4 parole giapponesi straordinarie

Tempo di lettura: 7 minuti

Parole giapponesi straordinarie.

4 parole giapponesi straordinarie

Spesso quando si tratta di parole giapponesi, il materiale disponibile in rete si basa su articoli che mettono in rilievo termini come Ikigai, Kintsugi, etc. come se non ci fosse qualcosa di ulteriormente interessante. Questi termini non sono così diffusi nelle conversazioni quotidiane in Giappone. “Ikigai”, ad esempio, è tipicamente riservato a contesti più formali come colloqui di lavoro.

In questo articolo scopriremo 4 parole giapponesi straordinarie che possono sembrare semplici, ma ognuno di essi racchiude in sé una profondità di significato culturale che non può essere pienamente catturata da una singola parola in italiano.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO.

Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️

Per te, lettore di Traveltherapists e Il Mio Viaggio In Giappone, una speciale offerta: 3 MESI GRATUITI IN PIU’ dopo l’anno di corso al costo di soli 130,00 euro.

Perché visitare il Giappone nel 2024? 5 novità entusiasmanti il mio viaggio in giappone

1) Parole giapponesi straordinarie: Otagaisama (お互い様)

Il termine giapponese otagai (お互い) si traduce “l’un l’altro”. Tuttavia, se combinato con il rispettoso sama (様), assume un significato più profondo. È un concetto senza un diretto parallelo in italiano, generalmente inteso come sostegno reciproco o empatia tra due parti. L’implicazione è simile a “So che faresti lo stesso al mio posto”.

Sebbene possa sembrare in qualche modo reciproco piuttosto che altruistico, l’intento è spesso quello di alleviare qualsiasi sentimento di obbligo o indebitamento nell’altra persona.

Questa frase ne racchiude bene l’essenza: 困った時はお互い様 (komatta toki wa otagaisama,“Ci supportiamo nei momenti di difficoltà”).

Il conforto che questa frase può portare è enorme. Questa parola racchiude il principio della comunicazione giapponese perché può essere usata anche negativamente quando due persone litigano. La cultura collettivistica può essere controversa, ma lo spirito condiviso di cooperazione è innegabilmente prezioso.

donna giapponese in kimono davanti tempio edificio rosso e nero il mio viaggio in giappone traveltherapists Parole giapponesi straordinarie

2) Parole giapponesi straordinarie: En (縁) / Goen (ご縁)

Per coloro che hanno familiarità con il Giappone, è uno spettacolo comune vedere persone che offrono una moneta da cinque yen nei santuari. Questo atto è un gesto di ricerca di “en” – non un guadagno monetario, ma piuttosto relazioni di buon auspicio e nuove prospettive. Il termine En (縁) può essere liberamente tradotto come destino, connessione o legame. Ciò che rende speciale 縁 è la sua profondità; è più significativo della semplice aggiunta di un contatto su una rete professionale come LinkedIn. Porta connotazioni di serendipity e un senso più profondo del destino.

Questo proverbio giapponese racchiude magnificamente il concetto: 袖振り合うも他生の縁 (sode furi au mo tashōnoen, “Anche un semplice sfioramento delle maniche può avere collegamenti con vite passate”).

Qui, “sode” si riferisce alle maniche del kimono e “tashō” alle esistenze passate. Questo detto sottolinea l’importanza di valorizzare ogni interazione che abbiamo con gli altri. Tuttavia, è degno di nota il fatto che questo senso di incontri fortuiti sia andato scemando nella società contemporanea. Nel trambusto dei treni affollati, le persone spesso si sforzano di evitare anche il minimo contatto con gli altri.

Eppure, esprimendo un sentito ringraziamento per i rapporti che si sono formati, si può dire eloquentemente:ご縁をいただきありがとうございます (goen o itadaki arigatō gozaimasu, “Grazie per la nostra connessione”).

“En” gioca un ruolo anche quando senti un legame unico con qualcuno. Spesso implica sfumature romantiche. Per esprimere tali sentimenti di connessione piena di speranza, potresti dire: あの人とは縁があるような気がする (ano hito to wa en ga aru yōna ki ga suru, “Sento di avere una connessione predestinata con quella persona”).

Parole giapponesi straordinarie

3) Parole giapponesi straordinarie: Tsundoku (積読)

Abbiamo parlato altrove di tsundoku. È una combinazione derivata dal verbo tsundeoku (積んでおく), che significa ammucchiare qualcosa e metterlo da parte. I topi di biblioteca giapponesi hanno abbreviato la parola sostituendo l’ultima parte della parola con il kanji 読 (doku), che significa leggere. Questa manovra linguistica descrive l’abitudine di accumulare libri non letti.

tsundoku libreria jimbocho il mio viaggio in giappone traveltherapists

4) Parole giapponesi straordinarie: Omomuki (趣)

Se hai sentito parlare di wabi-sabi, è facile capire questa parola. Omomuki significa approssimativamente grazia, fascino e raffinatezza. La frase tipica è: 趣がある (omomuki ga aru, “Ha un gusto grazioso”). Il giudizio se sia omomuki-bukai (趣深い), di buon gusto o meno, è altamente soggettivo. Wabi-sabi si concentra maggiormente sulla bellezza effimera, ma omomuki suggerisce un senso più ampio di grazia modesta. Ad esempio, i residenti di Kyoto sono molto orgogliosi della loro vita piena di omomuki e spesso disprezzano gli abitanti di Tokyo. Per loro, Tokyo appare come una giungla di edifici di cemento invasi da persone in cerca di lavoro senza molto valore storico. Omomuki è un qualcosa che brilla in modo modesto e aggraziato.

Considerazioni chiave

In questo articolo abbiamo esplorato delle parole giapponesi straordinarie. Queste hanno una profondità culturale che è difficile da catturare completamente in italiano. Otagaisama evoca un senso di cooperazione e sostegno reciproco. En sottolinea legami fortuiti pieni di possibilità. Tsundoku cattura la tendenza universale di accumulare più libri di quanti se ne leggano. Omomuki esprime un apprezzamento per la grazia tranquilla nascosta nelle piccole cose.

Queste quattro parole offrono uno sguardo affascinante nella lingua e cultura del Giappone contemporaneo. Mostrano come concetti all’apparenza semplici possano rivelare intuizioni sorprendenti una volta esaminati più da vicino. Speriamo che questa esplorazione incoraggi il lettore a considerare idee che potrebbero sembrare ovvie a prima vista, ma in realtà contengono livelli più profondi di significato. Imparare questo tipo di parole può ampliare non solo il proprio vocabolario, ma anche la comprensione del mondo.

firma marzia parmigiani

Dove dormire a Tokyo? Migliori Hotel 

BELLUSTAR TOKYO, A Pan Pacific Hotel

HOTEL GROOVE SHINJUKU, A PARKROYAL Hotel

Hotel Emit Shibuya

Ai Hotel Keikyu Kamata

Hotel Emit Shibuya – Vacation STAY 40894v

Shibuya Tobu Hotel

The Millennials Shibuya

Shibuya Creston Hotel

Hotel Wing International Premium Shibuya

sequence MIYASHITA PARK / SHIBUYA

Hotel Owl Tokyo Shinbashi

bnb+ Kanda Terrace Ogawamachi

 

 Migliori Hotel a Ikebukuro

 Henn na Hotel Tokyo Asakusabashi

ID STAY Ikebukuro 

Sunshine City Prince Hotel Ikebukuro

Hotel Wing International Ikebukuro

Tokyu Stay Ikebukuro

Restay Frontier (Adult Only)

Hotel VARKIN Ikebukuro

Hotel Wing International Select Ikebukuro

APA Hotel Ikebukuro Eki Kitaguchi

HOTEL MYSTAYS Higashi Ikebukuro

Hotel Metropolitan Tokyo Ikebukuro

 

Top hotel Ueno per qualità prezzo

Tabata Oji Hotel

GUEST HOUSE SaKURa

Time Sharing Stay Asakusa

Tabist ヒロマスホテル 上野

unito CHIYODA

 

Migliori hotel a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

Sotetsu Fresa Inn Yokohama Higashiguchi

APA Hotel & Resort Yokohama Bay Tower

Hotel Resol Yokohama Sakuragicho

Hotel Edit Yokohama

Chisun Hotel Yokohama Isezakicho

Hotel New Grand

InterContinental Yokohama Grand IHG Hotel

Richmond Hotel Yokohama-Bashamichi

Oakwood Suites Yokohama

Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

FOTO: Credit by Depositphotos.com

Fonte: Medium

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Latte in Giappone: tutto quello che devi sapere

 

Come funzionano gli appuntamenti in Giappone? 5 differenze con l’Occidente

 

Yamaguchi fra i 52 posti da visitare del New York Times nel 2024

 

Amore in Giappone: flirt e relazioni fra i ragazzi giapponesi

 

100 anni di Hachiko: il Giappone celebra l’amato cane akita famoso in tutto il mondo

 

La statua in Giappone della bambina con i libri non è in Giappone

 

Giappone: ecco perché il kanji simbolo del 2023 è zei che significa tasse

 

Perché visitare il Giappone nel 2024? 5 novità entusiasmanti

 

Natale in Giappone guida: tradizioni luoghi e attività festive

 

Buoni propositi 2024: imparare il giapponese con il miglior corso online

 

Kabukicho Tower Shinjuku: primo grattacielo del Giappone progettato da una donna

 

Quali sono i migliori whisky giapponesi?

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

I torii più iconici del Giappone

 

5 Fatti sul Giappone da sapere prima di un viaggio

 

Perché i giapponesi fanno una fila così ordinata?

 

Top luoghi vicini a Tokyo da visitare in un giorno

 

Pocket Wi-Fi Giappone: come funziona? Ecco perché scegliere Sakura Mobile

 

Perché i tatuaggi sono proibiti negli onsen del Giappone?

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!