Kami Inari: lo spirito sacro del Giappone

Tempo di lettura: 9 minuti

Kami Inari Giappone.

Kami Inari: lo spirito sacro del Giappone

Il Giappone è una terra in cui le antiche tradizioni si fondono perfettamente con le innovazioni moderne: un paese ricco di patrimonio culturale e significato spirituale. Tra le sue innumerevoli entità spirituali, Kami Inari occupa un posto speciale nel cuore del popolo giapponese. Questa guida mira a dare informazioni essenziali su Kami Inari. Esploreremo la storia, il significato e le varie pratiche associate al suo culto. Mentre intraprendi questo viaggio, acquisirai una comprensione più profonda del motivo per cui Kami Inari è venerato e di come puoi impegnarti rispettosamente con questo aspetto spirituale durante la tua esperienza in Giappone.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO.

Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️

Comprendere Kami Inari: chi è Kami Inari?

Kami Inari è una divinità venerata nello Shinto, la religione indigena del Giappone. Spesso associato al riso, all’agricoltura, alla fertilità, alle volpi, all’industria e alla prosperità generale, Inari è considerato una divinità poliedrica con una vasta gamma di influenze. Inari Ōkami (稲荷大神) chiamato anche Ō-Inari (大稲荷) è fortemente associato alla coltivazione del riso ed alla fertilità.

inari kami ema il mio viaggio in giappone traveltherapists

Una rappresentazione di Inari

Kami Inari Giappone: i molti volti di Inari

Inari è unico nella spiritualità giapponese perché può apparire in molte forme. Tradizionalmente, Inari è raffigurato come un uomo anziano che trasporta riso, una bella donna o una giovane fanciulla, a seconda della regione e del tempio. In molti luoghi, le volpi (kitsune) sono considerate messaggere di Inari, il che ha portato alla diffusa associazione delle immagini di volpi con i santuari di Inari.

elina sindoni marzia parmigiani con kitsune statua traveltherapists

Kami Inari Giappone: contesto storico

Le origini del culto di Inari risalgono almeno all’VIII secolo. I primi documenti, come il “Nihon Shoki” (Cronache del Giappone), fanno riferimento a Inari come divinità protettrice della coltivazione del riso. La fondazione del santuario di Fushimi Inari a Kyoto nel 711 d.C. da parte del clan Hata è una pietra miliare significativa nel culto di Inari. Questo santuario rimane il santuario principale ed è punto di riferimento per oltre 30.000 santuari Inari in tutto il Giappone.

elina marzia traveltherapists il mio viaggio in giappone fushimi inari taisha kyoto

Kami Inari Giappone: il significato di Inari nella cultura giapponese

Radici agricole

La principale associazione di Inari con il riso e l’agricoltura sottolinea la sua importanza in un paese in cui il riso è stato un alimento base e un simbolo di sostentamento e ricchezza per secoli. I contadini tradizionalmente pregavano Inari per raccolti abbondanti e molte feste agricole, come le feste annuali della semina del riso e del raccolto, sono dedicate a Inari.

taisha traveltherapists il mio viaggio in giappone.

Patrocinio industriale e commerciale

Oltre all’agricoltura, Inari è anche venerato come patrono dell’industria e del commercio. Durante il periodo Edo (1603-1868), il culto di Inari si espanse per includere mercanti e artigiani che pregavano per il successo negli affari. Questo cambiamento è evidente nei numerosi santuari Inari che si trovano nei quartieri commerciali e nei mercati.

donna-anziana-niigata-il-mio-viaggio-in-giappone-traveltherapists

Kami Inari Giappone: protettore dei guerrieri

La protezione di Inari si estendeva ai guerrieri durante l’era feudale. I samurai adoravano spesso Inari per la vittoria in battaglia e per la protezione personale. Questo aspetto dell’influenza di Inari illustra la versatilità della divinità e il suo fascino diffuso in diversi strati sociali in Giappone.

Samurai_hand_colored_c1890

Pratiche di adorazione e rituali

Visitare un santuario di Inari

Quando si visita un santuario di Inari, si noteranno i caratteristici cancelli torii rossi che conducono allo spazio sacro.

fushimi-inari-shrine-santuario bidoni Giappone traveltherapists il mio viaggio in giappone

Il santuario di Fushimi Inari a Kyoto è particolarmente famoso per le sue migliaia di cancelli torii vermigli che formano un sentiero panoramico sulla montagna. Ogni cancello è donato da individui o aziende in segno di gratitudine per le benedizioni di Inari.

fushimi-inari-shrine-il mio viaggio in giappone traveltherapists

Kami Inari Giappone: purificazione

Prima di avvicinarsi al santuario principale, i visitatori si purificano in una bacinella d’acqua (temizuya). Ciò comporta lavarsi le mani e sciacquarsi la bocca con acqua usando un mestolo. Questa purificazione rituale è essenziale nelle pratiche shintoiste per mondarsi dalle impurità.

lavaggio mani shinto il mio viaggio in giappone traveltherapists Kami Inari Giappone

Kami Inari Giappone: preghiere

Nel santuario principale, puoi offrire preghiere seguendo una sequenza specifica: inchinati due volte, batti le mani due volte, offri la tua preghiera in silenzio e poi inchinati ancora una volta. Piccole offerte, come monete, sono solitamente lanciate nella cassetta delle offerte.

Kami Inari Giappone

Kami Inari Giappone: Ema e Omamori

I visitatori possono anche scrivere i loro desideri su targhe di legno chiamate ema e appenderle al santuario.

tavolette ema il mio viaggio in giappone traveltherapists Kami Inari Giappone

Ema

Queste targhe spesso presentano motivi di volpe, che simboleggiano i messaggeri di Inari. Inoltre, puoi acquistare omamori (amuleti protettivi) per vari scopi, come salute, successo aziendale o viaggi sicuri.

omamori amuleto il mio viaggio in giappone traveltherapists

Omamori

Festival ed eventi

I santuari di Inari ospitano numerosi festival durante tutto l’anno, il più significativo dei quali è l’Inari Matsuri. Tenutosi ogni anno l’11 febbraio al santuario di Fushimi Inari, questo festival celebra la divinità con vivaci processioni, musica tradizionale e danza. Il festival di Hatsuuma Taisai all’inizio di febbraio è un altro evento importante, che segna l’inizio della primavera e dell’anno agricolo.

Kami Inari Giappone: curiosità culturali

Il legame con le volpi

Uno degli aspetti più intriganti del culto di Inari è il legame con le volpi. Le volpi (kitsune) sono considerate messaggeri di Inari e sono spesso raffigurate con una chiave in bocca, a simboleggiare la chiave del granaio del riso. Statue di volpi, sia solenni che giocose, adornano i santuari di Inari, aggiungendo un tocco di atmosfera mistica.

statua kitsune con chiave il mio viaggio in giappone traveltherapists

Sushi di Inari

Il sushi di Inari, un popolare piatto giapponese, prende il nome dalla divinità. È composto da riso per sushi avvolto in una tasca di tofu fritto condito. Si ritiene che il piatto sia uno dei preferiti dagli spiriti volpe associati a Inari, il che lo rende un modo simbolico e gustoso per onorare la divinità.

inari sushi Kami Inari Giappone

Inari sushi

Senbon Torii

Il “Senbon Torii” o “Mille porte Torii” del santuario di Fushimi Inari è uno dei luoghi più iconici del Giappone. Attraversare queste porte, che si estendono per diversi chilometri, è un viaggio spirituale che simboleggia il passaggio dal mondo secolare a quello sacro. Ogni porta è incisa con il nome del suo donatore, a riflettere un profondo legame tra i fedeli e il santuario.

 

Come impegnarsi rispettosamente nel culto di Inari

Vestirsi in modo adeguato

Quando si visitano i santuari, è importante vestirsi in modo rispettoso. Ciò significa coprirsi le spalle, evitare abiti troppo casual e indossare abiti puliti e ordinati.

Inari appare a un guerriero

Inari appare ad un guerriero.

Rispettare l’etichetta del santuario

Rispettare la sacralità del santuario parlando a bassa voce, astenendosi dal scattare foto in aree proibite e non toccare oggetti sacri a meno che non si sia invitati a farlo.

Partecipare ai rituali

Partecipare al rituale di purificazione, offrire preghiere e prendere parte ad attività tradizionali come scrivere ema o acquistare omamori. Questa partecipazione rispettosa accresce la comprensione e l’apprezzamento delle pratiche culturali e spirituali.

marzia parmigiani il mio viaggio in giappone traveltherapists fushimi inari taisha kyoto

Imparare e riflettere

Prenditi del tempo per conoscere la storia e il significato del santuario e del culto di Inari. Rifletti sui significati più profondi e su come queste pratiche hanno plasmato e continuano a influenzare la cultura giapponese.

Inari e i gli spiriti volpe aiutano il fabbro Munechika a forgiare la lama kogitsune-maru (Piccola Volpe) alla fine del X secolo. Questa leggenda è l'argomento del dramma noh Sanjo Kokaji.

Inari e gli spiriti volpe aiutano il fabbro Munechika a forgiare la lama kogitsune-maru (Piccola Volpe) alla fine del X secolo. Una leggenda che è tema principale del dramma noh Sanjo Kokaji.

Kami Inari Giappone: i santuari di Inari più importanti da visitare

Fushimi Inari Taisha (Kyoto)

Fushimi Inari Taisha è il santuario principale di tutti i santuari di Inari in Giappone. Situato a Kyoto, è rinomato per le sue migliaia di cancelli torii rossi e i pittoreschi sentieri escursionistici. Il complesso del santuario comprende diversi sotto-santuari e offre ai visitatori un’atmosfera serena ma al tempo stesso impressionante.

Fushimi Inari Shrine Kyoto.

Santuario Yutoku Inari (Saga)

Situato nella città di Kashima, nella prefettura di Saga, il santuario Yutoku Inari è uno dei tre principali santuari Inari del Giappone. La splendida architettura del santuario e i suoi dintorni panoramici lo rendono una destinazione popolare. I visitatori possono godersi i festival stagionali ed esplorare i rigogliosi giardini e la foresta sacra.

Toyokawa Inari (Aichi)

Toyokawa Inari, situato nella città di Toyokawa, nella prefettura di Aichi, è un altro importante santuario Inari. È unico per la sua combinazione di elementi shintoisti e buddisti, ospitando un tempio Zen al suo interno. Il santuario è famoso per le sue statue di volpe ed è un centro di preghiere legate al commercio e alla prosperità.

Toyokawa Inari, Aichi

Santuario di Takayama Inari (Aomori)

Il santuario di Takayama Inari nella città di Tsugaru, nella prefettura di Aomori, è noto per le sue splendide viste costiere e per le centinaia di cancelli torii rossi che creano un percorso affascinante attraverso il paesaggio. Il santuario è particolarmente suggestivo durante la stagione della fioritura dei ciliegi e offre un ambiente tranquillo per il culto e la riflessione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 髙山稲荷神社 (@takayamainari)

Conclusione

Kami Inari, con la sua ricca storia e il suo significato poliedrico, offre uno sguardo profondo sulla spiritualità e le pratiche culturali giapponesi. Che tu lo stia visitando per la bellezza paesaggistica dei cancelli torii, il conforto spirituale o le vivaci feste, impegnarti nel culto di Inari offre un’esperienza unica e arricchente. Mentre esplori i vari santuari di Inari in tutto il Giappone, cogli l’occasione per immergerti nelle tradizioni, rispettare gli spazi sacri e riflettere sul legame senza tempo tra le persone e le loro divinità. Comprendendo e apprezzando la profondità del culto di Inari, non solo migliori la tua esperienza di viaggio, ma contribuisci anche alla conservazione e al rispetto di queste antiche tradizioni. Lascia che questa guida ti accompagni in un viaggio di scoperta, venerazione e connessione con una delle entità spirituali più amate del Giappone.

Se stai cercando un’agenzia viaggi Reggio Emilia, Milano, Parma, Mantova, Roma e nel resto d’Italia, contatta the travel therapist!

firma marzia parmigiani

Bibliografia

  1. The Fox and the Jewel: Shared and Private Meanings in Contemporary Japanese Inari Worship di Karen A. Smyers
  2. Japanese Mythology: Hermeneutics on Scripture by Fuminori Nakamura
  3. Matsuri: The Festivals of Japan by Herbert E. Plutschow.

 

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Kami Inari: lo spirito sacro del Giappone

 

Kitsune Giappone: la volpe come messaggero divino 

 

Cosa vedere a Kanazawa: guida turistica completa

 

Hana Matsuri in Giappone: una celebrazione di fiori e tradizione

 

Kinkaku-ji a Kyoto: 18 cose che non sai

 

Guida Hanami a Kyoto: itinerario per ammirare i ciliegi

 

10 Cose che non sai su Kyoto

 

Lezioni di sostenibilità dall’antico Giappone: tutto quello che dovremmo imparare

 

Autunno a Kyoto: dove ammirare il foliage in Giappone

 

Yomiya e Motomiya Festival al Santuario di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

Guida Hanami a Kyoto: itinerario per ammirare i ciliegi

 

10 Cose che non sai su Kyoto

 

Lezioni di sostenibilità dall’antico Giappone: tutto quello che dovremmo imparare

 

Minazuki: il mese di giugno in Giappone fra usi e costumi

 

Perfect Days: i bagni pubblici di Shibuya location nel film di Wenders

 

Differenze tra templi e santuari in Giappone

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

Perché i tatuaggi sono proibiti negli onsen del Giappone?

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

 

pocket wifi Giappone come funziona

 

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!