Top brand abbigliamento coreani che tutti dovrebbero conoscere

Tempo di lettura: 13 minuti

Top brand abbigliamento coreani.

Top brand abbigliamento coreani che tutti dovrebbero conoscere

La Corea del Sud sta rapidamente emergendo come uno dei principali centri mondiali della moda. Il cuore dell’evoluzione della moda è Seoul, la capitale, dove la Seoul Fashion Week sta guadagnando terreno in modo significativo.

Inoltre, il trasferimento della fiera d’arte Frieze a Seul ha attratto prestigiosi marchi di moda come Bottega Veneta e Chanel, evidenziando la crescente influenza della città nel mondo della moda.

In questo articolo scopriremo top brand abbigliamento coreani che tutti dovrebbero conoscere, ma prima di tutto, qualche cenno sulla storia della moda coreana.

14 cose da non fare in un viaggio in Corea del Sud

Breve storia della moda coreana dall’antichità ai tempi moderni

La Corea del Sud ha subito una rapida modernizzazione nel XX secolo, passando da una società prevalentemente agricola a una potenza industriale ed economica. Questa trasformazione si riflette anche nell’evoluzione della moda e dello stile coreano.

Per gran parte della sua storia, la Corea ha sviluppato uno stile distintivo basato sull’abbigliamento tradizionale come il hanbok. Indossato da uomini e donne, hanbok consiste di una lunga gonna o pantaloni e una giacca che si stringe in vita. I colori vivaci, le stampe audaci e i nastri ornamentali hanno contraddistinto questo capo iconico per secoli.

Con l’apertura del paese all’influenza occidentale nel XIX secolo, l’abbigliamento coreano ha iniziato a cambiare. Durante il dominio giapponese, dal 1910 al 1945, sono state vietate le acconciature e gli abiti tradizionali coreani. Di conseguenza, abiti occidentali come abiti, cappotti e completi sono diventati popolari tra le elite urbane.

Dopo la liberazione e la guerra di Corea, il Paese era in rovina. La povertà diffusa ha portato all’adozione di uno stile minimalista e funzionale. Il governo ha promosso questa austerità attraverso le campagne “Vestiti semplicemente” e “Vivi in modo frugale”.

Con la rapida crescita economica degli anni ’60 e ’70, la moda coreana ha iniziato a fiorire nuovamente. I department store di lusso hanno presentato le ultime mode importate dall’estero. Lo stile coreano si è occidentalizzato con l’adozione di minigonne, pantaloni a zampa, moda hippie e disco.

Negli anni ’80, la Corea del Sud stava emergendo come potenza economica. Con una classe media in crescita, i marchi locali hanno iniziato a soddisfare la domanda interna di moda. Pionieri come Andre Kim hanno portato la moda coreana sulla scena internazionale. Lo stile coreano in questo periodo era caratterizzato da colori audaci, spalline imbottite e abbondanza di accessori.

Gli anni ’90 hanno visto l’ascesa della cultura giovanile coreana. Con l’influenza della musica pop coreana e dei drama televisivi, si è sviluppata un’estetica cute e casual. Grandi maglioni, minigonne a pieghe, calzini alti e accessori carini hanno definito la moda delle teenager coreane.

Oggi la Corea del Sud è emersa come centro globale della moda con marchi di fama mondiale come Samsung Fashion, Lie Sang Bong, Juun J. e Danha. Lo stile coreano fonde influenza asiatica ed occidentale in un look moderno ed elegante. Designer coreani sono apprezzati per materiali innovativi, tagli strutturati e dettagli unici.

Con l’ascesa della cultura pop coreana, l’interesse globale per la moda coreana sta crescendo. Idoli K-pop e star dei drama fungono da ambasciatori globali dello stile coreano. La Seoul Fashion Week attira designer internazionali. La Corea del Sud continua a definire le tendenze della moda asiatica reinterpretando la propria ricca storia attraverso una lente moderna.

hanbok traveltherapists

Hanbok

La moda coreana ai vertici del mondo

Le statistiche confermano questa tendenza, con i sudcoreani in cima alle classifiche come coloro che spendono di più in articoli di lusso nel 2022. L’industria della moda del paese è su una traiettoria ascendente, con proiezioni che stimano che il suo valore di mercato raggiungerà i 22,92 miliardi di dollari entro il 2028.

Per darti uno sguardo all’influente panorama della moda coreana del 2024, abbiamo curato un elenco di marchi coreani di spicco. Si va dagli innovatori nell’abbigliamento tecnico agli innovativi designer di streetwear. Ecco uno sguardo a 29 nomi degni di nota:

marzia elina traveltherapists seoul corea del sud

Traveltherapists a Seoul

1) Top brand abbigliamento coreani: KUSIKOHC

Gi-seok Cho, il visionario dietro KUSIKOHC, non è solo un innovatore della moda ma anche un rinomato fotografo noto per i suoi ritratti surrealisti. Sin dal suo debutto con la collezione completa nel 2022, KUSIKOHC ha abbracciato il mantra “diritto a fallire”, ottenendo tuttavia un notevole successo. Il marchio era in lizza per il Premio LVMH 2023 e ha attirato l’attenzione di celebrità come A$AP Rocky, Park Chanyeol e James Harden, che sono stati tutti visti indossare i suoi modelli.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da KUSIKOHC (@kusikohc)

2) Post Archive Faction

Il crescente interesse per l’abbigliamento outdoor all’interno dei circoli della moda non è passato inosservato e PAF ha soddisfatto efficacemente questa richiesta con i suoi design unici e funzionali caratterizzati da forme astratte e metodi sperimentali. Questo approccio innovativo le è valso un posto nella corsa per il premio LVMH 2021 e ha suscitato un notevole entusiasmo attorno ai suoi prodotti, in particolare ai piumini.

3) Top brand abbigliamento coreani: Thug Club

Uno dei principali marchi di streetwear coreani, Thug Club, è diventato sempre più popolare, guadagnandosi il riconoscimento tra i migliori marchi indipendenti del 2023.

Con collezioni che mescolano estetica grunge, surrealismo e un tocco di fantasia,  Thug Club ha creato un’identità unica che ha attirato l’attenzione di celebrità come A$AP Rocky, SZA e Playboi Carti. Recentemente, il marchio ha ampliato i suoi sforzi di collaborazione, lanciando una collezione molto ricercata con FILA che includeva un paio di stivali progettati per imitare i piedi dei mostri, che sono andati esauriti immediatamente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Thug Club (@thug_club)

4) Juntae Kim

Lanciato nel 2022, Juntae Kim è uno dei nomi più freschi in questo elenco, supportato dalla vasta esperienza del designer. Kim ha conseguito una laurea in abbigliamento femminile presso la Gyeongsam University di Seoul prima di proseguire gli studi a Londra, dove ha completato sia un BA che un MA presso il London College of Fashion e la Central Saint Martins.

Nominati per il Premio LVMH, i modelli di Kim sfumano i confini tra abbigliamento maschile e femminile, riflettendo l’etica del marchio secondo cui la bellezza trascende le norme binarie, concentrandosi sulla libertà piuttosto che sulle restrizioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da JUNTAE KIM (@juuntaekim)

5) Top brand abbigliamento coreani: thisisneverthat

Fondato da Jongkyu Choi, Nadan Cho e Inwook Park nel 2010, questo non è mai considerato un pioniere nella scena dello streetwear. Il marchio stava facendo scalpore con le sue collezioni ricche di grafica molto prima che il mondo della moda di lusso rivolgesse gli occhi ai marchi di skateboard. Conosciuto per le sue collezioni stagionali prodotte internamente e per le campagne disinvolte e disinvolte, thisisneverthat ha guadagnato fama anche per le sue collaborazioni nel campo delle sneaker, in particolare con New Balance, offrendo versioni straordinarie dei modelli iconici di NB.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da thisisneverthat® (@thisisneverthat)

6) WOOYOUNGMI

WOOYOUNGMI richiede una breve introduzione: sebbene i capi del marchio siano etichettati “WOOYOUNGMI Paris”, in realtà ha sede a Seoul, essendo stato fondato a Parigi dal designer coreano Woo Youngmi.

Woo Youngmi è celebre per il suo lavoro pionieristico nel settore della moda della Corea del Sud, fondando Solid Homme nel 1998 e presentando a Parigi dal 2003. Le sue collezioni di abbigliamento maschile sono note per i loro tessuti lussuosi, la sartoria precisa e le silhouette architettoniche, conquistando celebrità in Corea e in tutto il mondo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WOOYOUNGMI (@wooyoungmi)

7) Top brand abbigliamento coreani: OJOS

La missione di OJOS evidenzia il suo obiettivo di creare un regalo unico attraverso l’ispirazione tratta dall’effimero. Il marchio di abbigliamento femminile fonde elementi utilitaristici della moda tecnica con un approccio d’avanguardia, offrendo una visione distinta dell’abbigliamento contemporaneo. OJOS si dedica alla creazione di capi comodi, durevoli e sperimentali, riempiendo una nicchia unica nell’abbigliamento femminile utilitario d’avanguardia.

8) Andersson Bell

Andersson Bell presenta l’etica del design scandinavo attraverso una lente coreana, offrendo una moda minimalista ma accessibile che incorpora elementi dello stile dinamico e colorato della Corea. Il marchio è rinomato per i suoi capi di abbigliamento utilitaristici, vivaci, contemporanei e occasionalmente tecnici.

Andersson Bell è nota anche oltre la sua collezione principale per la sua popolare collaborazione con ASICS, con lacci ispirati all’escursionismo.

9) Top brand abbigliamento coreani: UNAAFFECTED

UNAAFFECTED mantiene la sua filosofia di “maggiore semplicità con un po’ di divertimento”, un principio evidente in tutte le sue collezioni. Dai capispalla tecnici alla morbida maglieria, l’etichetta con sede a Seoul trova un equilibrio armonioso tra minimalismo ed elementi giocosi. La sua reputazione è ulteriormente consolidata da collaborazioni di successo, tra cui degne di nota le partnership con ASICS e G-SHOCK, che producono calzature e orologi futuristici.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da UNAFFECTED® (@unaffected.co.kr)

10) FFFPOSTALSERVICE

FFFPOSTALSERVICE, con la sua linea di abbigliamento tecnico outdoor, sembra trarre ispirazione dalla fantascienza. L’etica futuristica del marchio è catturata in modelli che presentano giacche con maschere facciali integrate, pantaloni adattabili con un esclusivo sistema di zip per tre diverse vestibilità e numerose caratteristiche incentrate sull’utilità. Nell’ambito della moda tecnica, FFFPOSTALSERVICE si distingue come pioniere della sperimentazione d’avanguardia.

11) Top brand abbigliamento coreani: Egnarts

L’abbigliamento da lavoro si è evoluto oltre la sua funzione iniziale di equipaggiamento dei lavoratori manuali ed è ora diventato un elemento fondamentale della moda. Numerosi marchi presentano abbigliamento da lavoro in stili diversi e Egnarts è in prima linea nella realizzazione di alcuni dei pezzi più innovativi e alla moda disponibili. La sua gamma comprende capi classici di abbigliamento da lavoro come cappotti, pantaloni a doppio ginocchio e tute, tutti reinventati e migliorati con caratteristiche come tasche nascoste o design applicati a mano.

12) ADER Error

Un collettivo altamente inventivo, che vanta competenze in molteplici campi come design, belle arti, grafica e architettura, ADER error si distingue come uno dei marchi più entusiasmanti emergenti dalla Corea del Sud.

Dalla sua fondazione nel 2014, questo studio di moda si è dedicato alla reinterpretazione creativa di capi di abbigliamento trascurati e quotidiani in modi freschi e adatti all’uso quotidiano. La loro collezione comprende maglieria oversize reversibile dal taglio unico e giacche varsity trasformate in cappotti, trasformando oggetti ordinari in dichiarazioni di moda distintive. ADER Error eccelle nell’individuare ciò che passa inosservato nell’abbigliamento quotidiano e rielaborarlo con un tocco culturalmente penetrante.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da A D E R (@ader_error)

13) Top brand abbigliamento coreani: AMOMENTO

AMOMENTO non è solo una delle principali destinazioni per lo shopping multimarca a Seul, che vanta tre sedi in città, ma è anche tra i marchi più vivaci che provengono da lì. Lanciato nel 2016, il marchio ha rapidamente ottenuto riconoscimenti per le sue forme architettoniche, le linee minimaliste e il design senza tempo, caratterizzati da materiali di alta qualità provenienti da tutta l’Asia orientale. Inoltre, ogni articolo disponibile su AMOMENTO è realizzato localmente a Seoul, rendendo il marchio un punto di riferimento per trovare il paio di pantaloni ideali, un cappotto di buon taglio o un maglione sontuosamente morbido mentre esplori le selezioni di AMOMENTO.

14) CAYL

Rappresentando “Climb As You Love”, CAYL è specializzato nella creazione di attrezzatura da arrampicata avanzata che sta benissimo sia in montagna che fuori. Fondato da Euijae Lee nel 2011, questo marchio di abbigliamento unisce abbigliamento sportivo e abbigliamento tecnico progettati per funzionare in varie condizioni in tutte le stagioni. Dalle giacche leggere e impermeabili ai pantaloni tecnici avanzati e agli zaini da trekking robusti e pronti a tutto, CAYL è il marchio definitivo per gli appassionati dell’estetica gorpcore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CAYL (@cayl_official)

15) Top brand abbigliamento coreani: System

Navigando nel delicato equilibrio tra estetica minimalista e massimalista, le creazioni di SYSTEM colpiscono con familiarità, ma sono arricchite da dettagli intricati che le distinguono dall’abbigliamento ordinario. Fondata nel 1990, SYSTEM è diventata famosa nella scena della moda coreana, celebrata per la sua eccezionale maestria, la sartoria moderna e una prospettiva della moda neutrale rispetto al genere.

16) Solid Homme

Come notato in precedenza, Woo Youngmi ha fondato un altro marchio prima di WOOYOUNGMI, e quel marchio è Solid Homme.

Lanciato nel 1988, Solid Homme è un pioniere della moda coreana, definendosi uno dei primi marchi coreani a ottenere un riconoscimento internazionale. Rimane fedele alla sua missione originale di fornire abbigliamento da uomo contemporaneo e meticolosamente realizzato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SOLID HOMME (@solidhomme)

17) Top brand abbigliamento coreani: Recto

Il marchio Recto del designer coreano Ji Yeon Jung è sinonimo di abbigliamento impeccabilmente raffinato. Il marchio approfondisce il design neutrale rispetto al genere, mettendo in mostra la sartoria esperta e gli elementi essenziali casual di alta qualità.

La collezione comprende camicie su misura, bomber di lana, pantaloni a gamba larga, denim casual, cardigan lavorati a coste, una vasta gamma di articoli in pelle, comodi indumenti da casa e calzature stagionali alla moda, garantendo un seguito fedele per la sua qualità e stile costanti.

18) Numbering

Sotto la guida di Noori Kim, il brand coreano Numbering si dedica agli accessori, con un focus particolare sui gioielli.

Ogni gioiello è realizzato a mano e presenta un’incisione numerata distintiva, che riflette l’omonimo del marchio. L’ampia collezione di Numbering spazia da accattivanti pezzi impreziositi da cristalli a oggetti di uso quotidiano più discreti, tutti realizzati con una meticolosa attenzione ai dettagli. Questo impegno per la qualità ha fatto guadagnare a Numbering un posto prestigioso nei portafogli di rinomati rivenditori globali come END. e SSENSE.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da NUMBERING (@numbering_official)

19) Top brand abbigliamento coreani: Frizmworks

Frizmworks trae ispirazione dall’abbigliamento da lavoro storico e dall’abbigliamento militare, infondendo a questi stili un tocco contemporaneo e proporzioni esagerate. Questo approccio è diventato una formula molto amata e adottata da numerose etichette nel corso degli anni, e continua ad affascinare gli appassionati di moda.

20) 99%IS

Lanciato dal Bajowoo di Seoul nel 2012 durante la sua permanenza in Giappone, 99%IS ha fatto il suo debutto alla Tokyo Fashion Week nel 2013. Conosciuto per il suo grintoso abbigliamento urbano, il marchio ha adornato celebrità come Lady Gaga, Justin Bieber e G-Dragon durante gli spettacoli e nella vita di tutti i giorni. Oltre a vestire un elenco di celebrità di alto livello, 99%IS ha attirato l’attenzione attraverso partnership con etichette importanti tra cui COMME des GARÇONS, adidas Originals e Mackintosh.

21) Top brand abbigliamento coreani: Hyein Seo

Dopo essersi diplomata alla rinomata Accademia Reale di Anversa, terreno fertile per alcuni dei talenti della moda più importanti del mondo, Hyein Seo ha fondato il suo marchio omonimo. Sin dalla sua nascita nel 2014, il marchio ha rapidamente fatto scalpore, presentandosi a New York e Londra, attirando l’attenzione di icone come Rihanna, Kendrick Lamar e Aleali May. Continua a eccellere con un mix di design funzionale, dettagli artigianali e raffinata estetica resistente all’usura.

22) Gentle Monster

Nell’affollato mercato degli occhiali, Gentle Monster si è distinto con design innovativi, narrazione coinvolgente nel suo marketing e utilizzo di materiali superiori come leghe metalliche pregiate e acetato di alta qualità. Al di là della sua linea di prodotti, gli ambienti di vendita al dettaglio di Gentle Monster sono esperienze coinvolgenti, simili a camminare sul set di un film di fantascienza di Ridley Scott, rendendo il processo di acquisto inaspettatamente coinvolgente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GENTLE MONSTER (@gentlemonster)

23) Top brand abbigliamento coreani Beslow

Principalmente curatore di selezioni multimarca prima di lanciare la propria linea, Beslow enfatizza il tempo libero e il comfort nel suo approccio, invitando i clienti ad apprezzare l’abbigliamento – e la vita – con un ritmo più rilassato. L’attrattiva del marchio risiede nell’uso di tessuti di qualità superiore e tecniche artigianali, garantendo che ogni capo sia piacevole da indossare quanto da guardare.

24) Document

Ispirato dall’esplorazione filosofica di Gilles Deleuze su “ripetizione e differenza”, Jongsoo Lee applica questo concetto a tutte le sue collezioni. Mantenendo una combinazione di colori e materiali coerenti e modificando dettagli minori, i design di Lee mantengono una narrativa e un’identità del marchio coese.

25) Top brand abbigliamento coreani: Eastlogue

Con influenze dall’abbigliamento vintage e militare, in particolare quello americano degli anni ’30, Eastlogue sottolinea l’importanza della qualità nella creazione di un marchio degno di nota. Stimato da rivenditori e collaboratori, inclusa una recente collezione con Brooks Brothers, Eastlogue celebra il classico stile americano con un tocco contemporaneo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da EASTLOGUE (@eastlogue)

26) Heritagefloss

Operando secondo la filosofia secondo cui un filo interdentale di qualità superiore crea un tessuto di qualità superiore, che a sua volta realizza i capi più pregiati, Heritagefloss trae ispirazione dall’abbigliamento sportivo vintage. Iniziando con capi in cotone per poi espandersi fino a capispalla e accessori trapuntati, il marchio crea stili rilassati che riecheggiano gli anni ’90. Inoltre, è il negozio di abbigliamento di riferimento per gli Hyukoh, una delle band indie più amate della Corea del Sud, che gioca un ruolo significativo nel plasmare la scena della moda di strada della nazione.

27) Top brand abbigliamento coreani: IISE Seoul

Il concetto “la distanza ci avvicina alle nostre radici” descrive in modo appropriato il viaggio di Terrence e Kevin Kim, i fratelli coreano-americani dietro l’IISE. Spinti da un profondo apprezzamento per la loro eredità, hanno lanciato un marchio che trae ispirazione dalla ricca storia della Corea. Le collezioni dell’IISE sono un omaggio moderno all’architettura e all’abbigliamento tradizionali del paese, caratterizzati da design monocromatici e funzionali che collegano il passato con il presente.

28) MSCHF

Distinto dal gruppo artistico americano che porta il suo nome, il coreano MSCHF ha fatto scalpore fin dalla sua nascita nel 2010 con il suo eclettico mix di moda. L’etichetta unisce influenze Y2K, elementi di abbigliamento da lavoro e design pratico, catturando l’essenza della cultura contemporanea. I fondatori Jiyoon Jung e Jieun Seo, figure fondamentali della moda underground coreana, infondono a MSCHF una freddezza autentica e innovativa.

29) Top brand abbigliamento coreani: Vivastudio

Vivastudio reinventa i classici motivi americani come il rock’n’roll e il basket, creando un’estetica nostalgica, ma fresca. Le offerte del marchio, dal suo sito web ai suoi dispositivi indossabili, includono pezzi iconici come giacche da motociclista, capispalla sofisticati e felpe con cappuccio di ispirazione vintage a tema musicale, che soddisfano il desiderio del passato pur rimanendo elegantemente attuali.

In questo articolo abbiamo visto top brand abbigliamento coreani che tutti dovrebbero conoscere. L’influenza della Corea del Sud sulla scena della moda globale continua a crescere. Come dimostrano i marchi presentati in questo articolo, i designer coreani stanno plasmando il futuro dell’abbigliamento con la loro maestria artigianale, prospettiva futuristica e comprensione della cultura giovanile. Che tu sia alla ricerca di streetwear all’avanguardia, abbigliamento tecnico di alta qualità o semplicemente un guardaroba aggiornato, i marchi coreani meritano sicuramente la tua attenzione. Con l’ascesa dell’onda coreana che influenza la musica, il cinema, la bellezza e ora anche la moda, questi brand sono nomi da tenere d’occhio ora e in futuro.

firma marzia parmigiani

Dove dormire a Seul? Top hotel di Seoul

City Park Hotel

Seoul Forest Stay

OYO Hostel Dongdaemun1

Itaewon Inn

Coups Hotel

Hotel Thomas Myeongdong

Well Plus Guest House

MyeongDong New Stay Inn

Hi Guesthouse Insadong

Hangeul Guesthouse

Life style F Hotel

Fully Mini Hotel

OYO Rooftop Hostel

Daljee Guesthouse

Toyoko Inn Seoul Yeongdeungpo

Oh My Guesthouse

Hotel Venue-G Seoul

24 Guesthouse Seoul Station

Hotel Cocomo

IBC Hotel Dongdaemun

Mayfield Hotel Seoul

Novotel Ambassador Seoul Dongdaemun Hotels & Residences

Mondrian Seoul Itaewon

Novotel Ambassador Seoul Yongsan

InterContinental Seoul COEX, an IHG Hotel

Park Hyatt Seoul

Lotte Hotel World

Grand Hyatt Seoul

Marriott Executive Apartment Seoul

JW Marriott Dongdaemun Square Seoul

firma marzia parmigiani

 

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Moda giapponese: tutto quello che devi sapere dai kimono allo streetwear

 

Chuseok: il suggestivo Festival autunnale coreano

 

Quale significato ha la bandiera della Corea del Sud?

 

14 cose da non fare in un viaggio in Corea del Sud

 

Cose da evitare quando mangi in Corea del Sud

 

10 specialità della cucina sudcoreana da provare a Seoul

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

La Casa di Carta Corea: il remake de La Casa de Papel esce su Netflix

 

Perché i cartoni giapponesi non hanno gli occhi a mandorla?

 

20 top brand di abbigliamento del Giappone

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!