Perché i torii dei santuari giapponesi sono rossi?

Tempo di lettura: 6 minuti

Perché i torii dei santuari giapponesi sono rossi?

Perché i torii dei santuari giapponesi sono rossi?

Chi è stato in Giappone o ha visto film e documentari avrà notato che i cancelli “torii” in giapponese dei santuari nipponici sono solitamente, ma non esclusivamente rossi. Più raramente ne troviamo fatti di pietra grigia, di colore legno, bianchi e gialli e a volte neri. Tuttavia, la versione più diffusa appare nelle tonalità di rosso, sebbene tecnicamente il colore non sia necessariamente sempre lo stesso.

In questo articolo approfondiremo un altro aspetto fondamentale della cultura del Giappone!

Fushimi Inari Shrine Kyoto.

Fushimi Inari, Kyoto

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito alla riapertura del Giappone 11 ottobre 2022, curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, consigliamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

 

Il significato del colore rosso in Giappone

Innanzitutto, come abbiamo spiegato nell’articolo storia e significato dei colori in Giappone, il rosso aka (赤) in giapponese, è un colore di buon auspicio nel Paese del Sol Levante, associato alla fortuna e alla felicità.

Oltre ai torii, possiamo anche pensare alle bambole daruma, come simboli rilevanti della cultura nipponica. La credenza è che il colore rosso incrementi il potere dei kami che sono gli spiriti adorati nella religione shintoista.Certamente ogni santuario shintoista giapponese usa una colorazione di rosso leggermente diversa, tuttavia, siccome la tonalità di rosso akani protegge l’aspetto dal passare del tempo, spesso è la variante più utilizzata.

La protezione di questo colore dipende dal fatto che nella formula è incluso il mercurio cinabro, ottimo anti-ruggine e considerato efficace per la protezione contro le influenze malevole o negative. In effetti, i celeberrimi e iconici torii del Fushimi Inari Taisha a Kyoto sono appunto dipinte in akani.

Più nel dettaglio i giapponesi usano questo inchiostro speciale per dipingere i torii rossi – il cinabro – poiché è una sostanza somigliante allo smalto rosso rame.

Motonosumi Inari Shrine a Yamaguchi

Santuario di Motonosumi, Yamaguchi

Si tratta della materia prima dell’argento liquido ed è davvero popolare nella formula di sostanze preservanti per materiali in legno poiché ha effetto repellente per gli insetti. Insomma, siccome le porte dei santuari sono fatte di legno, il cinabro aiuta la preservazione sul lungo periodo.

senbon-torii il mio viaggio in giappone traveltherapists

Perché i torii dei santuari giapponesi sono rossi? Rosso o vermiglio?

Occorre sottolineare che il vero colore utilizzato per le porte torii dei santuari è il vermiglio. Un rosso, tuttavia più brillante.

Il famoso complesso buddista Senso-ji di Asakusa, ha il rosso come colore predominante. Parliamo precisamente della sfumatura shu (しゅ), ovvero (vermiglio) talvolta descritta semplicemente come “rosso”.

In più, durante le sanguinose guerre civili giapponesi (1467-1568), il rosso era un colore particolarmente amato dai samurai che infatti lo indossavano come simbolo di forza e potere.

E le donne nobili, usavano il fiore rosso (cartamo) come base di trucco per le labbra, molto prima della popolarità del rossetto

Perché i torii dei santuari giapponesi sono rossi?

In Giappone ed in altre parti dell’Asia orientale, il colore rosso è profondamente radicato nella cultura e considerato di buon auspicio. Rosso è il colore dei cancelli torii nei santuari Shintō, ma anche dei timbri di inchiostro shuniku in abbinamento a sigilli personali.

Più precisamente il colore rosso simboleggia l’inizio della vita legato al fuoco o al sole; la forza, il senso di giustizia; l’energia vitale e la vittoria.

akani shu torii il mio viaggio in giappone traveltherapists

Perché i torii dei santuari giapponesi sono rossi? A cosa servono le porte torii dei santuari?

Ti sei mai chiesto quale sia il ruolo dei torii nei santuari? La porta è il simbolo che segna il confine tra il mondo comune e lo spazio dei santuari shintoisti. Per i giapponesi questi cancelli portano con sé il potere di sbarazzarsi degli spiriti maligni e di respingere le forze delle tenebre. Quindi, attraversando questo varco del santuario, le persone si liberano del peso degli spiriti maligni che appesantiscono il cuore e la mente.

Normalmente ogni santuario ha un torii, ma alcuni ne hanno tanti durante il percorso, in modo che il potere che respinge spiriti cattivi e influenze maligne, sia ancora più potente, prima che i fedeli raggiungano la sede stessa del santuario.

Santuario di Motonosumi, Yamaguchi Perché i torii dei santuari giapponesi sono rossi?

Santuario di Motonosumi, Yamaguchi

Perché i torii dei santuari giapponesi sono rossi? Conclusioni

Come hai potuto vedere il colore rosso nella cultura giapponese ha un valore davvero fondamentale. Si applica sulle porte dei santuari per scongiurare la sfortuna dato che questa tonalità ha forti poteri. Le persone sono convinte che possa rispedire l’energia negativa al mittente e per questo ha funzione di protezione davvero elevata.

Siccome molti giapponesi credono nel potere del colore rosso, alcuni mettono piccoli portafortuna, anche omamori di colore rosso sulla porta d’ingresso di casa, mentre altri piantano fiori rossi  in giardino o indossano abiti e gioielli rossi per proteggersi dagli spiriti maligni.

La porta torii del santuario è un simbolo per far sapere alle persone che si stanno avvicinando ai kami. Ma anche passare attraverso questo cancello presuppone un rituale.

portafortuna torii il mio viaggio in giappone traveltherapists Perché i torii dei santuari giapponesi sono rossi?

Portafortuna nei santuari

Mai passare attraverso la porta del santuario nella parte centrale, ma scegliere il lato sinistro o destro. Questo perché la parte centrale della porta è il passaggio destinato ai kami e non ai comuni mortali.

Speriamo che tu abbia compreso più chiaramente il ruolo del colore rosso delle porte dei santuari in Giappone e la loro importanza.  Ricordati di questo articolo durante il tuo viaggio in Giappone e tieni a mente che il colore rosso ti protegge.

Miyajima Torii Perché i torii dei santuari giapponesi sono rossi?

Il celebre torii di Miyajima

Dove dormire a Tokyo? Migliori Hotel 

Hotel Emit Shibuya

Ai Hotel Keikyu Kamata

Hotel Emit Shibuya – Vacation STAY 40894v

Shibuya Tobu Hotel

The Millennials Shibuya

Shibuya Creston Hotel

Hotel Wing International Premium Shibuya

sequence MIYASHITA PARK / SHIBUYA

Hotel Owl Tokyo Shinbashi

bnb+ Kanda Terrace Ogawamachi

 

 Migliori Hotel a Ikebukuro

 Henn na Hotel Tokyo Asakusabashi

ID STAY Ikebukuro 

Sunshine City Prince Hotel Ikebukuro

Hotel Wing International Ikebukuro

Tokyu Stay Ikebukuro

Restay Frontier (Adult Only)

Hotel VARKIN Ikebukuro

Hotel Wing International Select Ikebukuro

APA Hotel Ikebukuro Eki Kitaguchi

HOTEL MYSTAYS Higashi Ikebukuro

Hotel Metropolitan Tokyo Ikebukuro

 

Top hotel Ueno per qualità prezzo

Tabata Oji Hotel

GUEST HOUSE SaKURa

Time Sharing Stay Asakusa

Tabist ヒロマスホテル 上野

unito CHIYODA

 

Migliori hotel a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

Sotetsu Fresa Inn Yokohama Higashiguchi

APA Hotel & Resort Yokohama Bay Tower

Hotel Resol Yokohama Sakuragicho

Hotel Edit Yokohama

Chisun Hotel Yokohama Isezakicho

Hotel New Grand

InterContinental Yokohama Grand IHG Hotel

Richmond Hotel Yokohama-Bashamichi

Oakwood Suites Yokohama

Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

firma marzia parmigiani

FOTO: Credit by Depositphotos.com

Altro, in questo blog di viaggio:

 

5 Fatti sul Giappone da sapere prima di un viaggio

 

Perché i giapponesi fanno una fila così ordinata?

 

Top luoghi vicini a Tokyo da visitare in un giorno

 

Pocket Wi-Fi Giappone: come funziona? Ecco perché scegliere Sakura Mobile

 

Perché i tatuaggi sono proibiti negli onsen del Giappone?

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Mystery Box dal Giappone Traveltherapists

 

Ganghan Box (강한box) cibo dalla Corea

 

Diffondi il verbo!