Tempo di lettura: 5 minuti
Cose che non sai sulla geisha.

Perché molti pensano che le geishe siano prostitute? Cose che non sai sulla geisha

Tantissime persone che si interessano alla cultura giapponese, hanno spesso sentito parlare di geishe: tuttavia, molti confondono l’arte dell’essere geisha con il fatto di essere lavoratrici del sesso.

Ma perché molti pensano che le geishe siano prostitute? In questo articolo parliamo di cose che non sai sulla geisha!

 

Geishe e Oiran

Intanto chiariamo subito che le geishe non sono prostitute.
Questa credenza deriva da una confusione fra la figura della geisha e delle oiran.
Queste ultime, effettivamente, erano lavoratrici del sesso di alto livello.
Anche se nel particolare alcune geishe arrivavano a fare sesso, tecnicamente la loro figura è legata solo all’intrattenimento.
costume da oiran Cose che non sai sulla geisha
donna giapponese in costume da Oiran

1) Cose che non sai sulla geisha: etimologia del termine

La parola geisha (芸 者) presenta lo stesso carattere di geiko (芸 子) e geigi (芸 妓). Il kanji gei (芸) significa intrattenimento.
Tuttavia, si può tradurre anche con una capacità che richiede abilità e creatività.
Invece Sha (者) significa persona o cosa, mentre Ko (子), bambino.
Gi (妓) indica una donna che intrattiene con musica e canti tradizionali giapponesi.
Tutti questi termini, indicano intrattenimento con musica e canti tradizionali a un banchetto.
geisha a teatro

2) Cose che non sai sulla geisha: i diversi appellativi delle fasi in cui ci si forma come geishe

L’Ohayashi (祭 囃 子) è una forma di musica giapponese eseguita durante i matsuri e varia a seconda della regione.

Le maiko (舞 妓) sono geishe in formazione che si stanno esercitando e possono essere distinte dalle geishe vere e proprie dalla loro pettinatura.

Infatti, la pettinatura della geisha è detta shimada mage (島 田 髷); mentre quella delle maiko è detta momoware (桃 割 れ).
Shimada mage periodo Meiji_il mio viaggio in giappone traveltherapists
Pettinatura della geisha shimada mage nel periodo Meiji
Inoltre il kimono delle geishe è detto tsumesode (詰 袖).  Si tratta di kimono senza apertura laterale sotto il braccio.
Invece le Maiko indossano un kimono hikizuri (引 き ず り), ovvero un kimono formale con le maniche lunghe.
pettinatura delle maiko momoware
Pettinatura momoware dell’era Taisho e Meiji delle maiko
Relativamente al trucco, sia geishe che maiko usano oshiroi (白粉), ovvero una cipria bianca.
Questa polvere serve per coprire volto e la parte anteriore e posteriore del collo. 
Purtroppo, in passato conteneva piombo e ha causato gravissimi problemi di salute.
Usano inoltre eyeliner nero, ombretto rosso all’estremità delle palpebre e trucco alle labbra rossissimo.
maiko giapponese Cose che non sai sulla geisha

3) Cose che non sai sulla geisha: geishe uomo 

Le geishe non sono state solo donne. Infatti, a Kyoto e Osaka, durante il periodo Edo, esistevano houkan (幇 間), detti anche Taikomochi.
L’Houkan (幇 間) era la controparte maschile e l’aiutante della geisha, delle geiko e delle maiko.
houkan giappone

4) Cose che non sai sulla geisha: denti neri

L’usanza di tingersi di nero i denti è detta ohaguro (お 歯 黒) e ne abbiamo parlato ampiamente qui.
Questa pratica non era appannaggio solo delle geishe, ma anche dei nobili.
Oggi le maiko si anneriscono i denti quando diventano sakkou (さっこう), ovvero intrattenitrici a tutti gli effetti.
denti neri akani il mio viaggio in giappone traveltherapists
Sakkou con ohaguro

5) Cose che non sai sulla geisha: Okiya (置 屋)

Gli Okiya sono il luogo in cui si trovano le geishe, ma non possono essere scelte di persona.
Per avere una geisha al tuo tavolo devi rivolgerti a un Ryotei (料 亭), ovvero è un ristorante giapponese di alto livello con salette private.
Il Ryotei organizzerà in base al budget e ai gusti del richiedente.
Maiko con kimono hikizuri

6) Cose che non sai sulla geisha: i livelli di compenso

I livelli di compenso delle geishe sono ohanadai (お 花 代), gyokudai (玉 代) o senkoudai (線香 代).
La parola Dai (代) significa prezzo, mentre Ohana è il fiore.
Gyoku è l’espressione per indicare un gioiello, mentre Senkou significa incenso.
I mecenati delle geishe sono detti danna (旦 那), ovvero un uomo ricco che paga tutte le spese.
In passato il danna si sarebbe presa cura delle geishe per tutta la vita, pagando tutte le spese e doveva dimostrare di poter avere abbastanza potere e denaro. Ma sottolineiamo che la loro relazione non era di tipo sessuale.
Speriamo di avervi svelato un po’ di più sul mondo delle geishe!

VOGLIA DI GIAPPONE?

PERCHE’ NON PROVARE LA NOSTRA MISTERY BOX DE “IL MIO VIAGGIO IN GIAPPONE”? DIRETTAMENTE DA TOKYO HARAJUKU A CASA VOSTRA, GRAZIE AL LAVORO SINERGICO CON I NOSTRI COLLABORATORI GIAPPONESI!

Si tratta di una box piena di cibi dolci e salati e articoli direttamente dal Giappone a casa vostra in meno di una settimana con spedizione gratis!

Se volete dare un’occhiata, CLICCATE QUI!

 

miglior box di prodotti giapponesi prodotti dal Giappone mistery box il mio viaggio in giappone traveltherapists

Se quello che avete letto, vi è piaciuto, seguiteci sulla nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio in Giappone”!

Ci trovate anche su Instagram sul nostro canale Traveltherapists!

 

 

Marzia Parmigiani

 

 

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Disuguaglianza di genere in Giappone: il paese è all’ultimo posto fra i membri del G7

 

 

Come funzionano gli appuntamenti in Giappone? 5 differenze con l’Occidente

 

 

Ci sono differenze fra le bacchette cinesi giapponesi e coreane?

 

 

Perché i giapponesi fanno la v con le dita nelle foto? Comportamenti distintivi in Giappone

 

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

Diffondi il verbo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *