Guida completa all’okonomiyaki in Giappone

Tempo di lettura: 11 minuti

Okonomiyaki Giappone.

Guida completa all’okonomiyaki in Giappone

L’okonomiyaki è un amato cibo giapponese che ha conquistato i cuori e le papille gustative sia della gente del posto che dei turisti. Spesso paragonato a un pancake o a una frittata, l’okonomiyaki è un piatto versatile e personalizzabile che consente un’ampia gamma di ingredienti e varianti. In questa guida, esploreremo la ricca storia dell’okonomiyaki, i diversi stili presenti in tutto il Giappone e cosa aspettarsi quando si mangia questa deliziosa prelibatezza. Che tu stia pianificando un viaggio in Giappone o che tu sia semplicemente curioso di questo piatto unico, questa guida completa ti fornirà tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO.

Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️ 

pizza di osaka okonomiyaki-osaka-traveltherapists-il mio viaggio in giappone miglior blog di viaggio

Okonomiyaki Giappone: storia dell’okonomiyaki

Okonomiyaki Giappone: prime origini

Le origini dell’okonomiyaki possono essere fatte risalire al periodo Edo (1603-1868), dove era popolare un piatto noto come “funoyaki”. Il funoyaki era un piatto semplice, simile a una crêpe, fatto di farina e acqua, che era spesso guarnito con miso o zucchero. Questa prima forma di okonomiyaki era un dolcetto apprezzato dalla gente comune.

Origini antiche dell’okonomiyaki

Il funoyaki era un piatto semplice ma delizioso simile a una crêpe fatto con una miscela di farina e acqua. A differenza dell’okonomiyaki salato che conosciamo oggi, il funoyaki era principalmente una delizia dolce.

preparazione okonomiyaki il mio viaggio in giappone traveltherapists

Funoyaki: il piatto ancestrale

Il funoyaki era una creazione semplice, che rifletteva l’intraprendenza delle pratiche culinarie del periodo Edo. La pastella, fatta con farina e acqua, era sottile e simile a una crêpe. Veniva cotta su una superficie piana, in modo simile a come vengono preparate le crêpe moderne. Una volta cotto, il funoyaki era solitamente guarnito con miso o zucchero. La scelta del condimento dipendeva dalla disponibilità degli ingredienti e dalle preferenze personali, mostrando una prima forma di personalizzazione che sarebbe poi diventata un segno distintivo dell’okonomiyaki.

Miso Topping: il miso, una pasta di soia fermentata, era un condimento comune. Forniva un sapore saporito e leggermente salato, completando la semplicità della crêpe.

Zucchero Topping: per chi amava i dolci, lo zucchero veniva cosparso sul funoyaki, trasformandolo in una leccornia simile a un dessert.

Okonomiyaki Giappone: contesto culturale e popolarità

La popolarità del funoyaki durante il periodo Edo può essere attribuita a diversi fattori culturali e sociali:

Urbanizzazione: il periodo Edo vide una significativa urbanizzazione, in particolare in città come Edo (l’odierna Tokyo), Osaka e Kyoto. Questa crescita urbana favorì lo sviluppo di una vivace cultura del cibo da strada, dove spuntini veloci e convenienti come il funoyaki divennero un alimento base.

Accessibilità: gli ingredienti per il funoyaki erano facilmente reperibili e convenienti, rendendolo accessibile alla gente comune. Farina e acqua erano elementi essenziali della dispensa e anche i condimenti, che fossero miso o zucchero, erano comuni alimenti di base per la casa.

Versatilità: la base semplice del funoyaki consentiva un certo grado di versatilità. Mentre miso e zucchero erano i condimenti più comuni, le varianti regionali e la creatività personale facevano sì che si potessero usare anche altri condimenti, riflettendo i gusti locali e gli ingredienti disponibili.

Transizione a varianti salate 

Con il passare del tempo, le tradizioni culinarie giapponesi continuarono a evolversi, influenzate dai cambiamenti economici, dalle preferenze regionali e dall’introduzione di nuovi ingredienti. La semplicità del funoyaki gettò le basi per varianti più complesse e saporite.

Questa evoluzione può essere vista come una risposta a vari fattori:

Cambiamenti economici: la Restaurazione Meiji alla fine del XIX secolo portò significativi cambiamenti economici e sociali. Il miglioramento del commercio e dell’agricoltura introdusse nuovi ingredienti e tecniche culinarie, aprendo la strada a piatti più elaborati.

Influenze regionali: diverse regioni del Giappone iniziarono a sperimentare il funoyaki, aggiungendo ingredienti e sapori locali. Questa sperimentazione portò infine alla creazione di piatti più saporiti, che incorporavano verdure, carne e frutti di mare.

Esigenze nutrizionali: mentre il Giappone affrontava periodi di difficoltà economiche e carenze alimentari, in particolare durante e dopo la seconda guerra mondiale, divenne evidente la necessità di pasti più nutrienti e sazianti. Il passaggio da una semplice leccornia dolce a un sostanzioso piatto salato può essere visto come una risposta pratica a queste esigenze.

L’eredità del funoyaki

Sebbene il funoyaki stesso non sia comunemente trovato oggi, la sua eredità vive nella tradizione culinaria dell’okonomiyaki. I principi fondamentali di semplicità, versatilità e personalizzazione che caratterizzavano il funoyaki sono evidenti nell’okonomiyaki moderno. La trasformazione da una crêpe dolce a un pancake salato riflette la natura dinamica e adattabile della cucina giapponese.

Nel Giappone moderno, il funoyaki è ricordato come un antenato culturale e culinario dell’okonomiyaki. Rappresenta un’era di semplicità e ingegnosità, in cui gli ingredienti quotidiani erano trasformati in piatti deliziosi.

L’evoluzione dal funoyaki all’okonomiyaki è una testimonianza della ricca storia culinaria del Giappone e del fascino duraturo della creazione di cibo delizioso e personalizzabile.

Comprendendo le origini e il contesto culturale del funoyaki, acquisiamo una comprensione più profonda del viaggio storico che ha portato all’amato okonomiyaki di oggi. Questo primo piatto ha gettato le basi per una tradizione culinaria che continua a prosperare e deliziare le persone in tutto il mondo.

Okonomiyaki Giappone: evoluzione moderna

Il piatto ha iniziato a evolversi nella sua forma moderna all’inizio del XX secolo. Nel dopoguerra, la carenza di cibo ha portato alla creazione di pasti più sostanziosi e nutrienti utilizzando ingredienti facilmente reperibili. Fu durante questo periodo che l’okonomiyaki come lo conosciamo oggi ha iniziato a prendere forma. L’aggiunta di cavolo, carne, frutti di mare e altri ingredienti lo ha trasformato in un piatto saporito che poteva essere servito come un pasto sostanzioso.

Okonomiyaki Giappone: variazioni regionali

Nel corso del tempo, l’okonomiyaki ha sviluppato distinte varianti regionali, con i due stili più famosi che sono Hiroshima e Osaka. Ogni regione ha il suo approccio unico alla preparazione e al servizio dell’okonomiyaki, che riflette i gusti e le tradizioni culinarie locali.

Tipi di okonomiyaki

Stile di Osaka (stile Kansai)

Osaka, spesso indicata come la culla dell’okonomiyaki moderno, presenta uno stile che è popolare in tutto il Giappone. Questa versione prevede di mescolare la pastella e gli ingredienti prima di cuocerli.

Ingredienti: farina, yam grattugiato (nagaimo), dashi, uova, cavolo tritato, cipolle verdi, tenkasu (scarti di tempura) e carne o pesce a scelta.

Preparazione: gli ingredienti sono mescolati in una pastella densa e versati su una piastra calda. Il pancake è quindi cotto su entrambi i lati fino a quando non diventa dorato e croccante.

Guarnizioni: salsa okonomiyaki, maionese, fiocchi di bonito (katsuobushi), fiocchi di alghe (aonori) e zenzero sottaceto (beni shoga).

Stile Hiroshima

L’okonomiyaki in stile Hiroshima è a strati anziché mescolato e include una base di spaghetti yakisoba.

Ingredienti: simile allo stile Osaka, ma con l’aggiunta di spaghetti yakisoba o udon.

Preparazione: la pastella viene stesa sottile sulla piastra per formare una base simile a una crêpe. Strati di cavolo, germogli di soia, maiale e noodles vengono aggiunti in cima. Un uovo viene rotto sugli strati e l’intero pancake viene girato per cuocere in modo uniforme.

Guarnizioni: uguali allo stile di Osaka, con aggiunte opzionali come cipolle verdi affettate e formaggio.

CORRELATI: Qual è il cibo più diffuso in Giappone? La risposta dei giapponesi

Ehomaki: il cibo portafortuna di Setsubun

Teppanyaki in Giappone: tutto quello che devi sapere

Okonomiyaki Giappone: altre varianti regionali

Mentre gli stili di Osaka e Hiroshima sono i più noti, altre regioni hanno le loro interpretazioni uniche dell’okonomiyaki.

Tokyo Monjayaki: una versione più liquida dell’okonomiyaki cotta direttamente sulla piastra e mangiata con piccole spatole.

Kyoto Negiyaki: un pancake più sottile che utilizza una generosa quantità di cipolle verdi al posto del cavolo.

Fukuoka Modanyaki: simile allo stile di Hiroshima ma spesso include guarnizioni e ripieni più stravaganti.

monjayaki liquido il mio viaggio in giappone traveltherapists

Cosa aspettarsi quando si mangia l’okonomiyaki

Esperienza culinaria

Mangiare l’okonomiyaki può essere un’esperienza altamente interattiva e piacevole. Molti ristoranti consentono ai clienti di cucinare il proprio okonomiyaki al tavolo, fornendo tutti gli ingredienti e gli utensili necessari. Questo approccio pratico non solo rende il pasto divertente, ma ti consente anche di personalizzare il tuo okonomiyaki a tuo piacimento.

Ristoranti di okonomiyaki

  • Ristoranti Teppanyaki: questi locali dispongono di grandi piastre al tavolo o al bancone, dove uno chef cucinerà l’okonomiyaki di fronte a te.
  • Ristoranti specializzati in okonomiyaki: offrono un’ampia varietà di ingredienti e stili, spesso con menu dettagliati e suggerimenti per le combinazioni.

Bancarelle di cibo di strada: durante festival e fiere di strada, puoi spesso trovare okonomiyaki cucinati su piastre portatili, offrendo uno spuntino veloce e delizioso.

Okonomiyaki Giappone: menu e ordinazioni

Quando visiti un ristorante di okonomiyaki, il menu in genere offre una gamma di opzioni di base, come maiale, frutti di mare o vegetariano. Da lì, puoi aggiungere ingredienti aggiuntivi come formaggio, mochi o kimchi. Il personale è solitamente molto disponibile e può fornire consigli se non sei sicuro di cosa scegliere.

Cucina il tuo okonomiyaki

Se scegli di cucinare il tuo okonomiyaki, ecco i passaggi di base che dovrai seguire:

Mescola la pastella: unisci farina, yam grattugiato, dashi e uova per formare una pastella liscia.

Aggiungi gli ingredienti: aggiungi cavolo tritato e la carne o i frutti di mare che preferisci.

Cuoci sulla piastra: versa la pastella sulla piastra calda e modellala in un pancake rotondo. Cuoci finché il fondo non diventa dorato, quindi gira e cuoci l’altro lato.

Aggiungi guarnizioni: una volta cotta, guarnisci con salsa okonomiyaki, maionese, fiocchi di bonito e aonori.

Servi e gusta: taglia il pancake in pezzi grandi quanto un boccone e gusta!

Suggerimenti per preparare l’okonomiyaki a casa: ingredienti e strumenti essenziali

Per preparare l’okonomiyaki a casa, avrai bisogno dei seguenti ingredienti:

Farina: farina speciale per okonomiyaki o farina per tutti gli usi.

Yam grattugiato (Nagaimo): aggiunge una consistenza soffice alla pastella.

Dashi: brodo di zuppa giapponese che esalta il sapore.

Uova: lega insieme gli ingredienti.

Cavolo: tritato finemente.

Guarnizioni: salsa okonomiyaki, maionese, fiocchi di bonito e aonori.

Avrai anche bisogno di una padella grande o di una piastra elettrica, spatole e ciotole per mescolare.

Okonomiyaki Giappone: ricetta passo dopo passo

Ecco una semplice ricetta per preparare l’okonomiyaki in stile Osaka a casa:

Ingredienti:

1 tazza di farina per tutti gli usi

1/2 tazza di yam grattugiato (nagaimo)

1/2 tazza di dashi o acqua

2 uova grandi

2 tazze di cavolo tritato

1/4 di tazza di cipollotti tritati

1/4 di tazza di tenkasu (scarti di tempura)

1/2 tazza di pancetta di maiale o frutti di mare tagliati sottili

Guarnizioni: salsa okonomiyaki, maionese, fiocchi di bonito, aonori

Istruzioni:

Prepara la pastella: in una ciotola, mescola la farina, l’yam grattugiato, il dashi e le uova. Mescola fino a ottenere un composto liscio.

Aggiungi le verdure e il tenkasu: aggiungi il cavolo tritato, i cipollotti e il tenkasu.

Riscalda la piastra: preriscalda la padella o la piastra a fuoco medio e ungi leggermente la superficie. Cuocere l’Okonomiyaki: versare la pastella sulla piastra, dandogli la forma di un pancake rotondo. Disporre la pancetta di maiale o i frutti di mare sopra. Cuocere fino a quando il fondo non diventa dorato (circa 5-7 minuti), quindi girare e cuocere l’altro lato.

Aggiungere i condimenti: una volta cotti, trasferire su un piatto e condire con salsa okonomiyaki e maionese. Cospargere con fiocchi di bonito e aonori.

Servire e gustare: tagliare a pezzi e gustare il tuo okonomiyaki fatto in casa!

Varianti e suggerimenti

Opzione vegetariana: sostituire la carne con tofu o una varietà di funghi.

Delizia di pesce: utilizzare un mix di gamberi, calamari e capesante per una versione di pesce.

Amanti del formaggio: aggiungere formaggio grattugiato alla pastella per una consistenza ricca e filante.

Okonomiyaki Giappone: significato culturale e tendenze moderne

Okonomiyaki è più di un semplice piatto; è un’esperienza culturale che unisce le persone. Spesso apprezzato in occasione di incontri sociali, cene di famiglia e festival. La natura interattiva della cucina dell’okonomiyaki promuove un senso di comunità e di piacere condiviso.

Okonomiyaki Giappone: tendenze moderne e varianti fusion

Negli ultimi anni, l’okonomiyaki ha guadagnato popolarità a livello internazionale, portando a vari adattamenti fusion.

Chef di tutto il mondo stanno sperimentando nuovi ingredienti e sapori, come:

  • 1) Okonomiyaki in stile coreano: incorpora kimchi e gochujang per un tocco piccante.
  • 2) Okonomiyaki italiano: utilizza mozzarella, pomodori e basilico per una versione simile alla pizza.
  • 3) Okonomiyaki vegano: utilizza ingredienti di origine vegetale e sostituti delle uova per soddisfare le diete vegane.

Festival ed eventi dedicati all’okonomiyaki in Giappone

Il Giappone ospita diversi festival ed eventi dedicati all’okonomiyaki, dove puoi assaggiare diversi stili regionali e varianti uniche. Questi festival sono un’ottima opportunità per immergerti nella cultura gastronomica locale e provare un’ampia varietà di okonomiyaki.

Conclusione

L’okonomiyaki è un piatto versatile e delizioso che incarna l’essenza del comfort food giapponese. La sua ricca storia, le varianti regionali e l’esperienza culinaria interattiva lo rendono un must per chiunque visiti il ​​Giappone. Che tu lo gusti in un vivace ristorante di Osaka, in una bancarella di strada di Hiroshima o nel comfort della tua casa, l’okonomiyaki lascerà sicuramente un’impressione duratura. Quindi la prossima volta che sarai in Giappone, assicurati di concederti questo saporito pancake e di sperimentare i sapori unici e il significato culturale dell’okonomiyaki.

Esplorando la storia, i tipi e le esperienze culinarie associate all’okonomiyaki, questa guida fornisce una panoramica completa di uno dei piatti più amati del Giappone. Che tu sia un buongustaio esperto o un viaggiatore curioso, comprendere le sfumature dell’okonomiyaki migliorerà il tuo viaggio culinario in Giappone.

Se stai cercando un’agenzia viaggi Reggio Emilia, Milano, Parma, Mantova, Roma e nel resto d’Italia, contatta the travel therapist!

firma marzia parmigiani

FOTO: Credit by Depositphotos.com

Dove dormire a Tokyo? Migliori Hotel 

BELLUSTAR TOKYO, A Pan Pacific Hotel

HOTEL GROOVE SHINJUKU, A PARKROYAL Hotel

Hotel Emit Shibuya

Ai Hotel Keikyu Kamata

Hotel Emit Shibuya – Vacation STAY 40894v

Shibuya Tobu Hotel

The Millennials Shibuya

Shibuya Creston Hotel

Hotel Wing International Premium Shibuya

sequence MIYASHITA PARK / SHIBUYA

Hotel Owl Tokyo Shinbashi

bnb+ Kanda Terrace Ogawamachi

 

 Migliori Hotel a Ikebukuro

 Henn na Hotel Tokyo Asakusabashi

ID STAY Ikebukuro 

Sunshine City Prince Hotel Ikebukuro

Hotel Wing International Ikebukuro

Tokyu Stay Ikebukuro

Restay Frontier (Adult Only)

Hotel VARKIN Ikebukuro

Hotel Wing International Select Ikebukuro

APA Hotel Ikebukuro Eki Kitaguchi

HOTEL MYSTAYS Higashi Ikebukuro

Hotel Metropolitan Tokyo Ikebukuro

 

Top hotel Ueno per qualità prezzo

Tabata Oji Hotel

GUEST HOUSE SaKURa

Time Sharing Stay Asakusa

Tabist ヒロマスホテル 上野

unito CHIYODA

Migliori hotel a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

Sotetsu Fresa Inn Yokohama Higashiguchi

APA Hotel & Resort Yokohama Bay Tower

Hotel Resol Yokohama Sakuragicho

Hotel Edit Yokohama

Chisun Hotel Yokohama Isezakicho

Hotel New Grand

InterContinental Yokohama Grand IHG Hotel

Richmond Hotel Yokohama-Bashamichi

Oakwood Suites Yokohama

 

Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Hotel Excellence Enmachi Ekimae

Rest inn Kyoto

M’s Hotel Sanjo Omiya

Kyonoyado Kiyomizu Gojo Kuretakeso

Hotel Alfa Kyoto

Kamoya Ryokan

Stay SAKURA Kyoto TSUBAKI

Hanakiya

HOTEL THE POINT Kiyomizu Gojo

Sotetsu Fresa Inn Kyoto-Kiyomizu Gojo

Rinn Kiyomizu Gojo

Hotel IL Verde Kyoto

hotel MONday KYOTO MARUTAMACHI

Kyoto Crystal Hotel Ⅲ

The OneFive Kyoto Shijo

Hotel M’s Plus Shijo Omiya

Hotel M’s Est Nanajo

KYOSTAY Iroha Toji Main

Yukari Kyoto

FUUTEI Japanese-style lodge

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Rinn Horikawa Gojo

COCORO HOTEL

Kyomachirikyu Higashihonganji

Hilton Garden Inn Kyoto Shijo Karasuma

Hyatt Regency Kyoto

PARK HYATT KYOTO

Hyatt Place Kyoto

Villa Front Kyoto Seimei

Enzo Kyoto Gojo

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

THE THOUSAND KYOTO

 

Top Ryokan a Kyoto

京都駅前ひふみ旅館HifumiRyokan Kyoto station)

Ryokan Ryokufuso

Kyoto Machiya Ryokan Cinq

Gion Ryokan Q-beh

Kyomachiya Ryokan Sakura Urushitei

 

Migliori Ryokan a Tokyo

Japanese traditional house.Ryokan in asakusa with 2bedrooms

Ryokan ASAKUSA-chaka-

Onsen Ryokan Yuen Bettei Tokyo Daita

Sakura Ryokan Asakusa Iriya

PROSTYLE RYOKAN TOKYO ASAKUSA

 

Top Ryokan a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

FOTO: Credit by Depositphotos.com

 

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Nattō: il super alimento del Giappone

 

Minazuki: il mese di giugno in Giappone fra usi e costumi

 

Il Gundam di Yokohama si trasferisce a Osaka per Expo 2025

 

Estate in Giappone: 6 top luoghi per foto magnifiche

 

Guida turistica di Kumamoto in Giappone

 

Guida di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

 

Yomiya e Motomiya Festival al Santuario di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

 

Giugno in Giappone: cose da sapere se viaggi nel paese del Sol Levante

 

 

Qual è il periodo migliore per visitare Osaka? Meteo e clima mese per mese

 

10 Cose che non sai su Kyoto

 

Guida completa di Nikko a Tochigi

 

Tokyo: come divertirsi a Shibuya spendendo poco

 

Lezioni di sostenibilità dall’antico Giappone: tutto quello che dovremmo imparare

 

Minazuki: il mese di giugno in Giappone fra usi e costumi

 

Perfect Days: i bagni pubblici di Shibuya location nel film di Wenders

 

Differenze tra templi e santuari in Giappone

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

5 Fatti sul Giappone da sapere prima di un viaggio

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

 

pocket wifi Giappone come funziona

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!