Nagoshi no Harae Giappone: la cerimonia di purificazione estiva

Tempo di lettura: 9 minuti

Nagoshi no Harae Giappone.

Nagoshi no Harae Giappone: la cerimonia di purificazione estiva

Nel caldo soffocante dell’estate giapponese, i devoti si dirigono verso i santuari sacri per partecipare all’antico rituale di purificazione noto come Nagoshi no Harae (夏越之祓). Al centro di questa cerimonia c’è il chi no wa (茅の輪; ちのわ, letteralmente “anello d’erba”).

Cosa è il chinowa?

Si tratta effettivamente di un grande anello intrecciato con l’erba, attraverso il quale i partecipanti passano per purificarsi da impurità, sfortune e malattie. Questa pratica, radicata nella tradizione shintoista, simboleggia il rinnovamento e la purificazione spirituale.

Quindi il chinowa è una struttura circolare avente nucleo di bambù, attorno alla quale sono collocati fili di erba argentata chigaya (miscanthus).

Il libro di William George Aston, Shinto: The Way of the Gods del 1905 descrive come in tempi remoti, fosse comune camminare attraverso il chinowa tenendo in mano foglie di canapa ed erba argentata recitando questa poesia:

“Il sesto mese
L’estate che passa
La purificazione
Chiunque lo faccia
Si dice che prolunghi la sua vita
A mille anni”.

In questo articolo scopriremo Nagoshi no Harae Giappone: la cerimonia di purificazione estiva.

Chinowa al Tsurugaoka Hachimangu di Kamakura

Prima di continuare, per essere sempre informati sugli aggiornamenti in merito a curiosità sul Giappone, cultura giapponese, migliori hotel di Tokyo dove dormire a Tokyo e consigli sull’organizzazione dei viaggi in Giappone, suggeriamo di visitare e seguire la nostra pagina Facebook dedicata “Il Mio Viaggio In Giappone”.

A proposito se stai organizzando il tuo viaggio in Giappone (o in qualsiasi altro paese del mondo) e desideri avere un codice sconto assicurazione di viaggio, ti consigliamo Heymondo che ti regala il 10% di riduzione sul prezzo, solo per essere lettore di Traveltherapists!

Inizia il tuo viaggio nella lingua e nella cultura giapponese oggi stesso con il CODICE SCONTO DEDICATO.

Scopri la magia del Giappone dal comfort di casa tua con il miglior corso di giapponese totalmente online sul sito https://www.giapponeseonline.com/

⚠️IL NOSTRO CODICE: ILMIOVIAGGIO-TUONOME⚠️

elina sindoni attraverso chinowa Nagoshi no Harae a kamakura il mio viaggio in giappone traveltherapists

Elina al Tsurugaoka Hachimangu di Kamakura

Cosa è Nagoshi no Harae Giappone?

“In Giappone, i santuari ospitano tradizionalmente l’Ooharai-sai “Grande Festa della Purificazione” (大祓祭) due volte l’anno, alla fine di giugno e a dicembre (purificazione di Capodanno, toshikoshi ooharae, 年越大祓). Il termine “sai” indica una cerimonia di purificazione volta a purificare sia il corpo che la mente, dissipando ogni negatività persistente della prima metà dell’anno e introducendo un’atmosfera rinfrescata per la seconda metà. I rituali del giorno includono preghiere guidate dai sacerdoti, benedizioni e cerimonie di purificazione, tutte progettate per scacciare spiriti maligni e sfortuna, invitando fortuna e prosperità. In questa occasione, molte persone visitano i santuari per partecipare ai festeggiamenti e offrire preghiere per la pace e la buona sorte.

Tipicamente celebrato il 30 giugno di ogni anno, questo evento, noto come Nagoshi-no-Harae (夏越大祓), prevede l’usanza di passare attraverso un grande cerchio di erba (chinowa) facendo un percorso a forma di “8”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Maxine West マキシン (@maxinewest)

Nagoshi no Harae è celebrato in tutto il Giappone l’ultimo giorno di giugno. Questo rituale ha un duplice scopo: decontamina i partecipanti dalle impurità e dalle cattive azioni accumulate nella prima metà dell’anno e li prepara spiritualmente per i mesi a venire. In questo periodo, un chinowa è eretto sul sentiero che conduce al santuario, spesso posizionato sotto il torii (cancello shintoista) o di fronte all’haiden (padiglione cerimoniale). Questi anelli sono costruiti in modo intricato con canne intrecciate di miscanto, a volte intrecciate con strisce di carta sacra.

Il chinowa varia nella forma nelle diverse regioni. Ad esempio, al santuario di Ogami nella prefettura di Nara, il chinowa è una struttura a triplo strato, che incorpora anelli aggiuntivi realizzati in cedro e pino. Nel venerato Izumo Taisha, il grande santuario di Izumo, il chinowa ha una forma unica a U, che consente al sacerdote di tenerlo con entrambe le mani, che poi passa sopra la testa di un devoto.

Nagoshi no Harae Giappone marzia parmigiani attraversa kamakura il mio viaggio in giappone traveltherapists

Nonostante queste variazioni, il chinowa simboleggia universalmente purificazione e protezione.

Durante la cerimonia di Nagoshi no Harae, i sacerdoti eseguono un rituale meticoloso mentre attraversano il chinowa. Si inchinano, attraversano l’anello, lo girano a sinistra, lo attraversano di nuovo, girano a destra e infine lo attraversano un’ultima volta. Si ritiene che questo movimento rituale migliori il processo di decontaminazione. Dopo i sacerdoti, i fedeli sono invitati a compiere le stesse azioni, partecipando così alla propria purificazione.

In alcuni santuari, i sacerdoti portano una scatola contenente hitogata, piccole figure di carta che rappresentano le persone. Si ritiene che questi hitogata assorbano le impurità e siano poi fatti galleggiare lungo un fiume alla fine del Nagoshi no Harae, a simboleggiare la depurazione dei peccati e delle sfortune. Questo atto non solo purifica l’individuo, ma lo ricollega anche al mondo naturale, riflettendo la profonda riverenza dello Shintoismo per la natura.

Nagoshi no Harae Giappone marzia parmigiani kamakura il mio viaggio in giappone traveltherapists

Nagoshi no Harae Giappone: origini storiche

Le origini del Nagoshi no Harae affondano le radici in un’antica leggenda che coinvolge Susanoo no Mikoto, una divinità della mitologia Shinto. Secondo la leggenda, Susanoo, travestito da mendicante, ricevette rifugio da Somin Shorai, un uomo povero ma di buon cuore. In segno di gratitudine per la sua ospitalità, Susanoo diede a Somin un anello intrecciato con l’erba, che avrebbe protetto lui e i suoi discendenti da epidemie e disastri. Questa leggenda sottolinea i temi dell’ospitalità, della gratitudine e della protezione divina che sono centrali nel rituale Nagoshi no Harae.

The_God_Susanoo_no_Mikoto_Defeats_the_Evil_Spirits_-_進雄尊悪神退治

Susanoo-no-Mikoto by Unknown author – Museum of Fine Arts, Boston, Public Domain

Periodo Nara

La pratica del Nagoshi no Harae iniziò durante il periodo Nara (710-794) e fu celebrata sia alla corte imperiale che nei santuari shintoisti negli ultimi giorni del sesto e del dodicesimo mese del calendario lunare. Nel tempo, la cerimonia di dicembre svanì nell’oscurità, mentre la cerimonia di giugno crebbe di importanza e divenne la principale Nagoshi no Harae. Durante il periodo Muromachi (1336-1573), la guerra civile Ônin (1467-1477) portò alla cessazione temporanea del rituale. Tuttavia, rimase una pratica amata dalla popolazione generale.

Nel 1871, l’imperatore Meiji ripristinò ufficialmente la cerimonia Nagoshi no Harae presso la corte imperiale, tenutasi nei giardini del Palazzo Imperiale. Questo ripristino faceva parte di uno sforzo più ampio per far rivivere le pratiche tradizionali shintoiste e rafforzare l’identità nazionale. Nel giugno 2014, l’Agenzia della Casa Imperiale annunciò che la cerimonia, tradizionalmente riservata ai maschi adulti della famiglia imperiale, sarebbe stata estesa ai membri di sesso femminile a causa del numero limitato di eredi maschi. Questa inclusione segnò un passo significativo verso l’uguaglianza di genere nei rituali tradizionali.

Nagoshi no Harae Giappone: celebrazioni a Kyoto

Mentre Nagoshi no Harae è celebrato in tutto il Giappone, Kyoto ospita alcune delle cerimonie più rinomate ed elaborate. Il significato storico e culturale della città aggiunge un fascino unico a questi rituali.

Diversi importanti santuari di Kyoto sono particolarmente famosi per le loro celebrazioni Nagoshi no Harae

  1. Kitano Tenmangu: le celebrazioni a Kitano Tenmangu si svolgono dal 25 al 30 giugno, con il più grande chinowa della città, alto più di 5 metri. La grande cerimonia inizia alle 16:00 del 30 giugno, attirando grandi folle di fedeli e turisti.
  2. Santuario di Kifune: noto per la sua splendida cornice fluviale, la cerimonia del santuario di Kifune si svolge anche dal 25 al 30 giugno, con l’evento principale che inizia alle 15:00 del 30 giugno. Il santuario offre hitogata ai partecipanti, che sono poi fatti galleggiare lungo il fiume come parte del processo di purificazione.
  3. Santuario Nonomiya: questo santuario, situato nel pittoresco distretto di Arashiyama, allestisce un chinowa contro il suo raro cancello torii nero. La cerimonia al Nonomiya Shrine inizia alle 15:00 del 30 giugno, offrendo un’esperienza di purificazione serena e intima.
  4. Kamigamo Shrine: uno dei più antichi santuari di Kyoto, il Kamigamo Shrine conduce il suo rituale chinowa a partire dalle 10:00 del 30 giugno. Oltre alle attività chinowa, il santuario distribuisce hitogata, che sono fatti galleggiare lungo il fiume alle 20:00, creando uno spettacolo visivamente sbalorditivo e spiritualmente edificante.

Partecipare a una cerimonia Nagoshi no Harae a Kyoto è anche un’opportunità per concedersi le tradizioni culinarie locali. Una di queste prelibatezze è il minazuki, un tipo di torta al vapore guarnita con fagioli azuki, che si ritiene tenga lontani gli spiriti maligni. Il nome è lo stesso dell’antico nome del mese di giugno in Giappone. Questi dolci triangolari sono una delizia stagionale a Kyoto e una parte integrante dei rituali di purificazione, aggiungendo una nota dolce all’esperienza spirituale.

Minazuki dolce il mio viaggio in giappone traveltherapists

Minazuki

Nagoshi no Harae Giappone: conclusioni

Nagoshi no Harae è un importante rituale di purificazione shintoista condotto intorno al 30 giugno in numerosi santuari in tutto il Giappone. Questa cerimonia consente agli individui di purificarsi dalle cattive azioni e dalle impurità accumulate nella prima metà dell’anno e di pregare per una seconda metà sana e prospera. Le profonde radici storiche del rituale, il significato culturale e il ricco arazzo di leggende associate lo rendono un aspetto affascinante della vita spirituale giapponese.

Kyoto, con il suo ricco patrimonio e i suoi grandi santuari, offre alcune delle cerimonie Nagoshi no Harae più elaborate e accattivanti. Che si tratti dell’imponente chinowa a Kitano Tenmangu, dei sereni rituali lungo il fiume al santuario di Kifune, dell’intima cornice del santuario di Nonomiya o delle antiche tradizioni al santuario di Kamigamo, ognuno offre uno scorcio unico di questa pratica duratura. Partecipare a questi rituali non solo offre una purificazione spirituale, ma anche un profondo legame con l’eredità culturale e storica del Giappone.

Il Nagoshi no Harae è più di un semplice rituale; è una profonda espressione di gratitudine, purificazione e speranza. Incarna l’essenza dello Shintoismo, con la sua enfasi sull’armonia con la natura, il rispetto per la tradizione e la ricerca perpetua della purezza spirituale. Come tale, rimane una tradizione amata e vitale nella cultura giapponese, celebrata con riverenza e gioia in tutta la nazione.

Se stai cercando un’agenzia viaggi Reggio Emilia, Milano, Parma, Mantova, Roma e nel resto d’Italia, contatta the travel therapist!

firma marzia parmigiani

Dove dormire a Tokyo? Migliori Hotel 

BELLUSTAR TOKYO, A Pan Pacific Hotel

HOTEL GROOVE SHINJUKU, A PARKROYAL Hotel

Hotel Emit Shibuya

Ai Hotel Keikyu Kamata

Hotel Emit Shibuya – Vacation STAY 40894v

Shibuya Tobu Hotel

The Millennials Shibuya

Shibuya Creston Hotel

Hotel Wing International Premium Shibuya

sequence MIYASHITA PARK / SHIBUYA

Hotel Owl Tokyo Shinbashi

bnb+ Kanda Terrace Ogawamachi

 

 Migliori Hotel a Ikebukuro

 Henn na Hotel Tokyo Asakusabashi

ID STAY Ikebukuro 

Sunshine City Prince Hotel Ikebukuro

Hotel Wing International Ikebukuro

Tokyu Stay Ikebukuro

Restay Frontier (Adult Only)

Hotel VARKIN Ikebukuro

Hotel Wing International Select Ikebukuro

APA Hotel Ikebukuro Eki Kitaguchi

HOTEL MYSTAYS Higashi Ikebukuro

Hotel Metropolitan Tokyo Ikebukuro

 

Top hotel Ueno per qualità prezzo

Tabata Oji Hotel

GUEST HOUSE SaKURa

Time Sharing Stay Asakusa

Tabist ヒロマスホテル 上野

unito CHIYODA

Migliori hotel a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

Sotetsu Fresa Inn Yokohama Higashiguchi

APA Hotel & Resort Yokohama Bay Tower

Hotel Resol Yokohama Sakuragicho

Hotel Edit Yokohama

Chisun Hotel Yokohama Isezakicho

Hotel New Grand

InterContinental Yokohama Grand IHG Hotel

Richmond Hotel Yokohama-Bashamichi

Oakwood Suites Yokohama

 

Dove dormire a Kyoto? Top hotel di Kyoto

Laon Inn Gion Nawate

FUGASTAY Shijo Omiya

Hotel Excellence Enmachi Ekimae

Rest inn Kyoto

M’s Hotel Sanjo Omiya

Kyonoyado Kiyomizu Gojo Kuretakeso

Hotel Alfa Kyoto

Kamoya Ryokan

Stay SAKURA Kyoto TSUBAKI

Hanakiya

HOTEL THE POINT Kiyomizu Gojo

Sotetsu Fresa Inn Kyoto-Kiyomizu Gojo

Rinn Kiyomizu Gojo

Hotel IL Verde Kyoto

hotel MONday KYOTO MARUTAMACHI

Kyoto Crystal Hotel Ⅲ

The OneFive Kyoto Shijo

Hotel M’s Plus Shijo Omiya

Hotel M’s Est Nanajo

KYOSTAY Iroha Toji Main

Yukari Kyoto

FUUTEI Japanese-style lodge

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Rinn Horikawa Gojo

COCORO HOTEL

Kyomachirikyu Higashihonganji

Hilton Garden Inn Kyoto Shijo Karasuma

Hyatt Regency Kyoto

PARK HYATT KYOTO

Hyatt Place Kyoto

Villa Front Kyoto Seimei

Enzo Kyoto Gojo

Randor Residential Hotel Kyoto Suites

Daiwa Roynet Hotel Kyoto Grande – former Daiwa Royal Hotel Grande Kyoto

Hotel Alza Kyoto

MUNI KYOTO

Kyoto Shijo Takakura Hotel Grandereverie

Kyomachiya Suite Rikyu

Nagi Kyoto Shijo

THE THOUSAND KYOTO

 

Top Ryokan a Kyoto

京都駅前ひふみ旅館HifumiRyokan Kyoto station)

Ryokan Ryokufuso

Kyoto Machiya Ryokan Cinq

Gion Ryokan Q-beh

Kyomachiya Ryokan Sakura Urushitei

 

Migliori Ryokan a Tokyo

Japanese traditional house.Ryokan in asakusa with 2bedrooms

Ryokan ASAKUSA-chaka-

Onsen Ryokan Yuen Bettei Tokyo Daita

Sakura Ryokan Asakusa Iriya

PROSTYLE RYOKAN TOKYO ASAKUSA

 

Top Ryokan a Yokohama

PROSTYLE Ryokan Yokohama Bashamichi

 

Altro, in questo blog di viaggio:

 

Quanto costa un viaggio in Giappone nel 2024?

 

Minazuki: il mese di giugno in Giappone fra usi e costumi

 

Il Gundam di Yokohama si trasferisce a Osaka per Expo 2025

 

Estate in Giappone: 6 top luoghi per foto magnifiche

 

Guida di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

 

Yomiya e Motomiya Festival al Santuario di Fushimi Inari Taisha a Kyoto

 

 

Giugno in Giappone: cose da sapere se viaggi nel paese del Sol Levante

 

 

Qual è il periodo migliore per visitare Osaka? Meteo e clima mese per mese

 

10 Cose che non sai su Kyoto

 

Guida completa di Nikko a Tochigi

 

Tokyo: come divertirsi a Shibuya spendendo poco

 

Lezioni di sostenibilità dall’antico Giappone: tutto quello che dovremmo imparare

 

Minazuki: il mese di giugno in Giappone fra usi e costumi

 

Perfect Days: i bagni pubblici di Shibuya location nel film di Wenders

 

Differenze tra templi e santuari in Giappone

 

Come distinguere giapponesi coreani e cinesi?

 

5 Fatti sul Giappone da sapere prima di un viaggio

 

Blog Giappone

 

Miglior blog di viaggio

 

Il Mio Viaggio In Giappone

 

Assicurazione viaggio Giappone

 

pocket wifi Giappone come funziona

Diffondi il verbo!
error: Hai copiato finora senza chiedere il permesso? Ora basta!