Tempo di lettura: 3 minuti

Sogno e magia: Chagall a Bologna

Dopo le importanti mostre sulla pop art, dedicate ad Andy Warhol, Bologna, con il patrocinio del suo Comune, torna ad incantarci con una mostra, dedicata a Marc Chagall al Palazzo Albergati di via Saragozza.

Noi di Traveltherapists lo abbiamo ammirato al Guggenheim di Bilbao. Adoriamo questo artista che con le sue atmosfere sognanti ed oniriche, riesce a trasportarci in un mondo fiabesco e poetico, come nessun altro.

 

Chi è Marc Chagall?

Marc Chagall, (Lëzna, 1887 – Saint Paul de Vence, 1885) è un pittore di origine biolorussa con origine ebraica chassidica, naturalizzato francese.

Il nome in russo, era però Mark Zakharovic Sagalov, ma presto venne contratto in “Sagal”. In seguito la trascrizione fonetica in francese, lo avrebbe fatto diventare Chagall, ma resta il pittore bielorusso più importante del Novecento.

Compleanno - Marc Chagall
Compleanno – M. Chagall, ph M. Parmigiani

Chagall è figlio di un mercante di aringhe ed è primogenito di nove fratelli. Nei primi anni del Novecento, studia a Vitebsk ed all’accademia di Pietroburgo. Sarà in questa sede l’incontro con Léon Bakst.

Bakst sarà insegnante di Chagall, grande pittore e scenografo, dedito allo studio dell’arte francese.

E’ nel 1909 che Chagall incontrerà Bella Rosenfeld, l’amore della vita e la sua musa ispiratrice.

La sua pittura è densa di riferimenti alla Bibbia, dovuti alla sue origini ebraiche. La sua infanzia difficile a tratti, si ritrova nel mondo poetico e fiabesco dei suoi dipinti: un carattere fantasioso innegabilmente radicato nella tradizione culturale russa.

I suoi colori saturi e brillanti, la sua continua ricerca artistica, lo avvicinano, senza mai attraversarlo completamente, alle avanguardie (fauvismo e cubismo). Ne resterà però sempre ai margini.

Chagall e Bella Rosenfeld
Marc Chagall e Bella Rosenfeld, ph M. Parmigiani al Guggenheim di Bilbao

Ispirato da Amedeo Modigliani della scuola di Parigi, successivamente, Chagall rende le sue tele, un’espressioni di colori che sanno espandersi e rendersi indipendenti dai corpi.

Chagall, oltrepassa i contorni delle forme. Questo avvicina alcune delle sue opere alla corrente del Tachisme, da “tache” che significa “macchia”, molto florido negli anni Cinquanta del secolo scorso.

La mostra di Bologna

La mostra di Bologna su Chagall, si articola in cinque sezioni, a sintetizzare le tematiche principali dell’artista.

L’interesse per la natura e gli animali, il sopracitato tema biblico, le tradizioni russe, il rapporto con l’ambiente culturale dell’epoca, ma anche il circo e non ultimo, l’amore.

La mostra cerca di svelare uno Chagall artista, ma anche uomo, rivelandone le varie sfaccettature, ed il tentativo di rileggerne la forma artistica secondo nuovi parametri.

La passeggiata
La Passeggiata – M. Chagall, ph M. Parmigiani al Guggenheim di Bilbao

“Chagall.  Sogno e magia”, è una mostra curata da Dolores Duràn Ucar, composta da 160 opere, alcune delle quali, quasi mai esposte in pubblico in quanto appartenenti a collezioni private.

Display Expert e Arthemisia hanno ideato inoltre una proiezione olografica in HD, per offrire al visitatore un’esperienza raffinata ed unica: la visione di oggetti, ma anche soggetti, fluttuanti in 3D nello spazio espositivo.

La mostra di Palazzo Albergati è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20.

Per info: +39 051 030141

Il costo del biglietto è max 15 euro. Per ulteriori info: https://www.palazzoalbergati.com/ oppure http://www.arthemisia.it/

Noi non vediamo l’ora. E voi?

 

 

Marzia Parmigiani

Potrebbe interessarti anche:

Banksy in mostra a Genova: War, Capitalism & Liberty

La mostra di Frida Kahlo a Roma: “Il caos dentro”

Visitare location cinematografiche: il Cine-turismo

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *