Olimpiadi di Tokyo 2021: gli organizzatori auspicano la presenza degli spettatori

Tempo di lettura: 4 minuti

Olimpiadi di Tokyo 2021: gli organizzatori auspicano la presenza degli spettatori

Mentre il Giappone continua ad affrontare ciò che sembra una terza ondata di infezioni da Coronavirus, nel paese si continua a parlare dei prossimi giochi olimpici di Tokyo previsti per luglio 2021.
Come riportato dal Japan Times, gli organizzatori stanno procedendo con i piani per ospitare i Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020, il prossimo luglio.
taxi a Tokyo sponsor tokyo 2020 giochi olimpici traveltherapists ph Marzia Parmigiani
Taxi dedicato ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 nella capitale giapponese – ph. M. Parmigiani
Infatti, il presidente del Comitato olimpico internazionale Thomas Bach ha di recente avuto un incontro con il primo ministro giapponese Yoshihide Suga.
Tuttavia, nessuno dei due ha finora specificato quanti spettatori saranno autorizzati a partecipare a eventi olimpici e paralimpici di Tokyo.
Striscione Tokyo 2020 in Giappone Traveltherapists
Striscione di Tokyo 2020 al parco di Yoyogi nella capitale giapponese – Ph. M. Parmigiani

In Giappone si teme che la pandemia non sarà sotto controllo entro luglio 2021

I timori che il Covid-19 non sarà sotto controllo entro luglio 2021 sono tanti.
Ovviamente, ospitare un evento sportivo globale di tale portata durante una pandemia, potrebbe peggiorare la situazione.
Per questo, gli organizzatori sperano che questi giochi potrebbero essere la luce in fondo al tunnel di questo periodo così surreale e difficile.
cerchi olimpici a odaiba, tokyo di notte
Installazione dei giochi olimpici a Tokyo – Ph. M. Parmigiani

La “cassetta degli attrezzi” dei giochi olimpici di Tokyo

Thomas Bach di concerto con Yoshihide Suga e la governatrice di Tokyo Yuriko Koike, stanno creando una “cassetta degli attrezzi” enorme a tutela dei giochi olimpici.
tokyo 2020 abbigliamento gadget dedicato foto marzia parmigiani traveltherapists giappone
Abbigliamento e gadget dedicati a Tokyo 2020 in vendita in Giappone – ph M. Parmigiani
Ciò, in modo da poter “estrarre gli strumenti giusti” al momento opportuno, per garantire un ambiente sicuro per gli atleti e tutti gli addetti ai lavori. 
Inoltre il piano si sta evolvendo nella premessa che gli spettatori potranno partecipare agli eventi sportivi delle Olimpiadi.
insegna tokyo 2020
Per le strade di Tokyo, ovunque rimandi alle Olimpiadi – Ph. M. Parmigiani

L’imprevedibilità della pandemia a livello globale

Anche se in queste ore, le notizie relative ad un vaccino anti-Covid19 stanno alimentando le speranze del mondo intero, capire come evolverà la situazione pandemica a livello globale, è al momento imprevedibile.
Allo stato attuale, è totalmente impossibile prevedere quali saranno le condizioni dell’epidemia di coronavirus in Giappone tra otto mesi o nel resto del mondo. 
Il primo ministro Suga ha dichiarato che entro la prima metà del 2021, tutti i cittadini giapponesi riceveranno un vaccino gratuito.
Tuttavia, bisogna considerare che i Giochi Olimpici e Paralimpici prevedono l’arrivo di viaggiatori da tutto il mondo.
Scalinata con scritta Tokyo 2020 nella capitale giapponese
Edifici dedicati a Tokyo 2020 – Ph. M. Parmigiani

Il Giappone si prepara ad allentare le restrizioni all’ingresso in vista delle Olimpiadi

Nell’allentare le restrizioni alle frontiere, il Giappone sta dando la priorità agli atleti che desiderano competere ai Giochi ed agli spettatori dall’estero che sperano di partecipare.
Agli atleti sarà chiesto di portare test negativi per il Covid-19 e di monitorare la loro salute 72 ore prima di lasciare il proprio paese. 
tokyo 2020 edificio dedicato foto marzia parmigiani traveltherapists giappone
All’arrivo verranno nuovamente testati e monitorati durante il soggiorno.
I funzionari applicheranno paletti simili ai viaggiatori in arrivo dall’estero che desiderano assistere ai giochi.
Thomas Bach spera in un vaccino entro la prossima estate e che la maggior parte dei viaggiatori dall’estero saranno vaccinati, testati e sottoposti a screening prima di entrare in Giappone.
Marzia Parmigiani
Altro, in questo blog di viaggio:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *