Guida turistica di Hong Kong

Tempo di lettura: 13 minuti

Guida turistica di Hong Kong.

Guida turistica di Hong Kong

Hong Kong, una metropoli vivace che fonde perfettamente Oriente e Occidente, modernità e tradizione, è una meta imperdibile per ogni viaggiatore. Forse hai avuto modo di vedere la serie Expats con Nicole Kidman su Amazon Prime ed è stato amore a prima vista. Con il suo skyline mozzafiato, i mercati vivaci, la cucina deliziosa e il ricco patrimonio culturale, Hong Kong offre un’esperienza indimenticabile. Questa guida approfondirà la storia di Hong Kong, i periodi migliori per visitarla, come arrivarci, cosa mangiare e acquistare, cosa aspettarsi e le principali attività da svolgere.

locandina expats nicole kidman sarayu blue prime video traveltherapists

Storia di Hong Kong

La storia di Hong Kong è il risultato di varie influenze e trasformazioni. Originariamente un’area scarsamente popolata di villaggi agricoli e di pescatori, divenne una colonia britannica nel 1842 dopo la prima guerra dell’oppio. La storia di Hong Kong può essere suddivisa in diverse fasi chiave:

Guida turistica di Hong Kong: era precoloniale

Prima della colonizzazione britannica, Hong Kong era un insieme di piccoli villaggi agricoli e di pescatori. Le prove archeologiche suggeriscono che l’attività umana nella regione risale a migliaia di anni fa, con manufatti del periodo neolitico scoperti su varie isole. L’area era abitata da diversi gruppi etnici, tra cui il popolo Tanka, che viveva su barche e si dedicava alla pesca.

Durante le dinastie Qin (221-206 a.C.) e Han (206 a.C.-220 d.C.), Hong Kong faceva parte dell’impero cinese, sebbene rimanesse relativamente isolata dagli sviluppi politici e culturali della terraferma. Fu solo con le dinastie Tang (618-907) e Song (960-1279) che Hong Kong iniziò a svilupparsi in un porto più importante, contribuendo alle reti commerciali regionali.

bandiera victoria peak hong kong traveltherapists

Era coloniale: la presa di potere britannica

La trasformazione di Hong Kong in un hub commerciale internazionale iniziò con la prima guerra dell’oppio (1839-1842). Il conflitto nacque dalle dispute tra l’Impero britannico e la dinastia Qing sugli squilibri commerciali e sul commercio illegale di oppio. La guerra terminò con il trattato di Nanchino nel 1842, che cedette l’isola di Hong Kong agli inglesi. Gli inglesi stabilirono Victoria City (ora Central) come centro amministrativo e commerciale della colonia. Nel 1860, dopo la seconda guerra dell’oppio, la penisola di Kowloon e l’isola di Stonecutters furono cedute alla Gran Bretagna ai sensi della Convenzione di Pechino. Infine, nel 1898, la Gran Bretagna ottenne un contratto di locazione di 99 anni dei Nuovi Territori, che espanse significativamente la colonia.

Guida turistica di Hong Kong: sviluppo sotto il dominio britannico

Sotto l’amministrazione britannica, Hong Kong prosperò come centro per il commercio, la finanza e l’industria. Il porto in acque profonde di Victoria Harbour ebbe un ruolo cruciale nell’affermazione di Hong Kong come porto importante, facilitando il commercio tra la Cina e il resto del mondo. La popolazione crebbe rapidamente, alimentata dall’immigrazione dalla Cina continentale, in particolare durante periodi di tumulti come la rivolta dei Taiping (1850-1864) e la guerra civile cinese (1927-1949). All’inizio del XX secolo, Hong Kong era diventata una metropoli vivace con una popolazione eterogenea. Si verificarono significativi sviluppi infrastrutturali, tra cui la costruzione di strade, ferrovie ed edifici pubblici. L’introduzione di moderni sistemi bancari e finanziari contribuì a stabilire Hong Kong come un importante centro finanziario. Anche il sistema educativo fu influenzato dai modelli britannici, con l’inglese che divenne la lingua di insegnamento in molte scuole.

mappa hong kong traveltherapists

Seconda guerra mondiale e occupazione giapponese

Durante la seconda guerra mondiale, Hong Kong cadde nelle mani delle forze giapponesi il 25 dicembre 1941, dopo una breve ma intensa battaglia. L’occupazione durò fino alla resa del Giappone nel 1945. Il periodo fu caratterizzato da gravi difficoltà, tra cui carenze alimentari, lavori forzati e diffuse sofferenze tra la popolazione locale.

Guida turistica di Hong Kong: ricostruzione postbellica e boom economico

Dopo la seconda guerra mondiale, Hong Kong subì una rapida ricostruzione e una trasformazione economica. L’afflusso di rifugiati dalla Cina continentale in seguito alla guerra civile cinese e alla fondazione della Repubblica Popolare Cinese nel 1949 portò nella colonia un notevole capitale umano e talento imprenditoriale. Gli anni ’50 e ’60 videro la crescita delle industrie manifatturiere leggere, tra cui tessili, elettronica e materie plastiche, che alimentarono l’espansione economica. Le politiche economiche laissez-faire di Hong Kong, le basse tasse e la posizione strategica attrassero investimenti e aziende internazionali. Negli anni ’70 e ’80, l’economia di Hong Kong si è spostata verso finanza e servizi. L’istituzione della Borsa di Hong Kong e lo sviluppo del settore bancario hanno ulteriormente consolidato la sua posizione di hub finanziario globale. Importanti progetti infrastrutturali, come la costruzione della Mass Transit Railway (MTR) e l’ampliamento dell’aeroporto, hanno sostenuto questa crescita.

Il passaggio di consegne: “Un Paese, due sistemi”

Mentre la locazione di 99 anni dei Nuovi Territori si avvicinava alla fine, i negoziati tra Gran Bretagna e Cina hanno portato alla Dichiarazione congiunta sino-britannica del 1984. L’accordo ha delineato i termini per il ritorno di Hong Kong alla sovranità cinese nel 1997, secondo il principio di “un Paese, due sistemi”. Questo principio ha consentito a Hong Kong di mantenere la sua economia capitalista, il suo sistema legale e il suo stile di vita per 50 anni dopo il passaggio di consegne. Il 1° luglio 1997, Hong Kong è stata ufficialmente consegnata alla Cina, diventando una Regione amministrativa speciale (RAS). La Legge fondamentale, la mini-costituzione di Hong Kong, sancisce i principi di “un paese, due sistemi”, garantendo un alto grado di autonomia, una magistratura indipendente e la continuazione dei sistemi legali ed economici esistenti.

hong kong scritta traveltherapists

Era post-handover

Dopo il passaggio di consegne, Hong Kong ha continuato a prosperare come centro finanziario globale, nonostante le varie sfide affrontate. La regione ha vissuto periodi di disordini politici e sociali, tra cui le proteste pro-democrazia del 2014 (note come Umbrella Movement) e le proteste più estese del 2019 contro la proposta di legge sull’estradizione. L’integrazione economica con la Cina continentale è aumentata, con iniziative come il Closer Economic Partnership Arrangement (CEPA) e lo sviluppo della Greater Bay Area, che mira a migliorare la cooperazione tra Hong Kong, Macao e nove città nella provincia del Guangdong.

Protesta del movimento degli ombrelli a hong kong nel 2014 fonte Wikimedia Commons traveltherapists

Protesta del movimento degli ombrelli a hong kong nel 2014 fonte Wikimedia Commons traveltherapists

Guida turistica di Hong Kong: patrimonio culturale

L’esclusiva miscela di eredità britannica e cinese di Hong Kong è evidente nella sua architettura, nel suo sistema legale e nelle sue pratiche culturali. Edifici dell’era coloniale, come il Legislative Council Building e l’ex French Mission Building, si ergono accanto a templi cinesi tradizionali come il tempio di Man Mo e il tempio di Wong Tai Sin. Feste come il capodanno cinese, la festa di metà autunno e il festival delle barche drago sono celebrate con grande entusiasmo, riflettendo le radicate tradizioni culturali della regione.

mercato hong kong traveltherapists

Guida turistica di Hong Kong: periodo migliore per visitare

Hong Kong ha un clima subtropicale con stagioni distinte:

– Primavera (da marzo a maggio): mite e piacevole con piogge occasionali, perfetta per attività all’aperto ed esplorare i parchi e i giardini della città.

– Estate (da giugno ad agosto): calda, umida e piovosa, con possibilità di tifoni. Se riesci a sopportare il caldo, questo è un ottimo periodo per le attività in spiaggia.

– Autunno (da settembre a novembre): probabilmente il periodo migliore per visitare, con cieli sereni, temperature confortevoli e bassa umidità. Ideale per visite turistiche e avventure all’aperto.

– Inverno (da dicembre a febbraio): mite e secco, con temperature più fresche. Questa stagione è adatta a chi preferisce un clima meno umido e meno folla.

panoramica victoria peak hong kong traveltherapists

Come raggiungere Hong Kong

In aereo

L’aeroporto internazionale di Hong Kong (HKG) è uno degli aeroporti più trafficati e meglio collegati al mondo. Serve numerose compagnie aeree internazionali, rendendolo accessibile da praticamente qualsiasi grande città. L’aeroporto si trova sull’isola di Chek Lap Kok e i trasporti per la città sono efficienti e vari.

In mare

Hong Kong è raggiungibile anche in traghetto dalle regioni vicine come Macao e dalle città della Cina continentale come Shenzhen e Guangzhou. Il terminal dei traghetti Hong Kong-Macao e il terminal dei traghetti della Cina sono i principali porti di ingresso.

In terra

È possibile viaggiare via terra dalla Cina continentale tramite diversi valichi di frontiera, tra cui Lo Wu e Lok Ma Chau, che si collegano all’efficiente sistema ferroviario MTR.

Guida turistica di Hong Kong: come muoversi

Hong Kong vanta un sistema di trasporto pubblico esteso ed efficiente. La MTR (Mass Transit Railway) è la spina dorsale, che collega tutti i principali distretti. Autobus, tram e traghetti offrono opzioni aggiuntive. Per un percorso panoramico, prendi lo Star Ferry attraverso il Victoria Harbour. I taxi sono numerosi ma più costosi dei trasporti pubblici.

mercato notturno victoria peak hong kong traveltherapists

Cosa mangiare a Hong Kong

Hong Kong è un paradiso culinario, che offre una vasta gamma di cibo, dallo street food ai ristoranti di lusso. La sua cultura culinaria è una vivace fusione di tradizioni cantonesi, influenze coloniali e innovazioni moderne.

Ecco alcuni piatti da provare assolutamente e dove trovarli:

Dim Sum

Il dim sum è uno stile di cucina cantonese servito in piccole porzioni, solitamente gustato con il tè. È un pasto sociale, spesso gustato con la famiglia e gli amici. Ecco alcuni piatti dim sum popolari:

– Har Gow: delicati ravioli di gamberi con un involucro traslucido.

– Siu Mai: ravioli di maiale spesso ricoperti di uova.

– Char Siu Bao: panini al vapore ripieni di maiale dolce alla griglia.

– Cheung Fun: involtini di pasta di riso ripieni di gamberi, manzo o verdure, serviti con salsa di soia dolce.

– Torta di rapa: Torte salate a base di ravanello e spesso aromatizzate con gamberetti essiccati e salsiccia.

dim sum traveltherapists

Oca arrosto

Una prelibatezza succulenta e dalla pelle croccante, l’oca arrosto è un must a Hong Kong. La carne è tenera e saporita, spesso servita con una salsa di prugne.

oca arrosto traveltherapists

Crostate all’uovo

Deliziose paste con una crosta sfogliata e un ripieno di crema pasticciera all’uovo, le crostate all’uovo sono un dessert popolare che mette in mostra la miscela di influenze culinarie britanniche e cinesi.

dan ta egg tart traveltherapists hong kong

Fonte: Instagram

Panino all’ananas

Nonostante il nome, questo panino dolce non contiene ananas. La crosta superiore ricorda la consistenza del frutto e di solito viene gustato con una spessa fetta di burro, guadagnandosi il soprannome di “bo lo yau”.

Street Food

La scena del cibo da strada di Hong Kong è vivace e diversificata. Esplorare i mercati del cibo da strada è una parte essenziale dell’esperienza di Hong Kong.

– Polpette di pesce: spesso servite su spiedini e possono essere trovate in salsa al curry o in un brodo saporito.

– Tortine di pesce al curry: piccanti e saporite, sono uno spuntino popolare.

– Tofu puzzolente: tofu fermentato dall’aroma forte, solitamente fritto e servito con una salsa piccante o dolce.

– Waffle all’uovo (Gai Daan Jai): croccanti all’esterno e morbidi all’interno, sono uno spuntino da strada preferito.

– Cheung Fun (involtini di pasta di riso): serviti con una varietà di ripieni e conditi con salsa di soia dolce.

Dove provare:

– Temple Street Night Market: un mercato vivace che offre una varietà di cibo da strada.

– Mong Kok Street Markets: noti per la loro vasta gamma di spuntini da strada.

Mong Kok Street Markets

Hotpot

Hotpot è un’esperienza culinaria in cui i commensali cucinano vari ingredienti in una pentola di brodo bollente al tavolo. Gli ingredienti includono carni tagliate sottili, frutti di mare, verdure e noodles.

marzia parmigiani shabu shabu a Tokyo il mio viaggio in giappone traveltherapists

Hotpot

Congee

Un confortante porridge di riso spesso gustato a colazione o a pranzo, il congee è solitamente servito con una varietà di condimenti come uova centenarie, maiale o pesce.

congee hong kong traveltherapists

Noodle Wonton

Un classico piatto cantonese, i noodle wonton sono fatti di ravioli di gamberi e maiale serviti in un brodo saporito con sottili tagliatelle all’uovo.

Cha Chaan Teng

I cha chaan teng sono ristoranti locali che offrono un mix di piatti occidentali e cinesi. Sono perfetti per un pasto veloce e soddisfacente.

– Tè al latte in stile Hong Kong: tè nero forte mescolato con latte evaporato o condensato.

– French Toast in stile Hong Kong: pane spesso imbevuto di pastella all’uovo, fritto e solitamente servito con sciroppo e burro.

– Riso con costolette di maiale al forno: costolette di maiale servite su riso fritto e cotte al forno con salsa di pomodoro e formaggio.

– Noodles istantanei con carne in scatola e uova: un piatto semplice e confortante spesso gustato a colazione o a pranzo.

Frutti di mare

La posizione costiera di Hong Kong significa che il pesce fresco è sempre disponibile. Visita uno dei tanti ristoranti o mercati di pesce per un delizioso banchetto.

frutti di mare traveltherapists

Dessert

Hong Kong offre una varietà di dolci oltre alle già menzionate egg tart. Alcune scelte popolari includono:

– Mango Pomelo Sago: un dessert rinfrescante fatto con mango, pomelo e perle di sago.

– Tofu Pudding (Douhua): tofu liscio e setoso servito con sciroppo dolce.

– Sugar Cane Juice: una bevanda popolare fatta con canna da zucchero appena spremuta.

mango cheese cake chinese traveltherapists hong kong

Cheesecake al mango tipica di Hong Kong

Guida turistica di Hong Kong: cosa acquistare

Hong Kong è un paradiso per gli amanti dello shopping, che offre di tutto, dai marchi di lusso all’artigianato locale. Ecco alcune delle migliori scelte per lo shopping:

Elettronica

Hong Kong è nota per la sua vasta gamma di prodotti elettronici. Visita i mercati elettronici di Mong Kok per gadget, fotocamere e accessori.

Moda

Dai negozi di stilisti di lusso a Central e Tsim Sha Tsui alle boutique locali e ai mercati di strada, Hong Kong soddisfa tutti i gusti in fatto di moda. Ladies Market e Temple Street Night Market offrono articoli di moda a prezzi accessibili.

ladies market hong kong traveltherapists

Gioielli

Hong Kong ha una lunga tradizione di artigianato orafo. Dirigiti a Nathan Road a Tsim Sha Tsui per una miriade di gioiellerie che offrono di tutto, dall’oro alla giada.

Souvenir

Per souvenir unici, visita Cat Street a Sheung Wan per oggetti d’antiquariato, Man Mo Temple per articoli tradizionali e Stanley Market per una varietà di artigianato e bigiotteria.

tempio lanterne victoria peak hong kong traveltherapists

Guida turistica di Hong Kong: cosa aspettarsi

Lingua

Sebbene il cantonese sia la lingua dominante, l’inglese è ampiamente parlato, soprattutto nelle aree commerciali, turistiche e negli uffici governativi.

Valuta

La valuta è il dollaro di Hong Kong (HKD). Le carte di credito sono ampiamente accettate, ma è utile portare con sé un po’ di contanti per i mercati e i piccoli venditori.

dollari hong kong traveltherapists

Sicurezza

Hong Kong è generalmente sicura per i turisti, con bassi tassi di criminalità e per questo motivo l’abbiamo anche consigliata come primo viaggio in Asia in solitaria. Tuttavia, è sempre consigliabile adottare le normali precauzioni, come proteggere gli effetti personali ed essere consapevoli dell’ambiente circostante.

Galateo culturale

Il rispetto per le usanze e le tradizioni locali è apprezzato. Ad esempio, è consuetudine togliersi le scarpe quando si entra in casa di qualcuno ed è educato accettare e dare oggetti con entrambe le mani.

Guida turistica di Hong Kong: cosa fare

Victoria Peak

Prendi il Peak Tram fino a Victoria Peak per una vista mozzafiato sullo skyline di Hong Kong, sul Victoria Harbour e sulle isole circostanti. La Peak Tower e la Sky Terrace 428 offrono eccellenti punti panoramici.

victoria peak hong kong traveltherapists

Hong Kong Disneyland

Una destinazione magica per le famiglie, Hong Kong Disneyland offre aree tematiche, giostre e intrattenimento, adatti sia ai bambini che agli adulti.

Ocean Park

Una combinazione di parco divertimenti, parco dei mammiferi marini e oceanario, Ocean Park offre giostre emozionanti, mostre di animali ed esperienze educative.

Ngong Ping 360 e Tian Tan Buddha

Prendi la funivia Ngong Ping 360 per raggiungere Lantau Island per vedere il Tian Tan Buddha, noto anche come il Grande Buddha. Anche il vicino monastero di Po Lin merita una visita.

Star Ferry

Un giro sullo Star Ferry è un must per le sue viste panoramiche sul Victoria Harbour. Il traghetto opera tra Central e Tsim Sha Tsui e offre una prospettiva unica dello skyline della città.

Temple Street Night Market

Vivi l’atmosfera vivace del Temple Street Night Market, dove puoi acquistare souvenir, gustare cibo di strada e persino farti predire il futuro.

Tempio di Wong Tai Sin

Un tempio taoista colorato e ornato, Wong Tai Sin è famoso per la sua pratica di divinazione. I visitatori possono anche esplorare i bellissimi giardini e padiglioni.

Museo di storia di Hong Kong

Scopri l’affascinante passato di Hong Kong all’Hong Kong Museum of History. Le mostre del museo coprono tutto, dalla preistoria ai giorni nostri.

Avenue of Stars

Situata lungo la Tsim Sha Tsui Promenade, l’Avenue of Stars rende omaggio all’industria cinematografica di Hong Kong con statue, impronte di mani di celebrità e viste panoramiche sul porto.

Escursionismo

Hong Kong offre numerose opportunità di escursioni, dal famoso sentiero Dragon’s Back con le sue splendide viste costiere all’impegnativa escursione a Lion Rock con viste panoramiche sulla città.

Spiagge

Fuggi dal trambusto urbano con una visita a una delle splendide spiagge di Hong Kong. Repulse Bay, Shek O e Tai Long Wan sono scelte popolari per prendere il sole, nuotare e praticare sport acquatici.

Quartieri dello shopping

Esplora i vivaci quartieri dello shopping come Causeway Bay, Tsim Sha Tsui e Mong Kok. Dai centri commerciali di lusso ai mercati di strada, c’è qualcosa per ogni acquirente.

Festival culturali

Pianifica la tua visita in base a uno dei vivaci festival di Hong Kong, come il Capodanno cinese, il Mid-Autumn Festival o il Dragon Boat Festival, per scoprire il ricco patrimonio culturale della città.

Top hotel di Hong Kong

Page148, Page Hotels

Guida turistica di Hong Kong: conclusione

Hong Kong è una destinazione dinamica e poliedrica che offre qualcosa per ogni viaggiatore. Che tu sia interessato alla storia, alla cultura, al cibo, allo shopping o alle attività all’aperto, questa città ti conquisterà con il suo mix unico di tradizioni e modernità. Pianifica bene il tuo viaggio e partirai con ricordi indimenticabili e il desiderio di tornare.

Hong Kong ti aspetta a braccia aperte, pronta a condividere i suoi tesori e le sue storie. Buon viaggio!

Se stai cercando un’agenzia viaggi Reggio Emilia, Milano, Parma, Mantova, Roma e nel resto d’Italia, contatta the travel therapist!

firma marzia parmigiani

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Hong Kong: 6 dolci tipici tutti da provare nell’ex colonia britannica

 

Visitare il Vietnam: guida turistica definitiva

 

Expats con Nicole Kidman: ecco perché dovresti guardarlo

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

Storia dello Shabu Shabu in Giappone

 

Taipei: 10 souvenir di Taiwan da comprare da Lai Hao Gift Shop

 

Cose non turistiche da fare a Londra: guida agli itinerari alternativi della capitale inglese

 

10 curiosità da sapere sulla Malesia

 

80 cose che nessuno ti dice sulla Corea del Sud

 

Perché in Giappone si parla meno l’inglese rispetto a Cina e Corea?

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

 

pocket wifi Giappone come funziona

 

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!