Storia e significato dei fūrin: le campanelle eoliche giapponesi

Tempo di lettura: 7 minuti

Storia e significato dei fūrin.

Storia e significato dei fūrin: le campanelle eoliche giapponesi

Se hai mai passato un’estate in Giappone, avrai sentito passeggiando per le strade delle campagne e delle città, dei piccoli rintocchi acuti, tintinnii a ritmo cadenzato dal vento.

Ecco, forse sono riuscita a farti percepire con la mente, il suono delle tradizionali campanelle eoliche, dette  fūrin (fuurin).

La parola fūrin è composta dalle parole giapponesi Fu (vento) e Rin (campana),ovvero “campana del vento” (風鈴).

furin il mio viaggio in giappone traveltherapists90

Il loro suono è rilassante, piacevole e molte persone amano appendere queste campanelle eoliche alle finestre delle case, dentro o intorno alle abitazioni, soprattutto d’estate.

Ma da dove vengono i fūrin e perché sono così popolari tra i giapponesi?

In questo articolo scopriremo la storia e il significato dei fūrin.

furin il mio viaggio in giappone traveltherapists89 Storia e significato dei fūrin

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, consigliamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

furin il mio viaggio in giappone traveltherapists78

Storia e significato dei fūrin

In passato, i fūrin erano usati come strumento divinatorio al fine di predire la fortuna nell’antica Cina. Ai cinesi piaceva appendere le campanelle eoliche nelle foreste a steli di bambù per interpretare la tipologia di suono prodotto, con l’obiettivo di avere informazioni sul futuro.

Per esempio, i cinesi pensavano che il forte vento fosse presagio di sfortuna o di gravi epidemie.

Come spesso succedeva in quegli anni, ciò che era popolare in Cina, arrivava gradualmente anche in Giappone.

Così i fūrin arrivarono in Giappone durante il periodo Heian (794-1185), soprattutto diffusi fra la classe nobile. Infatti gli aristocratici iniziarono ad appendere campanelle eoliche sotto i portici, come protezione dagli spiriti maligni.

furin il mio viaggio in giappone traveltherapists7

Inizialmente, le campanelle a vento più antiche erano di rame, tuttavia, a partire dal periodo Edo (1603-1868) per opera degli artigiani della prefettura di Nagasaki, i fūrin iniziarono ad essere realizzati in vetro.

furin il mio viaggio in giappone traveltherapists9

La diffusione dei fūrin di vetro

La bellezza di queste campanelle conquistò le persone, così il materiale trasparente si diffuse lentamente a Osaka, Kyoto ed Edo, ovvero l’attuale Tokyo.

Considera che il vetro lavorato a mano era davvero costoso all’epoca, infatti le campanelle arrivavano a costare un equivalente di circa 2-3 milioni di yen moderni!

Il costo così elevato derivava dal fatto che il vetro doveva essere importato da fuori, dato che il Giappone a quel tempo non aveva la tecnologia idonea alla produzione del vetro.

Ad un certo punto – nel periodo Taisho (1912-1926) – i fūrin divennero disponibili come campane a vento in ferro, prodotte tuttavia nel sud del Giappone.

furin il mio viaggio in giappone traveltherapists67 Storia e significato dei fūrin

In tempi più recenti le moderne campanelle eoliche di vetro sono diventate uno dei simboli dell’estate giapponese.

Il fūrin è attualmente costituito da un oggetto tondeggiante, spesso di ghisa o di vetro, da cui pende un piccolo tubo ed con il soffiare del vento, produce lo scampanellio caratteristico.

D’estate, si trovano fūrin appesi alle grondaie ed agli infissi delle abitazioni, ma anche in verande e portici, nonché all’ingresso degli esercizi commerciali – un po’ come accade per i maneki neko – così come nei rami più bassi degli alberi.

Cerchi il miglior VPN? Approfitta del nostro codice sconto Surfshark VPN e risparmia l’82%!

Storia e significato dei fūrin: il legame tra le campane eoliche e l’estate

Quando le campanelle eoliche erano usate per predire il futuro, come abbiamo detto. Infatti, si credeva che un forte vento portasse letteralmente malattie e sfortuna, poiché attraverso il soffiare del vento i batteri tendono a spargersi rapidamente.

furin il mio viaggio in giappone traveltherapists6 Storia e significato dei fūrin

Ma in realtà, man mano che il tempo passava, anche il significato del tintinnio del fūrin assumeva nuovi significati.

Nella torrida estate del paese, anche una leggera brezza può essere una vera e propria benedizione a contrasto del caldo umido. Perciò, sentire il suono del fūrin si associa ad una sensazione rinfrescante.

Insomma, in Giappone, durante la torrida estate, i fūrin sono appesi e tintinnano al vento in tutta la nazione. Il loro suono pervade le campagne, ma anche le metropoli.

furin il mio viaggio in giappone traveltherapists5 Storia e significato dei fūrin

Nell’estate giapponese i suoni caratteristici sono quelli dei fūrin, insieme al coro delle onnipresenti cicale nipponiche.

Ed i fūrin non hanno solo una funzione decorativa, ma hanno due scopi fondamentali.

In altre parole, da una parte, si pensa che rendano il caldo afoso dell’estate meno pesante ed opprimente, grazie alla delicatezza del suono. E dall’altra, si pensa che abbiano la funzione di tenere lontani gli spiriti maligni dai luoghi abitati, sempre grazie al loro suono.

Esistono anche particolari fūrin che hanno un uso meteorologico, ovvero utilizzati nello studio dei venti, specialmente in considerazione della presenza di tifoni ed eventi atmosferici che affliggono il Giappone a causa del clima subtropicale.

furin il mio viaggio in giappone traveltherapists Storia e significato dei fūrin

Storia e significato dei fūrin: dove comprare le campanelle eoliche?

In Giappone, i fūrin sono disponibili in una vasta gamma di qualità e prezzi e generalmente il costo va dai 1.000 ai 5.000 yen.

Si trovano un po’ dappertutto, dai negozi 100 yen a quelli di artigianato tradizionale. E se non puoi andare in Giappone per ora, niente paura!

Pensa che quasi sempre, noi de Il Mio Viaggio In Giappone ne includiamo uno a sorpresa, sia nella nostra mystery box Giappone che nella kawaii mystey pack, perché sappiamo quanto siano apprezzati e incantevoli.

Per chi avrà la fortuna di viaggiare in Giappone, consigliamo un giro a Shinohara Furin Honpo. Si tratta di una fondazione a Tokyo, celebre per la produzione di alcune delle migliori campanelle eoliche tradizionali del Giappone e per assaporarne tutta la magia.

Qui puoi anche acquistare i fūrin di alta qualità prodotti dagli artigiani dello stesso negozio.

Indirizzo: 〒133-0065 4-22-5 Minamishinozaki-cho, Edogawa-ku, Tokyo (aperto dalle 9 alle 18).

furin il mio viaggio in giappone traveltherapists2 Storia e significato dei fūrin

Ora che hai scoperto perché il popolo giapponese è tanto affezionato a questi bellissimi oggetti così rilassanti, sappiamo che ne vorrai di certo uno tutto per te!

Il caldo e l’umidità dell’estate giapponese sono snervanti, ma appendere un grazioso fūrin fuori casa con il suo dolce suono accarezzato dal vento, può essere davvero rinfrescante e aiuta a sentire meno il calore.

Ti lasciamo con alcuni suggerimenti di alloggio e hotel del Giappone!

Storia e significato dei fūrin. Dove dormire a Tokyo? Migliori Hotel 

Hotel Emit Shibuya

Ai Hotel Keikyu Kamata

Hotel Emit Shibuya – Vacation STAY 40894v

Shibuya Tobu Hotel

The Millennials Shibuya

Shibuya Creston Hotel

Hotel Wing International Premium Shibuya

sequence MIYASHITA PARK / SHIBUYA

Hotel Owl Tokyo Shinbashi

bnb+ Kanda Terrace Ogawamachi

 

 Migliori Hotel a Ikebukuro

 Henn na Hotel Tokyo Asakusabashi

ID STAY Ikebukuro 

Sunshine City Prince Hotel Ikebukuro

Hotel Wing International Ikebukuro

Tokyu Stay Ikebukuro

Restay Frontier (Adult Only)

Hotel VARKIN Ikebukuro

Hotel Wing International Select Ikebukuro

APA Hotel Ikebukuro Eki Kitaguchi

HOTEL MYSTAYS Higashi Ikebukuro

Hotel Metropolitan Tokyo Ikebukuro

 

Top hotel Ueno per qualità prezzo

Tabata Oji Hotel

GUEST HOUSE SaKURa

Time Sharing Stay Asakusa

Tabist ヒロマスホテル 上野

unito CHIYODA

 

Migliori hotel a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

Sotetsu Fresa Inn Yokohama Higashiguchi

APA Hotel & Resort Yokohama Bay Tower

Hotel Resol Yokohama Sakuragicho

Hotel Edit Yokohama

Chisun Hotel Yokohama Isezakicho

Hotel New Grand

InterContinental Yokohama Grand IHG Hotel

Richmond Hotel Yokohama-Bashamichi

Oakwood Suites Yokohama

Storia e significato dei fūrin. Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

firma marzia parmigiani

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Perché i giapponesi sono così cortesi?

 

Cose che non sai sui maneki neko del Giappone

 

Tutto ciò che devi sapere sull’imperatore del Giappone

 

Articolo Repubblica Traveltherapists

 

5 Fatti sul Giappone da sapere prima di un viaggio

 

Perché i giapponesi fanno una fila così ordinata?

 

Top luoghi vicini a Tokyo da visitare in un giorno

 

Pocket Wi-Fi Giappone: come funziona? Ecco perché scegliere Sakura Mobile

 

Perché i tatuaggi sono proibiti negli onsen del Giappone?

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!