Viaggiare in ostello

Tempo di lettura: 5 minuti

Viaggiare in ostello

Avete tanta voglia di andare in giro per il mondo, ma i soldi non sono abbastanza? Altrove, abbiamo parlato di come viaggiare ovunque, senza pagare per l’alloggio.

Se invece, volete visitare ogni luogo, da soli o in compagnia, a buon mercato, il mondo degli ostelli fa per voi!

 

Perché alloggiare in ostello?

Gli ostelli sono il modo migliore per viaggiare in modo economico in tutto il mondo. Con lo stesso budget, infatti, potrete idealmente stare via più giorni. Ecco alcuni consigli se non siete mai stati in un ostello, oppure, se non ci andate perché avete un’idea sbagliata di come sia viaggiare in ostello.

 

Se dico “ostello”, a cosa pensate?

Cosa vi viene in mente quando pensi agli ostelli? Camerate di ventenni su letti a castello? Gente dall’igiene scarsa che cammina a piedi nudi sulla moquette?

Non parliamo poi della serie di film horror/splatter risalenti a più di dieci anni fa!
E se vi dicessimo che negli ultimi anni abbiamo alloggiato in posti incredibili, molti dei quali erano solo ostelli? Gli ostelli non sono come credete, almeno non tutti. Spesso gli ostelli sono luoghi del tutto nuovi e/o ristrutturati, creati apposta per facilitare l’incontro con altre persone e socializzare. In ostello abbiamo incontrato persone straordinarie scambiato idee con gente stimolante, proveniente da ogni parte del mondo. Il tutto pagando molto meno di un hotel. Ovviamente ogni ostello è diverso: possiamo offrirvi qualche osservazione generale.

 

Cosa aspettarvi da un ostello?

In termini più generali, un ostello è proprio come un hotel: spesso la differenza principale sta nella condivisione del bagno.

I servizi igienici

In realtà, tanti paesi, come la Spagna ed il Portogallo, offrono questo tipo di soluzione anche nella formula hotel. Se state andando in questi paesi e non potete fare a meno del bagno privato, controllate attentamente l’alloggio che state prenotando. A volte, non è così immediato da capire. A noi, in hotel, è capitato di avere la vasca in camera, ma il lavandino ed il water negli spazi comuni. Tornando agli ostelli, le tariffe delle camere più basse, sono quelle delle camerate.

 

Le camere in stile dormitorio

Spesso ci si ritrova in camere condivise con 6, 8, 10, ma anche più persone ancora (nelle zone davvero turistiche). Inoltre, la maggior parte degli ostelli ha una cucina ed un salone. Il dormitorio più diffuso, o camera condivisa, ha 4 letti, di solito sotto forma di due letti a castello.

La maggior parte degli ostelli avrà molte più stanze stile dormitorio, camerate con più letti, rispetto alle camere con meno letti, a prezzi comunque davvero vantaggiosi.
Ovviamente, maggiore è il numero di persone in una stanza, minori sono le tariffe, ma sono solo pochi euro a notte. A meno che il vostro budget non sia molto limitato, una stanza più piccola sarà generalmente più silenziosa e quindi ve la consigliamo caldamente.

Alcuni ostelli dispongono di camere en-suite: avrete un bagno annesso alla stanza, come in un hotel, condiviso Solamente con le persone che soggiornano in quella stanza, o al massimo con altre due. Crediamo non sia una buona soluzione. L’ho sperimentato a Dublino e spesso significa che tutti i compagni di stanza, saranno in fila per quell’unico bagno, spesso negli stessi orari.

 

Fate la vostra scelta

La maggior parte degli ostelli ha anche stanze private, che sono le loro stanze più costose, ma di solito sono più economiche di un hotel. Queste soluzioni possono essere buoni per coppie, famiglie o anche solo per persone che amano gli ostelli, ma che cercano un sonno tranquillo. Oltre al letto, alle lenzuola ed al cuscino, avrete quasi sempre un armadietto per contenere borse o oggetti di valore, a disposizione.

Le regole generali

Proprio come un hotel, quasi ogni ostello chiude le porte di notte. Vi saranno comunque fornite le chiavi, le carte o i codici necessari per accedere all’entrata, agli spazi comuni e alla camera. Molto, ma molto raramente, esiste un limite di età in ostello, sebbene l’età media sia più giovane della clientela degli hotel. I viaggiatori di età inferiore ai 18 anni di solito, non possono stare nelle stanze dormitorio. Quasi tutti gli ostelli disporranno di dormitori per sole donne. Il Wi-Fi è quasi sempre gratuito e la stessa cosa non possiamo dirla degli hotel.

 

 

Come trovare e prenotare un buon ostello

Esattamente come per gli hotel, gli ostelli dispongono di siti web con recensioni, dove è possibile effettuare prenotazioni per aiutarvi a trovare l’alloggio migliore.

Potete provare a consultare Hostelworld per trovare l’ostello che cercate, oppure  Hostelz.

Infatti, questi sono due dei più grandi siti. Qui troverete recensioni recenti, elenchi di servizi e, soprattutto, immagini.
Le immagini raccontano una storia, direttamente e indirettamente. Certo, vedrete come appare l’ostello, nel suo “abito migliore”, ma vi daranno anche un’idea di che tipo di ostello sia.

In che senso? Ci sono tante foto di persone intente a bere o a divertirsi? E’ un ostello dove si socializza e dove si fa facilmente amicizia. Ci sono molte foto di persone che leggono o sono impegnate in giochi da tavolo? Probabilmente è un luogo più raccolto e rilassato. Ovvio che non troverete tutto in una serie di foto, ma vi aiuteranno a scegliere.

Rispettate la condivisione

Importante. Poiché probabilmente condividerete lo spazio con sconosciuti, custodite con cura i vostri effetti personali e rispettate gli altri. Ad esempio, non guardate video senza auricolari, non mangiate patatine all’una di notte nel letto! Non mettete i vestiti in sacchetti di plastica nel bagaglio: avete presente il baccano che si può fare, frugando fra i sacchetti di plastica della vostra valigia, alle 5 del mattino? Noi sì.

 

Cercate di fare conoscenza

Una cosa fondamentale da fare è salutare e presentarvi agli altri. La maggior parte delle persone negli ostelli viaggia da sola. Rompere la tensione con un sorriso e una stretta di mano, aiuterà a creare un buon clima per tutti. Dopotutto, sarete compagni di alloggio solo per poche notti. Chissà, potreste persino fare nuove amicizie!
Gli ostelli non sono perfetti e, come gli hotel, variano notevolmente da regione a regione. C’è un adattamento, ovviamente, necessario per dormire accanto agli estranei, ma il vostro premio, sarà la possibilità di viaggiare più a lungo e in modo più economico.

Buon ostello a tutti!

 

 

 

 

Marzia Parmigiani

 

 

 

Altro, in questo blog di viaggio:

Migliori destinazioni per viaggiare da soli 2020

Come viaggiare senza conoscere lingue straniere

Come fare amicizia viaggiando soli

Viaggiare da soli aumenta l’autostima

Diffondi il verbo!