Tokyo 2020: il Giappone valuta di riaprire al turismo da aprile 2021

Tempo di lettura: 3 minuti

Tokyo 2020: il Giappone valuta di riaprire al turismo da aprile 2021

Si sta aprendo una piccola speranza per tutti i viaggiatori interessati a visitare il magnifico paese del Sol Levante nel 2021.
Intatti, il Giappone sta – per la prima volta dall’inizio della pandemia – valutando la possibilità di revocare il divieto di ingresso ai turisti stranieri.
traveltherapists shibuya crossing tokyo
Traveltherapists a Tokyo, Marzo 2020

Quando riaprirà il Giappone al turismo?

Il Giappone pensa ad una possibile riapertura per il 2021.
Questo soprattutto in vista dei giochi olimpici di Tokyo 2020, posticipati all’estate 2021.
 
Attualmente, il Giappone non consente l’ingresso a 159 paesi. Una misura in risposta alla diffusione globale del Coronavirus, sebbene consenta di entrare principalmente a chi viaggia per lavoro.
Secondo fonti ufficiali, il governo sta valutando modi per permettere ai turisti stranieri di entrare nel paese probabilmente da aprile 2021.
Il governo si riserva di elaborare strategie entro gennaio 2021, monitorando la situazione del Covid-19.
Questo sia entro i propri confini, sia in quella dei paesi stranieri interessati all’ingresso in Giappone. 
L’obiettivo è quello di favorire l’ingresso dei turisti stranieri a partire dall’aprile del 2021, ma a determinate condizioni.
odaiba cerchi olimpici tokyo 2020
I cerchi Olimpici nell’isola artificiale di Odaiba, Tokyo – Ph. M. Parmigiani

Per entrare in Giappone nel 2021 prevista certificazione sanitaria, assicurazione e app di tracciamento obbligatorie

Il governo sta cercando di istituire un centro esclusivo di consulenza sanitaria per i turisti stranieri.
Questo, per evitare il sovraccarico dei centri nazionali di salute pubblica che già si occupano dei casi di Coronavirus nazionali.
Allo stesso modo, il Giappone dovrebbe istituire un centro di consultazione esclusivo per i turisti stranieri che sospettano di aver contratto il Coronavirus.
Il governo giapponese inoltre, chiederà ai turisti di fornire informazioni sulle loro condizioni di salute tramite un’app, già dalla prossima primavera.
Marzia a Tokyo

Cosa occorrerà per entrare in Giappone nel 2021?

Se il Giappone consentirà l’ingresso ai turisti in generale, ogni persona sarà monitorata con vari strumenti durante tutta la permanenza.
Il governo considererà l’intero processo di ingresso, soggiorno e partenza dal Giappone di ogni visitatore straniero, discutendo contromisure specifiche in ogni fase.
Il governo chiederà ai turisti stranieri in ingresso in Giappone di:
  1. Scaricare un’app di controllo sanitario;
  2. Obbligare i turisti stranieri ad acquisire la certificazione di negatività al Coronavirus prima della partenza;
  3. Acquistare un’assicurazione medica privata per provvedere alle cure sanitarie in caso di contagio Covid-19 e altri eventuali problemi di salute.
Se si risulta negativi al Coronavirus anche dopo il tampone effettuato all’ingresso in Giappone, è probabile che il governo esenti da eventuali quarantene obbligatorie in hotel o altre strutture.
marzia traveltherapists a shibuya
Marzia a Shibuya, Tokyo – Marzo 2020
Tuttavia, ogni visitatore dovrà costantemente informare delle condizioni di salute tramite l’app almeno per 14 giorni dopo l’ingresso. 
Mantenendo queste misure anche dopo la fine dei Giochi di Tokyo, il governo spera di aiutare la ripresa della domanda turistica dall’estero.
Ma ci sono molte sfide da affrontare prima di revocare il divieto di ingresso ai turisti stranieri e dubbi, come ad esempio, se porre un limite di numero o meno ai turisti in ingresso. 
Altri problemi riguardano poi le differenze fra le regole d’ingresso dei turisti (diverse da paese a paese) e l’incognita di porre o meno limiti relativi alle aree del Giappone che sarà consentito visitare.
Marzia Parmigiani
Altro in questo blog di viaggio:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *