Tempo di lettura: 5 minuti

Tecnica del Pomodoro per la produttività

Oggi voglio raccontarvi qualcosa su una tecnica che vorrei seguire e mettere a punto su me stessa al meglio.

La tecnica del pomodoro per la produttività lavorativa ma non solo, anche personale.

Essere produttivi in un mondo fluido come il nostro, è il primo modo per mettersi alla prova.

Mettersi in gioco e vincere non è per tutti, ma anche chi non ha particolari skills attraverso la tecnica del pomodoro, può ottenere grandi risultati.

Scopriamo insieme di cosa si tratta.

La tecnica del Pomodoro per la produttività

Certo, non sono mai stata miliardaria con i trucchetti per la produttività e chissà se mai arriverò a un super stipendio.
Però, cerco di vivere con semplicità e di pianificare al meglio la mia produttività lavorativa.
Solitamente uso un blocchetto per gli appunti e faccio una lista di cose che devo portare a termine per i clienti.
Questo metodo con me funziona alla grande perché ogni volta che faccio qualcosa, metto una piccola spunta.
Ma, dopo aver sentito così tante chiacchiere sulla tecnica Pomodoro, ho pensato che avrei dovuto almeno fare la diligente e provare.
Ho ascoltato tante persone sui forum e sui gruppi dei nomadi digitali parlare di questa tecnica che davvero non ne posso più.
Quindi, ho pensato che testarlo non poteva far male e, se tutto fosse andato bene, forse avrei anche identificato una nuova tattica per affrontare il mio elenco infinito di cose da fare.
Ok, l’ho testato su di me ma si può migliorare.
In effetti, ho usato questo metodo di gestione del tempo per un’intera settimana per condividere i miei risultati.
E, come farebbe qualsiasi brava copywriter, ho cercato di usare il metodo scientifico per condividere i miei risultati.

Cos’è la tecnica Pomodoro?

Il metodo del pomodoro

La tecnica Pomodoro è un sistema di gestione del tempo che incoraggia le persone a lavorare con il tempo che hanno a disposizione, piuttosto che essere contro il tempo.
Usando questo metodo, dividi la giornata lavorativa in blocchi di 25 minuti, separati da pause di cinque minuti.
Questi intervalli sono indicati come “pomodoro”. Dopo circa quattro pomodori, fai una pausa più lunga di circa 15-20 minuti.

Quale è l’idea di base della Tecnica del Pomodoro?

L’idea alla base della tecnica è che il timer infonde un senso di urgenza.
Invece di sentirti come se avessi un tempo infinito durante la giornata lavorativa ed alla fine sperperare quelle preziose ore di lavoro con distrazioni, sai che hai solo 25 minuti per fare il maggior numero possibile di progressi su un compito.
Inoltre, le interruzioni forzate aiutano a riflettere su ciò che si sta facendo.
È impossibile passare ore davanti al computer senza nemmeno accorgersene, dato che il ticchettio ti ricorda di alzarti e prendere un attimo di respiro.
Prendi un attimo di respiro, usalo per te. Il tempo è tuo!
Il concetto di tenere traccia così dettagliata della mia giornata lavorativa mi è sembrato un po’ “complicato”.
Quindi, ho scaricato il Pomodoro Timer (Pomodoro Focus Timer app) sul mio telefono. Ha reso le cose molto più semplici e lo consiglio vivamente se hai intenzione di provarlo tu stessa/o.

Ipotesi (fa più figo quando dico che mi baso su scientificità)

Se devo essere perfettamente onesta, mi aspettavo che non mi piacesse affatto!
Sono il tipo di persona che tende a sedersi davanti al suo computer dal divano e a lavorare ore infinite per terminare un compito.
Dato che ero così abituata a lavorare in quei lunghi archi di tempo (durante i quali pensavo di essere produttiva), l’idea di dividere la mia giornata lavorativa, mi sembrava non troppo utile.
Mi sembrava di perdere tempo in pausa.

In che modo lavorare di meno, può effettivamente aiutarti a ottenere di più?

Sembra davvero difficile da credere, ma in realtà il tempo che hai dedicato a te stessa/o durante le ore lavorative è veramente importante.

La tua produttività aumenterà nel tempo e già i primi miglioramenti arriveranno dopo pochi giorni.

Essere nomade digitale ha sempre i suoi pregi del resto, lavorare da casa, dal tuo divano o dalla tua comoda scrivania e intanto prendere un caffè o inviare un messaggio a un’amica, è un privilegio.

Sempre più aziende cercano di offrire ai lavoratori contratti smart, questo gli permette di vivere una vita con una qualità migliore, poter passare più tempo con le persone che amano.

Avere un blog di viaggi, mantenere la qualità alta dei contenuti è un lavoro faticoso e giornaliero, con questo metodo del pomodoro vi accorgerete come fanno le vostre traveltherapists!

 

Parliamo di Risultati

I miei personali risultati secondo la tecnica del pomodoro

Andiamo subito al nocciolo della questione: la mia ipotesi era sbagliata.
In realtà ho davvero apprezzato questo metodo, ed è probabilmente qualcosa che continuerò a implementare quando vorrò migliorare la mia produttività.
Inizialmente, lavorare con tempi così piccoli sembrava innaturale.
Ci sono state parecchie volte, specialmente all’inizio, che sono stata tentata di ignorare il timer e continuare a lavorare.
Ma mi sono costretta ad attenermi al preziosissimo timer.
Dopo un po’ di tempo, la tecnica ha iniziato a insinuarsi in me e nel mio modo di lavorare.
Ero concentrata e super produttiva durante il mio tempo di lavoro, poiché non vedevo l’ora di completare il più possibile in quell’intervallo di 25 minuti.
Non mi sono ritrovata a scorrere senza pensare a Facebook o ad essere risucchiato da quegli fastidiosi articoli clickbait.
E, come nota multi-tasker, ho notato che ero totalmente coinvolta nell’unico progetto in questione.
Insomma non sto qui a dirti che è il metodo giusto per te, però posso dirti che funziona!
Poiché sono stata costretta ad alzarmi e concedermi un po’ di riposo, ho scoperto che alla fine di ogni giornata mi sentivo davvero meglio.
Non solo mi sentivo come se avessi lavorato in una giornata le ore giuste di lavoro, ma mi sentivo anche meno stressata, con gli occhi che facevano meno male.

Cerca di capire: in realtà alzarti un paio di volte durante il giorno aiuta davvero.

Tuttavia, non sarei una copywriter onesta se non avessi delineato almeno uno svantaggio.
Se hai delle riunioni con i clienti, qualsiasi lavoro tu stia svolgendo, questo può influire come svantaggio e dovrai usare più tempo senza pausa.
Nel complesso però, sono stata sorpresa di scoprire che in realtà mi piace molto la tecnica Pomodoro e penso che sia stato all’altezza delle sue promesse di rendermi più concentrata e produttiva.

Qualche gadget che potrà aiutarti a essere più produttiva/o se usi la Tecnica del Pomodoro

 

Ho scelto di consigliarti un’agenda, simile a quella che uso io per essere sempre produttiva e ricordarti ogni impegno.
Il prezzo può variare da agenda ad agenda, ma posso dirti che con questa mi sono trovata benissimo e costa anche poco.
Inoltre ha la copertina rigida e mi indica perfettamente le giornate del mese.

Lo ammetto, bevo molti caffè. 3 al giorno sono tanti? Non lo so, però è la quantità che di solito bevo.

 

Mi sono trovata a mio agio con ogni macchinetta del caffè e anche con quelle tradizionali.

Ma per un lavoro smart da casa, ti consiglio per me la migliore che ho anche regalato a Marzia un paio di anni fa per una ricorrenza.

Tra una pausa e l’altro tempo di lavoro ti servirà un ottimo caffè! Punta sempre al meglio.

Ottimi per non farti affaticare gli occhi. I prezzi variano, ti metto un esempio. Quando guarderai lo schermo del Pc, ti affaticherai meno.

 

Spero di esserti stata utile spiegandoti la tecnica del pomodoro per la produttività.

 

 

Elina Sindoni

 

 

Altro, in questo blog di viaggio:

Migliorare la produttività: come smettere di procrastinare?

 

Come diventare nomadi digitali

 

Come superare la paura del fallimento

 

Phubbing e Coronavirus: quello smartphone che separa dagli altri

Diffondi il verbo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *