Kinkaku-ji a Kyoto: 18 cose che non sai

Tempo di lettura: 10 minuti

Kinkaku-ji a Kyoto.

Kinkaku-ji a Kyoto: 18 cose che non sai

Il Kinkaku-ji, noto come il “Tempio del Padiglione d’Oro”, ufficialmente riconosciuto come Rokuon-ji, o “Tempio del Giardino dei Cervi”, si erge come un santuario buddista Zen situato nel cuore di Kyoto. Questa straordinaria struttura gode di un’enorme popolarità e attira costantemente innumerevoli visitatori ogni anno. Detiene titoli prestigiosi come sito storico speciale nazionale e paesaggio speciale nazionale. Inoltre, è tra i 17 luoghi significativi che costituiscono il Patrimonio dell’Umanità noto come “Monumenti storici dell’antica Kyoto”. In questo articolo parleremo del Kinkaku-ji a Kyoto: 18 cose che non sai.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO.

Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️

Per te, lettore di Traveltherapists e Il Mio Viaggio In Giappone, una speciale offerta: 3 MESI GRATUITI IN PIU’ dopo l’anno di corso al costo di soli 130,00 euro.

elina e marzia ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

Storia del Kinkaku-ji

Le origini di Kinkaku-ji risalgono a una villa chiamata Kitayama-dai, di proprietà dell’influente statista Saionji Kintsune. Nel 1397, lo shōgun Ashikaga Yoshimitsu acquistò la proprietà dalla famiglia Saionji e la trasformò nel magnifico complesso Kinkaku-ji. Dopo la morte di Yoshimitsu, suo figlio trasformò la villa in un tempio Zen, secondo i desideri del padre.

Kinkaku-ji a Kyoto: tragici incidenti e restauri

Durante la Guerra Ōnin (1467–1477), il complesso subì ingenti danni e tutti gli edifici, tranne il padiglione, furono ridotti in cenere. Più recentemente, il 2 luglio 1950, alle 2:30, il padiglione stesso fu consumato dal fuoco, dato alle fiamme da un monaco novizio di 22 anni di nome Hayashi Yoken.

marzia ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

Yoken tentò poi il suicidio sulla collina Daimon-ji dietro il tempio ma sopravvisse. Successivamente fu rilasciato dalla prigione a causa di malattie mentali e morì nel marzo 1956. Tuttavia, il tempio fu ricostruito nel 1955, rispecchiando fedelmente la struttura originale. La ricostruzione comprende un lussuoso rivestimento in foglia d’oro e il restauro degli interni, compresi i dipinti e la statua di Yoshimitsu. Nel 2003 è stato restaurato anche il tetto.

vista dal giardino ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

Design e dettagli architettonici

Il Padiglione d’Oro, una struttura a tre piani situata all’interno del complesso del tempio Rokuon-ji, presenta un aspetto sorprendente. I suoi due piani superiori sono decorati con foglie d’oro puro e funge da shariden che ospita le reliquie del Buddha. L’edificio servì da modello per Ginkaku-ji (Tempio del Padiglione d’Argento) e Shōkoku-ji, entrambi situati anch’essi a Kyoto. Ogni piano del Kinkaku vanta uno stile architettonico distinto, fondendo elementi di shinden, samurai e Zen. Il primo piano, conosciuto come La Camera delle Acque del Dharma, presenta uno stile shinden-zukuri, che ricorda l’architettura residenziale dell’aristocrazia imperiale Heian. Il secondo piano, La Torre delle Onde Sonore, mette in mostra il buke-zukuri, lo stile degli aristocratici guerrieri. Infine, il terzo piano segue lo stile cinese chán (Zen) ed è denominato Cupola dell’Ultimo.

copertina ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

Kinkaku-ji a Kyoto: il giardino

Il Padiglione d’Oro è immerso in un giardino giapponese, progettato per integrare perfettamente l’ambiente esterno con il tempio stesso. Il padiglione si affaccia su uno stagno chiamato Kyōko-chi (Stagno dello Specchio), riflettendone lo splendore.

Il giardino comprende dieci isole minori e la disposizione di rocce, ponti e piante è ispirata alla letteratura cinese e giapponese. Il design strategico del giardino offre vari punti di osservazione ed elementi focali, sottolineando l’armonia tra cielo e terra, oltre a collegarsi con la mitologia cinese.

Il complesso del giardino è una superba rappresentazione del design dei giardini del periodo Muromachi, esemplificando i principi artistici e armoniosi di quest’epoca.

elina con biglietto ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

Elina con biglietto ingresso Kinkaku-ji

Kinkaku-ji a Kyoto: punti essenziali

Il Padiglione d’Oro, o Kinkaku-ji, ha un grande significato culturale e religioso come tempio buddista Zen. Rappresenta la massima manifestazione dell’illuminazione buddista e funge da simbolo di armonia, bellezza e tranquillità. I visitatori non possono entrare nel Padiglione d’Oro. Tuttavia, è possibile ammirarne la straordinaria bellezza dall’esterno ed esplorare i giardini circostanti che offrono un’atmosfera tranquilla e serena.

Il tempio Kinkaku-ji risale alla fine del XIV secolo e ha una storia che dura da oltre 600 anni. Sebbene la struttura attuale sia una ricostruzione degli anni ’50 (in seguito al tragico incendio), replica fedelmente il design e i materiali originali. È consentito fotografare nei giardini del tempio, ma non all’interno del Padiglione d’Oro stesso.

marzia con biglietto ingresso ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

Kinkaku-ji a Kyoto: 18 cose che non sai

1) Status di patrimonio mondiale dell’UNESCO

Kinkaku-ji, noto anche come Padiglione d’Oro, detiene lo stimato status di patrimonio mondiale dell’UNESCO, attirando ogni anno milioni di visitatori da tutto il mondo.

ravvicinato ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

2) Kinkaku-ji a Kyoto: Decorato con foglia d’oro

Una delle caratteristiche più impressionanti del Kinkaku-ji è il suo esterno, che brilla nella sua interezza grazie alla foglia d’oro. La radiosa tonalità dorata proietta un riflesso affascinante sullo stagno adiacente, creando uno spettacolo affascinante.

riflesso stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

Kyōko-chi (Stagno dello Specchio)

3) Grandiosità a tre piani

Kinkaku-ji si presenta come una struttura a tre piani, con ogni livello che mostra uno stile architettonico distinto. Il primo piano rispecchia lo stile Shinden del periodo Heian, mentre il secondo piano evoca lo stile Bukke dell’era Samurai e il terzo piano incarna l’architettura del tempio Zen.

fiori rosa ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

4) Kinkaku-ji a Kyoto: origini della villa di riposo

Costruito originariamente nel 1397, Kinkaku-ji fungeva da villa di riposo per lo shogun Ashikaga Yoshimitsu. Tuttavia, dopo la sua scomparsa, venne trasformato in tempio Zen secondo le sue ultime volontà.

stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

5) Tragico incendio nel 1950

Come abbiamo detto, nel 1950 il Kinkaku-ji fu ridotto in cenere da un monaco che era diventato ossessionato dal tempio. L’attuale struttura è una replica esatta, accuratamente ricostruita nel 1955 per ripristinare l’antico splendore del padiglione.

stagno e giardino stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

6) Kinkaku-ji a Kyoto: piani superiori limitati

I visitatori possono ammirare lo splendore del Kinkaku-ji dall’esterno e dal giardino circostante, ma è severamente vietato l’accesso ai piani superiori. Questa misura è in atto per preservare il significato storico e culturale del tempio.

laghetto stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

7) Ambiente sereno del giardino

Il tempio è immerso in un giardino meticolosamente curato, progettato per esaltarne il fascino estetico complessivo. Il giardino vanta rocce posizionate strategicamente, fiori vivaci e un laghetto tranquillo, che creano un’atmosfera armoniosa.

giardino stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

parte del giardino del tempio

8) Kinkaku-ji a Kyoto: influenza dell’architettura Zen cinese

Il design di Kinkaku-ji trae ispirazione dalla tradizionale architettura Zen cinese, fondendola abilmente con elementi distintivi giapponesi, dando vita a una struttura visivamente sorprendente e unica e accattivante.

erba stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

9) Varie funzioni su ogni piano

Ogni livello del Padiglione d’Oro ha uno scopo specifico. Il primo piano funge da sala di ricevimento, il secondo piano ospita inestimabili reliquie buddiste e il terzo piano ospita una statua della venerata divinità buddista, Kannon.

piante sponda lago stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

10) Kinkaku-ji a Kyoto: abbracciare il “Wabi-Sabi”

La filosofia del “wabi-sabi“, che celebra la bellezza delle imperfezioni e dell’impermanenza, è sottilmente intrecciata nel design e nell’atmosfera del Kinkaku-ji. L’aspetto rustico del tempio e l’ambiente circostante rendono omaggio a questo concetto profondo.

sponda lago stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

11) Squisita decorazione del tetto

Kinkaku-ji vanta uno squisito tetto ornato con complessi intagli e abbellimenti. A coronamento del tetto c’è un ornamento di una fenice che simboleggia la rinascita del tempio dalle ceneri della distruzione. L’animale raffigurato come ornamento sul tetto del Kinkaku-ji, la Fenice, è conosciuta in giapponese come “Hō-ō” (鳳凰).
La fenice è un simbolo importante nella cultura giapponese e rappresenta la rinascita, la prosperità e la longevità.
Questo ornamento è una delle caratteristiche distintive del Kinkakuji.

fenice kinkaku ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

La fenice sul tetto del Kinkaku-ji

12) Kinkaku-ji a Kyoto: simbolo di ricchezza e prosperità

L’opulento esterno dorato del Kinkaku-ji simboleggia ricchezza, prosperità e la ricerca dell’illuminazione spirituale. Questa sontuosità ha elevato il tempio a un emblema iconico del patrimonio architettonico e culturale giapponese.

pagoda sponda lago stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

13) Attrazione mondiale

Kinkaku-ji è una calamita turistica globale, attirando visitatori da tutti gli angoli del mondo. Il suo fascino senza tempo e il suo ricco significato storico lo rendono un’esperienza indelebile per tutti coloro che visitano.

statue ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

14) Kinkaku-ji a Kyoto: dintorni verdeggianti

Adiacente al Padiglione d’Oro, giardini lussureggianti abbondano di fogliame e fioriture verdeggianti. L’ambiente tranquillo offre tregua dal trambusto della città, invitando alla contemplazione e alla serenità.

padiglione d'oro sponda lago stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

15) Spettacolo stagionale

Kinkaku-ji abbellisce ogni stagione con il suo splendore unico. Che si tratti dei fiori di ciliegio in primavera, del fogliame vivido dell’autunno o del sereno paesaggio innevato dell’inverno, il tempio si adatta al mutare delle stagioni, offrendo uno scenario mozzafiato tutto l’anno.

giardino zen

16) Kinkaku-ji a Kyoto: fonte ispiratrice

La straordinaria bellezza di Kinkaku-ji lo ha reso l’ambientazione preferita per romanzi, film e creazioni artistiche. La sua incantevole presenza è stata immortalata in varie forme di media, amplificando il suo riconoscimento globale.

fiori giardino sponda lago stagno ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

17) Cerimonie del tè

I visitatori del Kinkaku-ji possono prendere parte alle tradizionali cerimonie del tè giapponesi che si tengono all’interno del recinto del tempio. Queste cerimonie offrono un assaggio degli usi e dei rituali profondamente radicati nella cultura giapponese.

carpe koi ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

18) Kinkaku-ji a Kyoto: Esplorazione del “Distretto dei Templi”

Kinkaku-ji è situato in un’area conosciuta come il “Distretto dei Templi” di Kyoto. Chi desidera può scoprire altri edifici illustri nelle vicinanze, tra cui i templi Ryoan-ji, Ginkaku-ji (Padiglione d’Argento) e il Castello di Nijo, arricchendo il loro viaggio culturale.

carpe e fiori ji kyoto il mio viaggio in giappone traveltherapists

Pensieri finali

In questo articolo abbiamo esplorato Kinkaku-ji a Kyoto: 18 cose che non sai. Il Padiglione d’Oro, si erge come un punto di riferimento affascinante, vantando una ricca storia e una bellezza senza pari. Dalle sue umili origini come villa per pensionati alla sua trasformazione in un venerato tempio buddista Zen, Kinkaku-ji ha affascinato i cuori di tutto il mondo per secoli.

Il suo splendente esterno dorato, i giardini sereni e la complessa architettura creano un affascinante insieme di cultura e arte.

Con il riconoscimento del patrimonio mondiale dell’UNESCO e la moltitudine di visitatori che accoglie ogni anno, Kinkaku-ji testimonia l’eccezionale maestria e l’incrollabile devozione dei suoi creatori. Che tu sia un appassionato di storia, un ricercatore spirituale o semplicemente qualcuno che apprezza la grandiosità di monumenti straordinari, una visita a Kinkaku-ji lascerà sicuramente un’impressione indelebile.

Immergiti nella tranquillità e nella grandiosità del Kinkaku-ji e scopri perché è uno dei tesori più preziosi e iconici del Giappone. Vivi in prima persona il fascino del Padiglione d’Oro, forgiando ricordi duraturi in questa destinazione straordinaria.

firma marzia parmigiani

Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Yomiya e Motomiya Festival al Santuario di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

teamLab Borderless apre ad Azabudai Hills il 9 febbraio 2024

 

Chiamate di emergenza in Giappone

 

Cosa significa Shojin Ryori? La cucina buddista giapponese che favorisce l’illuminazione

 

Yamaguchi fra i 52 posti da visitare del New York Times nel 2024

 

Perché visitare il Giappone nel 2024? 5 novità entusiasmanti

 

Quali sono i migliori whisky giapponesi?

 

5 Fatti sul Giappone da sapere prima di un viaggio

 

Perché i giapponesi fanno una fila così ordinata?

 

Top luoghi vicini a Tokyo da visitare in un giorno

 

Pocket Wi-Fi Giappone: come funziona? Ecco perché scegliere Sakura Mobile

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!