine top ten giappone
Elina con un volume del manga Demon Slayer.

Cosa sono gli Anime?

La parola “anime” deriva da animēshon, una translitterazione della parola inglese “animation” per indicare le opere d’animazione dagli anni Settanta del secolo scorso.

Una volta li chiamavano cartoni animati, ora anime.
In questo articolo ci chiediamo: quanto gli anime rappresentano fedelmente la vita in Giappone?
La cultura giapponese e il modo in viene raccontata negli anime, trova riscontri nella realtà di vita dei cittadini giapponesi?
Ovviamente, la risposta a questa domanda è molto ampia.
Possiamo dire che molto di ciò che trapela dagli anime rivela la cultura giapponese, sia in termini di abitudini che di stile di vita. Qui qualche esempio.
traveltherapists -"Your name." Le location dell'anime di Makoto Shinkai a Tokyo
Traveltherapists sulla scalinata di “Your name” a Tokyo – anime di Makoto Shinkai

1) Festival culturali scolastici in Giappone

Molti anime sono ambientati negli anni delle scuole superiori.
beautiful dreamer lamù netflix il mio viaggio in giappone traveltherapists 2
Beautiful Dreamer (1984) – Fonte: Netflix
Vi sarà sicuramente capitato di vedere gli studenti attivarsi per i festival scolastici annuali che sono chiamati Bunkasai (文化 祭) o gakkōsai (学校 祭), mentre quelli dell’Università, Daigakusai (大学 祭).
beautiful dreamer lamù netflix il mio viaggio in giappone traveltherapists 4
Beautiful Dreamer (1984) – Fonte: Netflix
Un esempio che ci viene in mente, è quello del bellissimo film Lamù – Beautiful Dreamer (うる星やつら2 ビューティフルドリーマー) del 1984, dove le scene iniziali riguardano proprio l’organizzazione della Festa della Scuola.
Questo impegno si deve in parte ai club scolastici giapponesi che sono davvero popolari.
beautiful dreamer lamù netflix il mio viaggio in giappone traveltherapists 3
Beautiful Dreamer (1984) – Fonte: Netflix
In occasione dei Festival, ogni club cerca di presentarsi al meglio decorando la propria sede, dedicandola a un tema particolare. 
In Giappone ogni scuola ha diversi club da quelli di arti e mestieri a quelli di magia.
beautiful dreamer lamù netflix il mio viaggio in giappone traveltherapists
Beautiful Dreamer (1984) – Fonte: Netflix

2) I distributori automatici giapponesi

Spesso negli anime molte vicende si concretizzano di fronte a una bevanda colorata o uno snack.
In Giappone i distributori automatici sono praticamente ovunque: si stima che ci sia un distributore automatico ogni 23 persone.
Negli anime può capitare di vedere i protagonisti nascondersi fra i distributori automatici!
Come abbiamo detto altrove, ci sono più di 5 milioni di distributori dove acquistare veramente di tutto.
Dalle bevande, alle automobili; dal cibo alle figurine e, purtroppo, anche il celebre distributore di cuccioli di Roppongi.
distributori automatici incredibili in Giappone traveltherapists il mio viaggio in giappone hamburger tokyo
Distributore automatico giapponese

3) Uso dei Kotatsu

I Kotatsu sono tavoli riscaldati elettricamente, dotati di coperta.
Negli anime sono spesso rappresentati come oggetti davvero piacevoli.
Mettere i piedi all’interno di un tavolo Kotatsu, soprattutto in inverno, può essere davvero confortante: basta guardare le espressioni facciali dei personaggi degli anime quando li usano.
Nella vita reale, il kotatsu è molto economico, anche se non riscalda tutta la casa ma solo le gambe, e funziona elettricamente.
kokatsu Gli Anime rappresentano davvero fedelmente la vita in Giappone traveltherapists
Kotatsu – Fonte: receno.interior

4) Inchini profondi

Una delle prime cose che salta all’occhio di un occidentale, è la quantità di inchini che un giapponese fa negli anime.
Nella vita reale forse è anche peggio.
Infatti, nella cultura giapponese, l’inchino è la forma principale per salutare e comunicare il rispetto reciproco. 
Solitamente, più ci si piega, maggiore è il rispetto per la persona che si ha di fronte.

Molto sinteticamente, possiamo dire che Eshaku è l’inchino appena accennato e corrisponde ad un saluto casuale e conoscenti; l’inclinazione è di circa 15 gradi.

Keirei, invece, è per clienti o colleghi ed è un inchino più profondo, circa a 30 gradi.
Invece Saikeirei si usa con persone di alto rango come politici o personaggi importanti come l’imperatore. Ci si piega a 45 gradi.
Gli Anime rappresentano davvero fedelmente la vita in Giappone saikerei traveltherapists inchino
Saikeirei – fonte: Japan Manners
Si usa anche per mostrare sentite scuse.
L’ultimo livello è Dogeza (土 下座).
Come riportato da Wikipedia “Si tratta di un elemento dell’etichetta tradizionale giapponese che prevede l’inginocchiarsi direttamente a terra e inchinarsi per prostrarsi mentre si tocca la testa al pavimento.
È usato per mostrare deferenza a una persona di status superiore, come scuse profonde o per esprimere il desiderio di un favore da parte di detta persona”.
traveltherapists Gli Anime rappresentano davvero fedelmente la vita in Giappone
Dogeza – Fonte: Sophie Von Hanau, Vienna

5) Cibo giapponese negli anime

Quando si tratta di cibo, la qualità dell’animazione di un anime, migliora immediatamente.
I giapponesi danno tantissima importanza al cibo e a come appare.
Mi è capitato di sentire proteste da parte dei giapponesi in Italia, che si lamentavano di quanto la foto dimostrativa di merendine e dolcetti in Occidente, fosse ingannevole.
Osechi Ryori rakutencibo giapponese capodanno traveltherapists
In Giappone, quello che si vede in foto sul menu è realmente ciò che vi serviranno.
A proposito, prima di iniziare a mangiare per ringraziare si dice “Itadakimasu”!
(Si pronuncia itadakimaas).
Solitamente ci si versa reciprocamente da bere, e si può sollevare la scodella alla bocca.
È consentito anche succhiare le zuppe e il ramen rumorosamente.
Anzi, più lo si fa, più è probabile che si stia apprezzando!
Questi sono solamente alcuni aspetti della cultura giapponese che si possono ritrovare negli anime. Vi viene in mente altro?
akihabara zone il mio viaggio in giappone traveltherapists
Akihabara, quartiere cult di Tokyo in merito a Anime e manga

 

Se quello che avete letto, vi è piaciuto, seguiteci sulla nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio in Giappone”.

 

Marzia Parmigiani
Altro, in questo blog di viaggio:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *