Guida di Okinawa: tutto quello che devi sapere

Tempo di lettura: 9 minuti

Guida di Okinawa.

Guida di Okinawa: tutto quello che devi sapere

Okinawa, una catena di isole situate nella parte più a sud del Giappone, è nota per la sua cultura unica, le spiagge meravigliose e la ricca storia. Spesso definita le “Hawaii del Giappone”, Okinawa offre un mix di cultura tradizionale Ryukyu e attrazioni moderne. Questa guida turistica mira a fornire una panoramica completa di Okinawa, inclusa la sua storia, il periodo migliore per visitarla, come raggiungerla, cosa mangiare e acquistare, cosa aspettarsi e cosa fare.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO.

Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️ 

Shuri Castle, Okinawa, Japan

Storia di Okinawa

Okinawa ha una storia ricca e diversificata che risale alla preistoria. Le isole erano originariamente abitate da popolazioni indigene che svilupparono una cultura e una lingua uniche. Le prove archeologiche suggeriscono che Okinawa fu colonizzata per la prima volta circa 30.000 anni fa.

Shuri Castle in Okinawa, Japan.

Castello di Shuri Okinawa

Regno di Ryukyu

Nel XV secolo fu fondato il Regno di Ryukyu, che svolse un ruolo significativo nel commercio regionale, fungendo da ponte tra Giappone, Cina, Corea e Asia sud-orientale. Il regno prosperò grazie alla sua posizione strategica e alla sua capacità di mantenere relazioni pacifiche con i paesi vicini.

Il regno di Ryukyu esistette dal 1429 al 1879, situato nelle isole Ryukyu, ora parte della prefettura di Okinawa in Giappone.

Panoramica storica

Il regno di Ryukyu fu formato attraverso l’unificazione di tre principati: Hokuzan, Chūzan e Nanzan. Il re Shō Hashi è accreditato di questa unificazione e della fondazione del regno nel 1429. Il governo era una monarchia centralizzata con un re a capo, supportato da un consiglio di consiglieri e amministratori locali. Il regno mantenne relazioni tributarie con la Cina, che riconosceva i suoi governanti e forniva protezione militare e benefici economici. Questa relazione fu cruciale per la prosperità e la stabilità politica del regno.

Prosperità economica e culturale

Il regno di Ryukyu era noto per la sua vasta rete commerciale marittima, fungendo da mediatore tra Cina, Giappone, Corea e Asia sud-orientale. Ciò facilitò lo scambio di beni come sete, ceramiche e altri oggetti di valore. La posizione strategica del regno nel Mar Cinese Orientale lo rese un fulcro vitale per il commercio regionale.

CHATAN, OKINAWA, JAPAN - MARCH 22, 2017: Shoppers enjoy the kitch storefronts of Mihama American Village at twilight.

Chatan, Okinawa

Risultati culturali

Il regno di Ryukyu sviluppò una cultura unica influenzata sia da elementi cinesi che giapponesi, così come dalle sue tradizioni indigene. Ciò includeva arti, mestieri, musica e danza distintivi. La lingua Ryukyu, parte della famiglia linguistica giapponese, era ampiamente parlata e il regno produsse notevoli opere letterarie e accademiche.

Okinawa, Japan Castle

Declino e annessione

Il declino del regno di Ryukyu iniziò nel XVII secolo quando divenne uno stato vassallo del dominio di Satsuma nel Giappone meridionale dopo un’invasione nel 1609. Sebbene mantenesse un certo grado di autonomia, la sovranità del regno fu effettivamente ridotta. Nel 1879, il regno fu formalmente annesso al Giappone durante la Restaurazione Meiji e il suo ultimo re, Shō Tai, fu deposto, segnando la fine del regno di Ryukyu e la sua incorporazione nello stato giapponese.

spiaggia okinawa il mio viaggio in giappone traveltherapists

Guida di Okinawa: annessione da parte del Giappone

Nel 1879, il regno di Ryukyu fu annesso dal Giappone e divenne la prefettura di Okinawa. Questo periodo segnò un significativo cambiamento culturale poiché il governo giapponese cercò di assimilare il popolo Ryukyuan alla cultura giapponese. Nonostante ciò, Okinawa conservò gran parte del suo patrimonio unico.

Guida di Okinawa: seconda guerra mondiale e conseguenze

Okinawa fu il sito di uno degli scontri più sanguinosi della seconda guerra mondiale, noto come battaglia di Okinawa. Le isole furono gravemente danneggiate e la popolazione civile soffrì molto. Dopo la guerra, Okinawa fu sotto l’amministrazione degli Stati Uniti fino al 1972, quando fu restituita al Giappone. La presenza di basi militari statunitensi rimane una questione controversa ancora oggi.

Kumejima, Okinawa, Japan at Tatami-ishi Beach.

Kumejima, Okinawa, Tatami-ishi 

Guida di Okinawa: periodo migliore per visitare

Okinawa gode di un clima subtropicale, il che la rende una destinazione ideale per tutto l’anno. Tuttavia, il periodo migliore per visitare dipende dalle tue preferenze e dalle attività che intendi svolgere.

Primavera (da marzo a maggio)

La primavera è uno dei periodi più popolari per visitare Okinawa. Il clima è mite, con temperature che vanno dai 18 °C ai 25 °C. I ciliegi in fiore sbocciano da fine gennaio a inizio febbraio, prima che nel Giappone continentale, offrendo uno sfondo meraviglioso per il tuo viaggio.

Estate (da giugno ad agosto)

L’estate è l’ideale per gli amanti della spiaggia e degli sport acquatici. Le temperature vanno dai 25 °C ai 32 °C. Tuttavia, è anche la stagione dei tifoni, quindi preparati a improvvisi cambiamenti climatici.

Autunno (da settembre a novembre)

L’autunno è un altro periodo fantastico per visitare, con temperature piacevoli che vanno dai 20 °C ai 28 °C. Il rischio di tifoni diminuisce con l’avanzare della stagione e le isole diventano meno affollate.

Inverno (da dicembre a febbraio)

L’inverno a Okinawa è mite rispetto al resto del Giappone, con temperature comprese tra 15 °C e 20 °C. È un buon periodo per esplorare i siti culturali e godersi le attività all’aperto senza il caldo e l’umidità.

Guida di Okinawa: come raggiungere Okinawa

Okinawa è raggiungibile via aerea e via mare. Ecco le principali opzioni per raggiungere le isole:

In aereo

  1. Aeroporto di Naha (OKA): il principale punto di accesso a Okinawa, situato sull’isola principale. Offre voli nazionali dalle principali città giapponesi e voli internazionali dall’Asia orientale e dal Sud-est asiatico.
  2. Aeroporto di Miyako (MMY): situato sull’isola di Miyako, con voli da Tokyo e altre città giapponesi.
  3. Aeroporto di Ishigaki (ISG): serve l’isola di Ishigaki e ha voli da Tokyo, Osaka e altre località nazionali.

Via mare

– Servizi traghetto: i traghetti collegano Okinawa con il Giappone continentale, anche se questa opzione è meno popolare a causa del lungo tempo di percorrenza. Ci sono anche servizi traghetto tra le isole di Okinawa, rendendo facile esplorare più destinazioni.

Guida di Okinawa: cosa mangiare e acquistare

Cucina

La cucina di Okinawa è una miscela unica di influenze giapponesi, cinesi e del sud-est asiatico. Ecco alcuni piatti da provare assolutamente:

– Goya Champuru: un piatto saltato in padella con melone amaro, tofu, maiale e uova.

goya champuru il mio viaggio in giappone traveltherapists

Goya Champuru

– Okinawa Soba: spessi spaghetti di grano serviti in un brodo saporito con maiale, tortino di pesce e cipolle verdi.

soba okinawa il mio viaggio in giappone traveltherapists

Soba di Okinawa

– Riso taco: un piatto fusion che combina tacos americani e riso giapponese, condito con carne macinata, lattuga, formaggio e salsa.

– Rafute: pancetta di maiale brasata, cotta lentamente in salsa di soia, zucchero di canna e awamori (liquore di Okinawa).

rafute cucina okinawa il mio viaggio in giappone traveltherapists

Rafute

– Umi Budo (uva di mare): Un tipo di alga nota per la sua consistenza unica e il sapore salato, spesso consumata come insalata o guarnizione.

Caulerpa lentillifera seaweed is a species of bryopsidale green algae

Umi Budo

Guida di Okinawa: souvenir

Okinawa offre una varietà di souvenir unici, tra cui:

– Statue Shisa: tradizionali statue di leoni e cani che si ritiene tengano lontani gli spiriti maligni.

– Vetro Ryukyu: vetreria soffiata a mano con colori vivaci e motivi unici.

– Tessuto Bingata: tradizionale tessuto tinto di Okinawa utilizzato per abiti e accessori.

– Awamori: liquore distillato caratteristico di Okinawa ricavato dal riso indica a grani lunghi.

– Chinsuko: tradizionale biscotto di pasta frolla di Okinawa, spesso regalato.

naha negozio il mio viaggio in giappone traveltherapists

Guida di Okinawa: cosa aspettarsi

Lingua

Sebbene il giapponese sia la lingua ufficiale, scoprirai che nei principali siti turistici, hotel e ristoranti si parla inglese. La lingua di Okinawa, un dialetto Ryukyu distinto, è parlata anche da alcuni abitanti del posto, in particolare dagli anziani.

Valuta

La valuta utilizzata a Okinawa è lo yen giapponese (JPY). Le carte di credito sono ampiamente accettate nelle aree urbane, ma è una buona idea portare contanti, soprattutto quando si visitano isole più piccole o zone rurali.

Sicurezza

Okinawa è generalmente molto sicura per i viaggiatori. La microcriminalità è rara, ma è sempre consigliabile prendere le precauzioni standard, come non lasciare oggetti di valore incustoditi.

Guida di Okinawa: galateo culturale

– Rispetto per gli anziani: mostra rispetto per gli anziani e sii consapevole delle usanze locali.

– Scarpe: togliti le scarpe quando entri in casa e in alcune sistemazioni tradizionali.

– Bagni pubblici: se visiti un onsen (sorgente termale), segui l’etichetta corretta, incluso un lavaggio accurato prima di entrare nel bagno pubblico.

felice giovane donna rilassante nelle sorgenti termali

Guida di Okinawa: cosa fare

Okinawa offre una vasta gamma di attività e attrazioni.

Ecco alcuni dei migliori consigli:

Esplora i siti storici

– Castello di Shuri: patrimonio mondiale dell’UNESCO, questo castello ricostruito offre uno scorcio sulla storia del regno di Ryukyu.

– Rovine del castello di Nakagusuku: altro sito UNESCO, queste rovine offrono viste suggestive e un senso dell’antico passato di Okinawa.

– Parco commemorativo della pace di Okinawa: un sito dedicato alla battaglia di Okinawa, con memoriali e un museo.

statua oko Gushiken Monument porto okinawa il mio viaggio in giappone traveltherapists

Yoko Gushiken Monument al porto – un noto pugile di Okinawa

Guida di Okinawa: goditi la natura e le spiagge

– Acquario di Okinawa Churaumi: uno degli acquari più grandi del mondo, con una vasca enorme con squali balena e mante.

– Isola di Kouri: nota per il suo bellissimo ponte e le spiagge incontaminate, perfetta per una gita di un giorno.

– Capo Manzamo: una scogliera panoramica che offre viste mozzafiato sull’oceano e un luogo popolare per la fotografia al tramonto.

– Isola di Iriomote: parte del Parco nazionale di Iriomote-Ishigaki, quest’isola è ideale per eco-tour, kayak ed esplorazione delle foreste di mangrovie.

CORRELATI: Qual è il periodo migliore per visitare Hokkaido? Guida meteo e clima mese per mese

Guida turistica di Kumamoto in Giappone

Quanto costa un viaggio in Giappone nel 2024?

Guida completa di Nagoya

Guida di Okinawa: scopri la cultura locale

– Danza Eisa: una danza tradizionale di Okinawa eseguita durante il festival di Obon e altri eventi.

– Musica di Okinawa: goditi esibizioni dal vivo di musica tradizionale con strumenti come il sanshin (un liuto a tre corde).

– Laboratori artigianali: partecipa a laboratori per scoprire la lavorazione del vetro di Ryukyu, la tintura bingata e la ceramica.

danze tradizionali okinawa il mio viaggio in giappone traveltherapists

Danze tradizionali a Okinawa

Dedicati alle attività acquatiche

– Snorkeling e immersioni: Okinawa è famosa per le sue barriere coralline e la vita marina. Tra i luoghi più gettonati ci sono le isole Kerama e la Grotta Azzurra.

– Surf e paddleboarding: con acque calde e condizioni favorevoli, Okinawa è il posto ideale per il surf e il paddleboarding.

– Whale Watching: da gennaio a marzo, puoi partecipare a tour per vedere le megattere che migrano nelle acque intorno a Okinawa.

okinawa spiaggia il mio viaggio in giappone traveltherapists

Conclusione

Okinawa è una destinazione varia e affascinante che offre qualcosa per ogni viaggiatore. Che tu sia interessato alla storia, alla natura, alla cultura o semplicemente al relax in spiaggia, Okinawa ha tutto. Questa guida fornisce una panoramica, ma il vero fascino di Okinawa si vive al meglio in prima persona. Pianifica il tuo viaggio, immergiti nella cultura locale e goditi la bellezza unica di questa splendida catena di isole.

Se stai cercando un’agenzia viaggi Reggio Emilia, Milano, Parma, Mantova, Roma e nel resto d’Italia, contatta the travel therapist!

firma marzia parmigiani

 

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Kabukicho Tower Shinjuku: primo grattacielo del Giappone progettato da una donna

 

Quali sono i migliori whisky giapponesi?

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

I torii più iconici del Giappone

 

5 Fatti sul Giappone da sapere prima di un viaggio

 

Perché i giapponesi fanno una fila così ordinata?

 

Top luoghi vicini a Tokyo da visitare in un giorno

 

Pocket Wi-Fi Giappone: come funziona? Ecco perché scegliere Sakura Mobile

 

Perché i tatuaggi sono proibiti negli onsen del Giappone?

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

 

pocket wifi Giappone come funziona

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!