Tempo di lettura: 4 minuti

In Giappone si parla inglese? Haji e altre rivelazioni da parte dei giapponesi

Abbiamo fatto questa domanda ad alcune amiche giapponesi che sono nate e vivono a Tokyo e che parlano inglese.
Ma come si rapportano i giapponesi all’inglese?
Per loro è una lingua facile o difficile?
In questo articolo scoprirete se in Giappone si parla inglese e Haji ed altre rivelazioni da parte dei giapponesi.
Conoscerete un po’ di più la società e la scuola giapponese.

Basta sapere l’inglese per andare in Giappone?

La conoscenza di lingue straniere, dipende ovviamente dai vostri obiettivi.
In questo caso, da cosa cercate in un eventuale viaggio nel paese del Sol Levante.
Per fare una vacanza in Giappone e visitare i luoghi principali o mangiare fuori, riuscirete bene con l’inglese.
Andando fuori dalle grandi città, però, la situazione peggiora.
C’è da dire che i giapponesi cercheranno sempre di aiutarvi e comprendervi anche se parlate lingue diverse.
marzia traveltherapists a shibuya
Marzia a Shibuya, Tokyo – Marzo 2020

In Giappone si parla inglese? In Giappone pochissime persone parlano inglese

Bisogna dire che in Giappone, pochissime persone parlano inglese.
Se andate in luoghi come hotel, ristoranti famosi, musei, centri di informazione turistici e nelle maggiori città, troverete sicuramente qualcuno che vi parla in inglese.
Dalla nostra esperienza, però, possiamo dire che è molto difficile capire il loro inglese. Ma come mai?

La nostra amica Kasumi, giovane cittadina di Tokyo ci ha risposto così:

“Molti giapponesi sanno leggere l’inglese, ma semplicemente non lo capiscono quando lo sentono. Capita spesso di confondere i suoni, per cui se non riescono a capire quello che dite, provate a scriverlo”.
Per andare in Giappone basta parlare inglese?
Marzia con Kasumi e altre amiche giapponesi a Tokyo

In Giappone si parla inglese? L’insegnamento della lingua inglese in Giappone è poco pratica

Kasumi ci ha spiegato che nelle scuole giapponesi si insegna fondamentalmente a leggere e scrivere.
Tuttavia, difficilmente l’esercizio della lingua inglese passa attraverso l’esercizio della conversazione o dell’ascolto.
Il tipo di inglese che viene insegnato, proviene dal giapponese.
In Giappone, l’istruzione superiore è basata sulla lingua giapponese dove sono usati ideogrammi di origine cinese (Kanji) e anche i concetti astratti sono “gestiti” in Kanji, letti molto velocemente. 
Storicamente, alla fine del XIX secolo, i giapponesi si sono occupati di tradurre i concetti astratti in Kanji. 
I giapponesi con un’istruzione superiore, possono sia leggere che scrivere in inglese di base.

Tuttavia, anche in base alla cultura della vergogna (Haji 恥), la maggior parte delle persone pensa di non parlare inglese. 

 

anziano tokyo traveltherapists

In Giappone si parla inglese? Cosa significa Haji (恥)

Haji significa “vergogna”.
Un vecchio detto giapponese recita così: “Kunshi wa hitori o tsutsushimu”.  “La persona superiore è vigile su se stessa, anche in solitudine”. 
Il concetto di Haji limita moltissime azioni nella società giapponese. Molti si vergognano all’idea di commettere errori.
Fin dalla tenera età, ai bambini viene instillata la convinzione che provare vergogna rappresenti di gran lunga il peggior fallimento della propria vita.
Il modo in cui i giapponesi pensano alla lingua inglese, è tradurre in testa dal giapponese quello che vogliono dire in inglese.
Solitamente una persona che parla una lingua straniera, si esprime direttamente in un’altra lingua senza dover fare questo passaggio di traduzione mentale.
Inoltre i giapponesi hanno l’idea di dover parlare in modo perfetto una lingua straniera. Ecco perché molti, anche se sanno l’inglese, sono restii a parlarlo.
Insomma, l’aumento dei turisti in Giappone, ha fatto sì che inevitabilmente molte più persone si sforzassero di parlare una lingua straniera occidentale diffusa come l’inglese.
Ma dobbiamo anche ricordare che molti giapponesi, avendo una particolare predilezione per l’Italia, si stanno avvicinando allo studio della nostra lingua.
Chissà che nel vostro viaggio in Giappone, non incontriate proprio uno di loro!

VOGLIA DI GIAPPONE?

PERCHE’ NON PROVARE LA NOSTRA MISTERY BOX DE “IL MIO VIAGGIO IN GIAPPONE”? DIRETTAMENTE DA TOKYO HARAJUKU A CASA VOSTRA, GRAZIE AL LAVORO SINERGICO CON I NOSTRI COLLABORATORI GIAPPONESI!

Si tratta di una box piena di cibi dolci e salati e articoli direttamente dal Giappone a casa vostra in meno di una settimana con spedizione gratis!

Se volete dare un’occhiata, CLICCATE QUI!

Oggi anche nella versione LIMITED EDITION solo GASHAPON. Per scoprirla, cliccate qui!

 

miglior box di prodotti giapponesi prodotti dal Giappone mistery box il mio viaggio in giappone traveltherapists

Se quello che avete letto, vi è piaciuto, seguiteci sulla nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio in Giappone”!

Ci trovate anche su Instagram sul nostro canale Traveltherapists!

Marzia Parmigiani
Altro, in questo blog di viaggio:
Cervi di Nara: in Giappone sacchetti di carta commestibili per evitare che mangino plastica
Come viaggiare senza conoscere lingue straniere
I top 8 migliori ristoranti per mangiare il Ramen a Tokyo
Giappone: 4 top dolci al Matcha tipici di Kyoto
Hyakki Yagyō la parata dei cento Yōkai: la versione giapponese di Halloween
Diffondi il verbo!

2 risposte

  1. Ma siete bellissime in questa foto! Sempre interessanti i vostri articoli, soprattutto ora che non si può viaggiare! S’imparano tante cose nuove!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *