Sugidama in Giappone: storia e significato

Tempo di lettura: 10 minuti

Sugidama in Giappone.

Sugidama in Giappone: storia e significato

In un viaggio in Giappone, può capitare di vedere appeso all’ingresso di attività commerciali, ristoranti e fabbriche di sake un oggetto davvero particolare e sferico. Siccome in molti ci avete chiesto di cosa si tratta, abbiamo pensato di scriverci un articolo! Di seguito scopriremo Sugidama in Giappone: storia e significato.

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO.

Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️

Cosa è il sugidama?

Il sugidama (杉玉), noto anche come sakabayashi (酒林), è un oggetto tradizionale giapponese fatto di foglie di cedro (Cryptomeria) modellate a forma di palla. Questo simbolo unico, che letteralmente significa “palla di cedro” si trova comunemente appeso alle grondaie delle fabbriche di sake ed è profondamente radicato nella cultura e nella storia giapponese. Di seguito vedremo le origini, il significato culturale e le pratiche moderne che circondano il sugidama, offrendo una comprensione approfondita di questa affascinante tradizione.

Japanese cedar Globosa Nana - Latin name - Cryptomeria japonica Globosa Nana

Cedro giapponese Globosa Nana (Cryptomeria japonica) 

Storia del sugidama: origini antiche

Le origini del sugidama possono essere fatte risalire al santuario di Ōmiwa nella prefettura di Nara, dedicato al dio del sake. Questo santuario, ritenuto il più antico del Giappone, ha svolto un ruolo cruciale nella produzione di vino sacro per i rituali shintoisti fin dai tempi antichi. L’intero monte Miwa, situato dietro il santuario, è considerato il corpo della divinità del santuario di Ōmiwa. Gli alberi di cedro sul monte Miwa erano considerati sacri ed era tradizione appendere fasci di foglie di cedro contenenti il ​​potere del dio Omononushi nelle grondaie delle fabbriche di sake.

fabbrica sake diversi sugidama marrone il mio viaggio in giappone traveltherapists

Sugidama in Giappone: i legami con Manyoshu

Il Manyoshu, la più antica raccolta di poesie tanka giapponesi sopravvissuta, include una poesia di Taniwa no Omeotome (la grande figlia di Taniwa). Nella sua lirica, si chiede perché vede raramente il suo amato, paragonandolo al crimine di toccare il cedro sacro che contiene il pregiato sake venerato dal sacerdote shintoista Miwa. Questo antico riferimento evidenzia il significato culturale del cedro e del sake nella società giapponese primigenia.

sugidama arancio il mio viaggio in giappone traveltherapists

Evoluzione nel tempo

Inizialmente chiamati sakaboki o sakabata, questi fasci si sono evoluti durante il periodo Edo medio in fasci di foglie di cedro a forma di tamburi a mano, noti come sakabayashi. Entro la fine del periodo Edo, si erano trasformati nel sugidama a forma di palla che riconosciamo oggi. La convinzione che le foglie di cedro potessero impedire al sake di marcire portò al loro utilizzo come amuleti protettivi, una pratica che è continuata fino ai tempi moderni.

sugidama marrone con corde protettive il mio viaggio in giappone traveltherapists

Sugidama in Giappone: periodo Edo

Durante il periodo Edo (1603-1868), la pratica di appendere il sugidama si diffuse in tutto il Giappone. Solitamente appesa all’ingresso delle fabbriche di liquore, è spesso collocato sotto il tetto dell’ingresso principale o in un punto ben visibile. Con la diffusione della produzione del sake, aumentò anche l’uso del sugidama come simbolo della produzione stessa del liquore. Questo periodo vide la standardizzazione della forma a palla, che divenne un’icona riconoscibile delle fabbriche di sake. Dapprima verdi, con il passare del tempo, i rami del sugidama iniziano a diventare più scuri. Questo cambiamento di colore funge da indicatore visivo per i clienti a garantire che il sake abbia avuto il tempo di maturare adeguatamente.

sugidama grondaia verde il mio viaggio in giappone traveltherapists

Significato culturale del Sugidama in Giappone: simbolismo e rituali

I sugidama non sono solo insegne per le fabbriche di sake; hanno un profondo significato culturale e spirituale. Difatti è anche considerato un simbolo di buona fortuna e prosperità. Simboleggiano la gratitudine verso gli dei del sake, preghiere per una produzione sicura, prosperità aziendale e il benessere delle generazioni future. Ogni anno, un nuovo sugidama è appeso all’inizio della stagione della pressatura del sake per esprimere gratitudine per la produzione di quell’anno.

sugidama marrone rosso izakaya il mio viaggio in giappone traveltherapists

Rituali shintoisti e sake

Il sake ha sempre avuto un ruolo importante nei rituali shintoisti. È offerto agli dei durante varie cerimonie per purificare e benedire i partecipanti. L’atto di appendere un sugidama è un modo per onorare gli dei e garantire il successo nella produzione di liquore di alta qualità.

sugidama rossiccio il mio viaggio in giappone traveltherapists

Indicatore stagionale

I sugidama appena appesi sono verdi e, con il passare del tempo e l’essiccazione delle foglie, diventano marrone scuro. Questo cambiamento di colore indica quanto è invecchiato il nuovo sake, rendendo il sugidama un indicatore essenziale della stagione di fermentazione. Il colore verde brillante da febbraio a giugno segna la stagione del nuovo liquore, passando a un marrone appassito in autunno, segnalando la maturazione del sake.

sugidama grondaia marrone il mio viaggio in giappone traveltherapists

Sugidama in Giappone nei tempi moderni

Oggi, i sugidama sono ancora esposti in bella vista nelle fabbriche di sake per annunciare l’inizio della nuova pressatura del liquore. Questa pratica rimane un evento culturale significativo, che riflette le tradizioni radicate della produzione di sake giapponese. Molte fabbriche realizzano i propri sugidama o li commissionano a venditori specializzati.

sugidama izakaya tokyo marrone il mio viaggio in giappone traveltherapists

Artigianato

La creazione di un sugidama è un’abilità antica. Gli artigiani selezionano e dispongono attentamente le foglie di cedro per formare una sfera perfetta. Questo processo richiede precisione e una conoscenza dei materiali naturali, assicurando che ogni sugidama non sia solo bello ma anche funzionale.

Curiosità e fatti divertenti

– Il sugidama della fabbrica di sake Senjō a Ina, nella prefettura di Nagano, è un notevole esempio di questa tradizione.

– Il più grande sugidama conosciuto è stato creato dalla Momokawa Sake Brewery nella prefettura di Aomori, con una circonferenza di 2,2 metri e un peso di circa 500 kg. Ci sono voluti cinque lavoratori a settimana per completare questa enorme palla.

– Nonostante la tradizione diffusa, i sugidama sono raramente visti a Hokkaido, poiché l’usanza non ha preso piede nel Giappone settentrionale.

sugidama scuro il mio viaggio in giappone traveltherapists

Sugidama in Giappone: variazioni regionali

Sebbene i sugidama siano comuni nella maggior parte delle parti del Giappone, esistono varianti regionali. In alcune aree, queste palle sono realizzate utilizzando il cedro locale, che può avere diverse consistenze e colori. Queste varianti aggiungono un sapore locale unico alla tradizione.

Visitare le fabbriche di liquore

Se state pianificando di esplorare il mondo del sake giapponese, visitare i birrifici durante la stagione della pressatura (da febbraio a marzo) è un must. È in questo periodo che puoi ammirare il sugidama verde appena appeso, che segnala la disponibilità di nuovo liquore. Le fabbriche come Yucho Shuzo a Gose, nella prefettura di Nara, offrono un’esperienza autentica in cui è possibile conoscere la storia e i processi di produzione della bevanda.

Molte fabbriche offrono tour in cui i visitatori possono vedere l’intero processo di produzione del sake, dalla lucidatura del riso alla fermentazione e all’imbottigliamento. Questi tour spesso includono degustazioni, consentendoti di assaggiare il pregiato liquore in diverse fasi del suo sviluppo. Alcune distillerie e centri culturali offrono workshop in cui i partecipanti possono realizzare il proprio sugidama. Questi workshop si tengono spesso in concomitanza con degustazioni, offrendo un’esperienza di un giorno intero della cultura giapponese.

Diversi festival in tutto il Giappone celebrano l’inizio della stagione di produzione del sake, con eventi in cui è possibile vedere il sugidama appeso. Questi matsuri spesso includono degustazioni, musica tradizionale e spettacoli culturali, offrendo un’esperienza culturale completa.

sugidama verde il mio viaggio in giappone traveltherapists

Abbinamenti di sake e sugidama

Comprendere la stagionalità del sugidama può anche guidare gli abbinamenti di sake. Ad esempio, il sugidama verde in primavera potrebbe indicare un sake fresco e floreale che si abbina bene a piatti leggeri e stagionali. Man mano che il sugidama imbrunisce, il sake stagionato potrebbe abbinarsi meglio a cibi autunnali più ricchi.

– Primavera (Sugidama verde): sake fresco con piatti come sashimi, insalate leggere e verdure fresche.

– Estate (Sugidama verde chiaro): sake leggermente invecchiato da gustare con pesce alla griglia, tempura e verdure estive.

– Autunno (Sugidama marrone): sake stagionato da bere con piatti sostanziosi come carni alla griglia, funghi e stufati.

sushi il mio viaggio in giappone traveltherapists sashimi tonno

Sashimi

Gli aspetti simbolici e pratici del sugidama: oltre la decorazione

Sebbene i sugidama siano visivamente sorprendenti, il loro significato va ben oltre la decorazione. Sono simboli di dedizione, artigianalità e del profondo legame tra esseri umani e natura nella cultura giapponese. Ecco perché possono essere presenti in posti sorprendenti e non solo nelle fabbriche di sake.

La creazione di un sugidama implica pratiche sostenibili. Gli artigiani spesso utilizzano cedro di provenienza locale, assicurando che i materiali siano sia autentici che rispettosi dell’ambiente. Questo legame con le risorse locali rafforza l’importanza culturale del sugidama.

In più, il cedro ha proprietà antimicotiche e antibatteriche naturali, che storicamente hanno contribuito a preservare questa bevanda alcolica. Sebbene le moderne tecniche di produzione siano progredite, l’uso del cedro nel sugidama continua a simboleggiare questa funzione protettiva.

nada sake district il mio viaggio in giappone traveltherapists

Fabbriche di sake

Preservazione della tradizione

Man mano che il Giappone si modernizza, preservare le pratiche tradizionali come la creazione e l’esposizione del sugidama diventa sempre più importante. I produttori di sake e le organizzazioni culturali si stanno impegnando per mantenere viva questa tradizione.

I programmi educativi nelle scuole e nelle comunità aiutano a tramandare la conoscenza e le competenze necessarie per creare il sugidama. Questi programmi assicurano che le generazioni future apprezzino e continuino questa pratica culturale.

Benché il sugidama tradizionale rimanga popolare, stanno emergendo anche interpretazioni moderne. Alcuni designer  e nuove tendenze stanno assorbendo nuovi materiali e stili, creando una fusione di vecchio e nuovo.

I design innovativi includono sugidama realizzati con materiali alternativi come il bambù o persino materiali riciclati. Queste versioni moderne mantengono l’essenza simbolica pur attraendo un pubblico più ampio.

sake il mio viaggio in giapponetraveltherapists

Influenza globale

Man mano che il sake guadagna popolarità in tutto il mondo, anche il simbolo del sugidama si sta diffondendo. Nei paesi con un crescente apprezzamento per questa bevanda, come gli Stati Uniti e l’Europa, ristoranti e bar stanno iniziando a esporre sugidama. Questa pratica aiuta a educare e ad attrarre nuovi pubblici al patrimonio culturale del sake giapponese.

Antica fabbrica di sake.

Antica fabbrica di sake

Conclusione

Il sugidama è più di un semplice oggetto decorativo; è un simbolo del ricco patrimonio culturale del Giappone e del profondo legame tra natura, spiritualità e artigianato. Non solo gli appassionati di sake, ma anche gli esploratori culturali saranno felici di comprendere la storia e il significato del sugidama. Dalle sue origini sacre presso il Santuario di Ōmiwa al suo ruolo nella moderna produzione di sake, il sugidama continua a essere un emblema senza tempo delle durature pratiche culturali del Giappone. Visitando fabbriche, partecipando ai festival e persino creando il proprio sugidama, è possibile immergersi in questa affascinante tradizione e acquisire una comprensione più profonda del panorama culturale del Giappone.

Se stai cercando un’agenzia viaggi Reggio Emilia, Milano, Parma, Mantova, Roma e nel resto d’Italia, contatta the travel therapist!

firma marzia parmigiani

Dove dormire a Tokyo? Migliori Hotel 

BELLUSTAR TOKYO, A Pan Pacific Hotel

HOTEL GROOVE SHINJUKU, A PARKROYAL Hotel

Hotel Emit Shibuya

Ai Hotel Keikyu Kamata

Hotel Emit Shibuya – Vacation STAY 40894v

Shibuya Tobu Hotel

The Millennials Shibuya

Shibuya Creston Hotel

Hotel Wing International Premium Shibuya

sequence MIYASHITA PARK / SHIBUYA

Hotel Owl Tokyo Shinbashi

bnb+ Kanda Terrace Ogawamachi

 

 Migliori Hotel a Ikebukuro

 Henn na Hotel Tokyo Asakusabashi

ID STAY Ikebukuro 

Sunshine City Prince Hotel Ikebukuro

Hotel Wing International Ikebukuro

Tokyu Stay Ikebukuro

Restay Frontier (Adult Only)

Hotel VARKIN Ikebukuro

Hotel Wing International Select Ikebukuro

APA Hotel Ikebukuro Eki Kitaguchi

HOTEL MYSTAYS Higashi Ikebukuro

Hotel Metropolitan Tokyo Ikebukuro

 

Top hotel Ueno per qualità prezzo

Tabata Oji Hotel

GUEST HOUSE SaKURa

Time Sharing Stay Asakusa

Tabist ヒロマスホテル 上野

unito CHIYODA

Migliori hotel a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

Sotetsu Fresa Inn Yokohama Higashiguchi

APA Hotel & Resort Yokohama Bay Tower

Hotel Resol Yokohama Sakuragicho

Hotel Edit Yokohama

Chisun Hotel Yokohama Isezakicho

Hotel New Grand

InterContinental Yokohama Grand IHG Hotel

Richmond Hotel Yokohama-Bashamichi

Oakwood Suites Yokohama

 

Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Hotel Excellence Enmachi Ekimae

Rest inn Kyoto

M’s Hotel Sanjo Omiya

Kyonoyado Kiyomizu Gojo Kuretakeso

Hotel Alfa Kyoto

Kamoya Ryokan

Stay SAKURA Kyoto TSUBAKI

Hanakiya

HOTEL THE POINT Kiyomizu Gojo

Sotetsu Fresa Inn Kyoto-Kiyomizu Gojo

Rinn Kiyomizu Gojo

Hotel IL Verde Kyoto

hotel MONday KYOTO MARUTAMACHI

Kyoto Crystal Hotel Ⅲ

The OneFive Kyoto Shijo

Hotel M’s Plus Shijo Omiya

Hotel M’s Est Nanajo

KYOSTAY Iroha Toji Main

Yukari Kyoto

FUUTEI Japanese-style lodge

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Rinn Horikawa Gojo

COCORO HOTEL

Kyomachirikyu Higashihonganji

Hilton Garden Inn Kyoto Shijo Karasuma

Hyatt Regency Kyoto

PARK HYATT KYOTO

Hyatt Place Kyoto

Villa Front Kyoto Seimei

Enzo Kyoto Gojo

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

THE THOUSAND KYOTO

 

Top Ryokan a Kyoto

京都駅前ひふみ旅館HifumiRyokan Kyoto station)

Ryokan Ryokufuso

Kyoto Machiya Ryokan Cinq

Gion Ryokan Q-beh

Kyomachiya Ryokan Sakura Urushitei

 

Migliori Ryokan a Tokyo

Japanese traditional house.Ryokan in asakusa with 2bedrooms

Ryokan ASAKUSA-chaka-

Onsen Ryokan Yuen Bettei Tokyo Daita

Sakura Ryokan Asakusa Iriya

PROSTYLE RYOKAN TOKYO ASAKUSA

 

Top Ryokan a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

FOTO: Credit by Depositphotos.com

 

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Minazuki: il mese di giugno in Giappone fra usi e costumi

 

Il mondo fluttuante del Giappone: alla scoperta di Ukiyo-e

 

Estate in Giappone: 6 top luoghi per foto magnifiche

 

Guida di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

 

Yomiya e Motomiya Festival al Santuario di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

 

Giugno in Giappone: cose da sapere se viaggi nel paese del Sol Levante

 

 

Qual è il periodo migliore per visitare Osaka? Meteo e clima mese per mese

 

10 Cose che non sai su Kyoto

 

Guida completa di Nikko a Tochigi

 

Tokyo: come divertirsi a Shibuya spendendo poco

 

Lezioni di sostenibilità dall’antico Giappone: tutto quello che dovremmo imparare

 

Minazuki: il mese di giugno in Giappone fra usi e costumi

 

Perfect Days: i bagni pubblici di Shibuya location nel film di Wenders

 

Differenze tra templi e santuari in Giappone

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

5 Fatti sul Giappone da sapere prima di un viaggio

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

 

pocket wifi Giappone come funziona

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!