Quante isole ha il Giappone?

Tempo di lettura: 8 minuti

Quante isole ha il Giappone?

Quante isole ha il Giappone?

Il Giappone è un arcipelago situato nell’Asia orientale, composto da 14.125 isole. Infatti, la mappatura digitale della Geospatial Information Authority of Japan (GSI) ha recentemente rilevato che nel territorio giapponese ci sono 14.125 isole, più del doppio delle 6.852 considerate ufficialmente a partire dal rapporto del 1987 della Guardia costiera giapponese.

Indipendentemente da numero, queste offrono un ricco arazzo di storia, cultura, bellezze naturali e meraviglie moderne. Le quattro isole principali, Honshu, Hokkaido, Kyushu e Shikoku, sono le più famose e densamente popolate, ma anche le isole più piccole offrono esperienze uniche. Questa guida approfondirà i diversi aspetti delle isole del Giappone, tra cui la loro storia, i periodi migliori per visitarle, come raggiungerle, la cucina locale, i consigli per lo shopping, le aspettative e le attività.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO.

Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️

mappa Giappone il mio viaggio in giappone traveltherapists

Quante isole ha il Giappone? Storia

La storia del Giappone risale a tempi antichi, con prove di insediamenti umani sulle sue isole per migliaia di anni. Il periodo Jomon (dal 14.000 a.C. al 300 a.C.) segna la prima cultura conosciuta in Giappone, seguita dal periodo Yayoi, che introdusse la coltivazione del riso e la lavorazione dei metalli. Nel corso dei secoli, le isole del Giappone hanno visto l’ascesa e la caduta di imperatori, shogunati e samurai.

I periodi Nara e Heian (710-1185) hanno visto il fiorire di arti e cultura.

L’era feudale (1185-1603) è stata caratterizzata dalle lotte di potere di signori della guerra e samurai. Il periodo Edo (1603-1868) ha portato stabilità sotto lo shogunato Tokugawa, seguito dalla Restaurazione Meiji nel 1868, che ha aperto il Giappone al mondo e ha inaugurato la modernizzazione. Oggi, il Giappone fonde perfettamente il suo ricco patrimonio storico con la tecnologia all’avanguardia e la cultura contemporanea, rendendolo una destinazione affascinante per i viaggiatori.

Tokugawa_Ieyasu il mio viaggio in giappone traveltherapists

Tokugawa Ieyasu

Il periodo migliore per visitare le isole del Giappone

Il periodo migliore per visitare il Giappone dipende dalle isole specifiche e dai tuoi interessi:

  1. Primavera (da marzo a maggio): famosa per i fiori di ciliegio (sakura), la primavera è il periodo ideale per visitare Honshu, in particolare città come Tokyo, Kyoto e Osaka. Il clima è mite e i paesaggi sono vivaci con fiori in fiore.
  2. Estate (da giugno ad agosto): Hokkaido, l’isola più a nord del Giappone, offre temperature più fresche e una bellezza naturale staordinaria, tra cui campi di lavanda e parchi nazionali. L’estate è anche la stagione dei festival, con eventi come Gion Matsuri a Kyoto e Nebuta Matsuri ad Aomori.
  3. Autunno (da settembre a novembre): noto per il meraviglioso foliage, l’autunno è perfetto per visitare quasi ogni parte del Giappone. Il clima è piacevole e le foglie colorate creano scenari pittoreschi.
  4. Inverno (da dicembre a febbraio): per gli amanti della neve, Hokkaido e le Alpi giapponesi a Honshu offrono eccellenti opportunità per sciare e fare snowboard. Il Sapporo Snow Festival a Hokkaido è un evento imperdibile.

monte fuji con ciliegi il mio viaggio in giappone traveltherapists

Quante isole ha il Giappone? Come raggiungere le isole del Giappone

Il Giappone è ben collegato via aerea, via mare e via ferrovia, rendendo relativamente facile raggiungere le sue isole:

  1. In aereo: i principali aeroporti internazionali del Giappone includono Narita (Tokyo), Haneda (Tokyo), Kansai (Osaka) e Chubu Centrair (Nagoya). I voli nazionali collegano questi hub a isole più piccole e aree remote.
  2. In mare: i servizi di traghetto collegano le isole principali e alcune più piccole. Ad esempio, i traghetti da Kagoshima a Okinawa e da Hiroshima a Miyajima offrono percorsi panoramici.
  3. In treno: l’ampia ed efficiente rete ferroviaria del Giappone, tra cui i famosi Shinkansen (treni proiettile), collega le principali città di Honshu, Kyushu e Hokkaido. I pass ferroviari come il Japan Rail Pass offrono viaggi illimitati sui treni JR per un periodo di tempo stabilito.

shinkansen-il mio viaggio in giappone traveltherapists blog giappone miglior blog di viaggio

Quante isole ha il Giappone? Cosa mangiare e acquistare

La cucina giapponese è varia e varia a seconda della regione. Ecco alcuni piatti e specialità regionali assolutamente da provare:

  1. Sushi e sashimi: il pesce crudo fresco e di alta qualità servito con riso o come sashimi è un piatto forte culinario, soprattutto nelle zone costiere come Tokyo e Hokkaido.
  2. Ramen: ogni regione ha il suo stile di ramen. Sapporo è nota per il ramen al miso, Fukuoka per il ramen al tonkotsu (brodo di ossa di maiale) e Tokyo per il ramen allo shoyu (salsa di soia).
  3. Tempura: frutti di mare e verdure leggermente impanati e fritti, la tempura è un piatto popolare in tutto il Giappone, con eccellenti varianti in città come Tokyo e Kyoto.
  4. Okonomiyaki: un pancake saporito ripieno di vari ingredienti, l’okonomiyaki è una specialità di Osaka e Hiroshima.
  5. Sake: vino di riso giapponese, da gustare al meglio nelle birrerie locali o negli izakaya (pub giapponesi).
elina sindoni rio asakawa marzia parmigiani izakaya il mio viaggio in giappone traveltherapists amiche giapponesi

In un izakaya

Consigli per lo shopping

  1. Artigianato tradizionale: Kyoto è famosa per i suoi tessuti, ceramiche e servizi da tè. Kanazawa offre squisiti prodotti in foglia d’oro.
  2. Elettronica e gadget: il quartiere Akihabara di Tokyo è un paradiso per gli amanti della tecnologia.
  3. Moda: Shibuya e Harajuku a Tokyo sono rinomati per la moda all’avanguardia e le boutique uniche.
  4. Souvenir: specialità regionali come i biscotti al cioccolato bianco di Hokkaido (Shiroi Koibito) e gli yatsuhashi (dolci alla cannella) di Kyoto sono ottimi regali.

Gelato con foglie d’oro di Kanazawa

Quante isole ha il Giappone? Cosa aspettarsi

Viaggiare in Giappone è generalmente sicuro, pulito ed efficiente. Ecco alcuni punti chiave da tenere a mente:

  1. Cortesia ed etichetta: la cultura giapponese apprezza la cortesia e il rispetto. Imparare qualche frase basilare è molto utile.
  2. Pulizia: il Giappone è noto per la sua pulizia. I luoghi pubblici sono ben tenuti e gettare rifiuti è malvisto.
  3. Trasporti pubblici: il sistema di trasporto pubblico è molto efficiente. Treni e autobus sono puntuali e le stazioni hanno una segnaletica chiara in più lingue.
  4. Contanti e carte: sebbene le carte di credito (noi consigliamo Revolut Giappone) siano accettate in molti posti, è consigliabile portare con sé contanti, soprattutto nelle zone rurali e nei piccoli stabilimenti.
  5. Barriera linguistica: l’inglese non è molto parlato, soprattutto nelle zone rurali. Imparare alcune frasi di base in giapponese o usare un’app di traduzione può essere utile.

Cosa fare sulle isole del Giappone

  1. Honshu:

– Tokyo: visita siti storici come il Palazzo Imperiale e il Tempio Senso-ji. Esplora attrazioni moderne come la Tokyo Tower, l’incrocio di Shibuya e Odaiba. Non perdetevi i vivaci quartieri di Shinjuku e Harajuku.

– Kyoto: scopri antichi templi e santuari come Kinkaku-ji (Padiglione d’oro) e il santuario di Fushimi Inari. Passeggiate nel boschetto di bambù di Arashiyama e nel tradizionale quartiere di Gion.

– Osaka: goditi la vivace atmosfera di Dotonbori, visita il castello di Osaka e scoprite gli Universal Studios Japan.

Marzia agli Universal Studios di Osaka

  1. Hokkaido:

– Sapporo: partecipa al festival della neve di Sapporo, esplora il parco di Odori e visita lo storico santuario di Hokkaido.

– Furano e Biei: ammira i bellissimi campi di lavanda in estate e le dolci colline di fiori colorati.

– Niseko: è rinomata per le sue stazioni sciistiche di livello mondiale e la neve farinosa.

  1. Kyushu:

– Fukuoka: esplora le animate bancarelle di cibo (yatai) lungo il fiume, visita la torre di Fukuoka e rilassati al parco Ohori.

– Nagasaki: scopri la storia al Parco della Pace di Nagasaki e al Museo della Bomba Atomica. Visita il Glover Garden e l’Isola di Dejima.

– Beppu: scopri le sorgenti termali (onsen) e le esclusive attrazioni geotermiche “Hells of Beppu”.

felice giovane donna rilassante nelle sorgenti termali

  1. Shikoku:

– Matsuyama: visita il Castello di Matsuyama e lo storico Dogo Onsen, una delle più antiche sorgenti termali del Giappone.

– Tokushima: partecipa al festival di danza Awa Odori ed esplora i vortici di Naruto.

– Valle di Iya: scopri paesaggi remoti e panoramici, ponti di vite e sorgenti termali.

ritsurin-garden-shikoku giappone paesaggio il mio viaggio in giappone traveltherapists

  1. Okinawa e le isole del sud-ovest:

– Naha: esplora il Castello di Shurijo e la vivace Kokusai Street. Visita l’Acquario Churaumi di Okinawa.

– Ishigaki: goditi splendide spiagge, snorkeling e immersioni in acque cristalline.

– Isola di Miyako: rilassati su spiagge meravigliose come la spiaggia di Yonaha Maehama ed esplora grotte sottomarine.

spiaggia okinawa il mio viaggio in giappone traveltherapists

Spiaggia a Okinawa

Conclusione

Le isole del Giappone offrono una vasta gamma di esperienze, dalle vivaci città di Honshu ai paesaggi sereni di Hokkaido, dalla ricchezza culturale di Kyushu alla bellezza naturale di Shikoku e al paradiso tropicale di Okinawa. Che tu sia interessato alla storia, alla natura, al cibo o all’avventura, il Giappone ha qualcosa da offrire a ogni viaggiatore. Pianifica il tuo viaggio nelle isole del Giappone per immergerti in questa destinazione unica e accattivante.

Se stai cercando un’agenzia viaggi Reggio Emilia, Milano, Parma, Mantova, Roma e nel resto d’Italia, contatta the travel therapist!

firma marzia parmigiani

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Cosa vedere a Kanazawa: guida turistica completa

 

Hana Matsuri in Giappone: una celebrazione di fiori e tradizione

 

Kinkaku-ji a Kyoto: 18 cose che non sai

 

Guida Hanami a Kyoto: itinerario per ammirare i ciliegi

 

10 Cose che non sai su Kyoto

 

Lezioni di sostenibilità dall’antico Giappone: tutto quello che dovremmo imparare

 

Autunno a Kyoto: dove ammirare il foliage in Giappone

 

Yomiya e Motomiya Festival al Santuario di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

Guida Hanami a Kyoto: itinerario per ammirare i ciliegi

 

10 Cose che non sai su Kyoto

 

Guida completa di Nikko a Tochigi

 

Tokyo: come divertirsi a Shibuya spendendo poco

 

Lezioni di sostenibilità dall’antico Giappone: tutto quello che dovremmo imparare

 

Minazuki: il mese di giugno in Giappone fra usi e costumi

 

Perfect Days: i bagni pubblici di Shibuya location nel film di Wenders

 

Differenze tra templi e santuari in Giappone

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

5 Fatti sul Giappone da sapere prima di un viaggio

 

Perché i giapponesi fanno una fila così ordinata?

 

Top luoghi vicini a Tokyo da visitare in un giorno

 

Pocket Wi-Fi Giappone: come funziona? Ecco perché scegliere Sakura Mobile

 

Perché i tatuaggi sono proibiti negli onsen del Giappone?

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

 

pocket wifi Giappone come funziona

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!